Detto Fatto – La settimana dal 23 al 27 gennaio: le sposa di Pinella e la chirurgia plastica…

balivoNuova settimana con “Detto Fatto“, il programma factual di Rai2 condotto da Caterina Balivo. Questa settimana, i dolci ‘alternativi’ di Aliberti e Manzotti, le spose di Pinella e… la chirurgia plastica!

Lunedì 16 gennaio

Franco Aliberti raccoglie la sfida lanciata da un piccolo telespettatore. Franco ci proporrà un dolce senza uova per una merenda perfetta. Roberto e Gianluigi Valvassori, due fratelli fashion designer, hanno creato due brand di tendenza per l’uomo a partire dal laboratorio di maglieria dei loro genitori. Con il dottor sorriso Giovanni Macrì apriamo la dispensa della nonna alla ricerca dei rimedi naturali che fanno bene al nostro sorriso. Lo zenzero e il prezzemolo fanno bene o male ai denti? Paolo Venuta cambia taglio e colore di capelli alla sua ospite Federica. Lo chef stellato Ilario Vinciguerra ci preparerà un timballo di riso a base di: cavolo nero, broccoli, ricotta vaccina fresca, mozzarella e uova sode, pomodorini secchi.

Martedì 17 gennaio

La blogger di cucina più amata da grandi e piccini, Giulia Vaiana, preparerà i dolcetti del bosco. Raffaello Tonon si occuperà di un giovane insegnante che non riesce a vestirsi elegante e che non sa farsi il nodo alla cravatta. Il fiorista ecosostenibile Alberto Menegardi ci presenta un tutorial dedicato ai più piccoli. Impariamo a riprodurre un ecosistema in vaso per osservare da vicino tutti i cicli della natura. Le sfide di Titty e Flavia: come smacchiare le scarpe di camoscio, come eliminare la macchia di vino rosso dalla tovaglia o camicia, come eliminare i graffi sul legno e come pulire la borsa di pelle chiara. Stefano Bonomi sara’ alle prese con una sosia. Si tratta della sosia della grande icona pop, Madonna.

Mercoledì 18 gennaio

Pinella Passaro si occuperà di Mariella, sposa curvy di Parma che cerca un abito per il suo matrimonio con Luca che si terrà il prossimo 9 settembre. La regina del cucito creativo Emanuela Tonioni proporrà un porta trucchi da viaggio e da ufficio da realizzare con la macchina da cucire. La veterinaria di Detto Fatto Eliana Piola ci parlerà di come prendersi cura dei piccoli volatili che vivono in cattività.

Giovedì 19 gennaio

Torna Matteo Manzotti, il pasticciere che ha conquistato tutti con il suo ciuffo biondo e i suoi immancabili risvoltini. Nella puntata proporrà un dolce perfetto per chi è intollerante al glutine e ripieno di una golosa confettura. Mara e Giulia saranno le ospiti speciali del tutorial di Olivia Ghezzi. Le due ragazze sceglieranno il look più adatto a una festa anni venti cui dovranno partecipare. Il chirurgo plastico e ricostruttivo Matteo Malacco parlerà di mastoplastica additiva, una delle operazioni chirurgiche più richieste. Continuano le lezioni di design dell’architetto Andrea Spera. Dopo aver scelto le luci giuste per la zona living, oggi ci dedichiamo alle tende: scopriremo la differenza tra i vari modelli e analizziamo gli errori più comuni che si fanno quando si scelgono le tende per il soggiorno. La cucina dell’Italia differente attraverso il sapore delle polpette con Dario Tornatore. Realizzerà due ricette a partire da altrettanti piatti tipici di Torino.

Venerdì 20 gennaio

Torna il pizzaiolo canterino Gianfranco Iervolino, che proporrà un dolce tipico della tradizione campana: la polacca di Aversa. Ardua la sfida per lo stilista senza ago e filo Fabrizio Crispino: protagonista del suo tutorial un abito rosso di Ariana Grande. Il parrucchiere e barbiere Giovanni Cibin è da poco entrato a far parte della grande famiglia di Detto Fatto. Proporrà un nuovo taglio di capelli per il suo ospite Matteo. Anche la barba ha bisogno di una bella sistemata e Giovanni mostrera’ come regolarla e ammorbidirla. Fabiano Oldani parlera’ delle piante per arredare la stanza più umida di tutta la casa: il bagno. Torna lo chef Sebastiano Rovida con le sue originali rivisitazioni dei piatti della tradizione. La ricetta di venerdì portera’ in Oriente, dove maiale e piselli si sposano perfettamente con sake e anice stellato per un risultato da leccarsi le dita.