La prova del cuoco – Puntata del 8 febbraio 2017 – Il menu di oggi.

antonellaMercoledì 8 febbraio 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da sedici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. In anteprima il consueto almanacco di Antonella e la ricetta sprint.

Spaghetti degli innamorati | Hiro Shoda

Il primo piatto di oggi è particolare, e a proporlo è Hiro Shoda, che prepara un piatto per San Valentino. Ecco la ricetta degli spaghetti degli innamorati.

  • 200 g spaghetti di soia, 1 spicchio d’aglio, 8 gamberi rossi, 150 g succo di rapa rossa, 50 g rapa rossa precotta, 1 peperoncino rosso fresco, 15 g salsa di soia, olio evo, sale
  • Per la finitura: 20 g lamelle di mandorle

spaghettiPortiamo a bollore l’acqua, immergiamo gli spaghetti, spegniamo il fuoco e lasciamo in ammollo per 5 minuti.

In padella, scaldiamo un generoso filo d’olio con uno spicchio d’aglio ed un peperoncino. Mettiamo a rosolare i gamberi già puliti e la rapa rossa precotta e tagliata a cubetti. Aggiungiamo anche parte della rapa frullata ad immersione. Saliamo. Preleviamo gli spaghetti dall’acqua bollente e li uniamo al condimento, in padella. Aggiungiamo anche la salsa di soia e mescoliamo per qualche istante, in modo da fare insaporire il tutto. La pasta diventerà rosa!

Possiamo friggere parte degli spaghetti, ancora secchi. Otterremo una sorta di nido, su cui adagiare gli spaghetti. Decoriamo con lamelle di mandorle.

spaghetti2Polpette alla pulcinella con bruschetta | Daniele Persegani

Dal Giappone, all’Emilia Romagna. Il simpaticissimo Daniele Persegani, alias ‘il Persy‘, dopo aver ballato una hit di Ricky Martin, propone un ricco secondo piatto. Prepariamo le polpette alla pulcinella con bruschetta.

  • 300 g macinato di manzo, 200 g macinato suino, 100 g macinato di vitello, 3 uova, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, 150 g formaggio grattugiato, 1 fiordilatte, 2 barattoli di pomodorini pelati, 1 cipolla rossa, 40 g acciughe sott’olio, 1 peperoncino, 30 g capperi dissalati, 8 fette di pane, 1 spicchio d’aglio, sale e pepe

polpetteIn un tegame, rosoliamo la cipolla rossa affettata con un filo d’olio, le acciughe sott’olio, i capperi ed il peperoncino. Dopo qualche minuto, aggiungiamo il pomodoro ed un po’ d’acqua. Portiamo a bollore.

In una ciotola, lavoriamo insieme i macinati di carne, sale, pepe, prezzemolo tritato, formaggio grattugiato e uova. Impastiamo per bene con le mani. Ottenuto un composto omogeneo, formiamo delle noci di composto. Al centro, creiamo un incavo, che riempiamo con della mozzarella a cubetti. Richiudiamo l’impasto sulla mozzarella, in modo da formare delle polpettine.

Quando il sugo bolle, immergiamo le polpettine. Facciamo cuocere, coperte, per circa 40 minuti. Intanto, in forno, facciamo dorare le fette di pane. Quando sono abbrustolite, le condiamo con olio evo, sale e pepe.

polpette2Zeppole sarde | Anna Moroni

Infine, il dolce! Antonella è disperata: è a dieta, ma Annina Moroni ha preparato le zeppole! In vista del Carnevale, la cuoca casalinga prepara una ricetta sarda… un dolce, ovviamente, fritto! Dunque, prepariamo le zeppole sarde.

  • 1 Kg semola rimacinata di grano duro, 30 g zucchero, 10 g lievito di birra fresco, scorza grattugiata e succo di 2 arance, 1 l latte, un pizzico di sale, 1/2 bicchierino di liquore all’anice, grappa, zucchero semolato, olio di arachide per friggere

zeppoleIn planetaria, o in una ciotola, mettiamo la farina rimacinata di grano duro, lo zucchero, il lievito di birra fresco sbriciolato (o quello secco, mezza bustina), il succo e la buccia grattugiata di due arance. Infine, aggiungiamo metà del latte ed una presa di sale. Cominciamo ad impastare, con il gancio o con le mani. Quando l’impasto comincia a formarsi, aggiungiamo un bicchierino di grappa ed il latte rimanente (poco per volta). Profumiamo con 4 gocce di aroma all’anice o un po’ di liquore all’anice. Quando il composto è pronto, è liquido e setoso, lo copriamo e lasciamo lievitare per 5 ore (dobbiamo vedere che le bolle si aprono…).

zeppole2Con il composto lievitato riempiamo un imbuto o una sacca da pasticciere. Intanto, portiamo a temperatura l’olio (170°). Coliamo il composto all’interno dell’imbuto nell’olio caldo, lentamente, formando una girandola. Quando le zeppole sono dorate, le facciamo sgocciolare sulla carta assorbente. Ancora calde, le passiamo nello zucchero semolato.