Sanremo è Sanremo #7 – Parla il vincitore Francesco Gabbani che rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest; Carlo Conti e Maria De Filippi tirano le somme del Festival

Sanremo 2017
sanremo

Per rileggere le altre puntate: 1 – 2 – 3 – 4 – 5 – 6

Perché Sanremo è Sanremo, recitava il brano interpretato da Maurizio Lauzi, figlio di Bruno, al Festival di Sanremo 1995 targato Pippo Baudo. Da allora molte cose sono cambiate, ma il Festival della Canzone Italiana, giunto alla 67° edizione, rimane ancora l’evento più atteso. Sulle pagine di UnDueTre.com vi riportiamo i rumors che trapelano dalla cittadina ligure, giorno per giorno, ora per ora, minuto per minuto. Ecco il nostro settimo ed ultimo appuntamento con Sanremo è Sanremo.

UN SANREMO DA FYVRY – #7

Nelle passate edizioni il nostro commento al Festival era solo radiofonico con Dietro le quinte maledette (per citare una vecchia rubrica di Striscia la notizia). Da quest’anno, ci mettiamo la faccia per commentare, ogni mattina, ciò che accadrà sul palco del Teatro Ariston. A voi la sesta puntata dell’editoriale Un Sanremo da Fyvry.

LE DICHIARAZIONI DELLA CONFERENZA STAMPA ODIERNA

Gabbani trionfa – Il vincitore del 67esimo Festival di Sanremo dichiara a caldo alla stampa il suo trionfo: “La mia reazione nei confronti di Fiorella era doveroso. Per me era già un grande trionfo poter avuto la possibilità di convidere il palco con artisti come Fiorella Mannoia. Devo essere sincero, questa vittoria non me la aspettavo proprio. Ci speravo in un angolino del mio cuore, ma sono ancora incredulo. Naturalmente sono molto gioioso. Quest’ultimo anno è stato pieno di soddisfazioni. Spero di riuscire a gestire questa nuova emozione dal punto di vista emotivo. E spero anche di continuare a fare musica con il mio punto di vista”.
E conferma la sua presenza al prossimo Eurovision Song Contest a Kiev: “E’ probabile che il testo venga tradotto in inglese, ci devo ragionare. Non lo so. La canzone, indipendentemente dal testo, credo abbia appeal dal punto di vista melodico. La musica è fatta anche di vibrazioni e note”.

Fiorella Mannoia seconda – La cantante in conferenza rivela: Sono venuta con lo stesso spirito di trent’anni fa, non sono venuta con l’intento di vincere. Certo, ci speravo in un angolino, non voglio essere ipocrita. Spero che questa canzone possa fare il percorso delle mie altre canzoni di Sanremo”.

Gli ascolti – Il direttore Andrea Fabiano esordisce così: Fabiano è comprensibilmente entusiasta del risultato degli ascolti di ieri sera. Prima Festival ha avuto una media di quasi il 29%. “Ieri il record è stato notevole, lo share più alto degli ultimi 15 anni, 58, 4 per cento di media, oltre 12 milioni di ascoltatori”. Crozza con oltre 15 milioni, picco di share sul finale quasi all’80 per cento.

Le parole di ContiCarlo Conti nell’ultima conferenza stampa interviene: “Ho pochissimo da dire, il primo ringraziamento va a Maria, io da direttore artistico del Festival me l’ero immaginato così e così è stato”. E sulla questione del compenso: “Non avrei mai voluto farlo e dirlo… Avrei voluto devolvere la parte del compenso della conduzione del Festival di terremotati, ho una fortuna incredibile che all’inizio non ho avuto. Bonifico di 100.000 euro per la conduzione del Festival alla Protezione civile.

Le parole di Maria – Maria De Filippi conclude la sua presenza a Sanremo in conferenza: “Grazie a voi perché per me è stato importante quello che avete scritto. Nonostante siano anni che faccio televisione, ancora mi arrabbio, mi colpiscono le parole, in qualche modo. Grazie perché comunque mi hanno consentito di continuare ad essere me stessa al Festival. E’ una macchina che quando la vedi da casa pensi “Dicono tutti che è difficile, proviamo”, mi sono messo alla prova su una cosa lontana da me ma mai avrei pensato che potesse essere così, pian piano entri in un frullatore e non capisci neanche come ti chiami. Io non essendo abituata, dopo la prima sera pensavo “Finito, ci vediamo la settimana prossima”, arrivata a giovedì ho pensato “Abbiamo fatto il giro di boa, mancano due giorni”. Volevo ringraziare Leone, la Rai, si pensa che sia un carrozzone pieno di gente lì per il posto sicuro, non è vero, c’è passione, una grande coesione, ho visto tutta la Rai concentrata sull’evento. In questo senso, anche noi dovremmo un pochino imparare questa coesione di intenti reali“. E sulle canzoni in gara:Le canzoni che mi sono piaciute di più? Mannoia, Gabbani, Ermal Meta. Non voglio parlare dei miei… mi è piaciuto Michele Bravi. Mi è piaciuto moltissimo Moro.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter