La prova del cuoco – Puntata del 3 aprile 2017 – Il menu di oggi.

antonellaLunedì 3 aprile 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da sedici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. In anteprima il consueto almanacco di Antonella e la ricetta sprint.

IMG_3560Crescentine ripiene | Alessandra Spisni

Aprile… quindi, cuochi a primavera! Come ogni lunedì, il torneo iniziale, dedicato alle ricette primaverile, vede sfidarsi due cuochi del cast. Oggi tocca ad Alessandra Spisni ed allo spagnolo David Povedilla. Alessandra propone un suo cavallo di battaglia: le crescentine ripiene.

  • 500 g di farina, 1 panetto di lievito, 15 g di sale grosso, 120 g acqua, 70 g panna liquida fresca, 50 g latte fresco, 1 cucchiaino di miele, 500 g di strutto per friggere
  • Per farcire: 50 g di prosciutto cotto, 50 g formaggio, 50 g stracchino, 50 g spiancini, 50 g dio cicoria, 50 g formaggio di pecora, 50 g salame

crescentine Scaldiamo l’acqua con il sale grosso. Dopo qualche minuto, aggiungiamo il latte e la panna freddi. A parte, sciogliamo il lievito di birra fresco con un cucchiaino di miele. Uniamo la miscela di acqua, latte e panna al lievito. Quindi aggiungiamo la farina tutta d’un colpo. Ottenuto un composto liscio ed omogeneo, lo mettiamo a lievitare circa 1 ora, in una ciotola, coperto con la pellicola.crescentine2Quindi stendiamo con il mattarello, allo spessore di 3-4 mm. Ritagliamo degli spicchi. Mettiamo al centro di ciascun quadrato il ripieno scelto, salumi e formaggi vari (per i vegetariani, Alessandra consiglia delle erbette appassite e dello stracchino), e richiudiamo, sigillando bene i bordi, in modo da ottenere dei triangoli.

IMG_3537Lasciamo lievitare ancora 10 minuti. Friggiamo nello strutto bollente o nell’olio… ma non ditelo alla Spisni! Quando sono appena dorate, le facciamo sgocciolare su carta assorbente e gustiamo calde!

crescentine3

Empanadillas de carne | David Povedilla

David Povedilla, invece,  risponde con le empanadillas de carne.

  • per l’impasto: 500 g di farina, 200 g di vino bianco, 100 g di strutto, 100 g di olio extravergine di oliva, 15 g di sale. 5 g di lievito in polvere, 1 uovo 
  • per il ripieno: 100 g di cipolla di Tropea, 300 g di macinato di carne di maiale e manzo, 50 g di peperone rosso, 30 g di olive denocciolate, 40 g di passata di pomodoro, 20 ml di vino bianco, 2 uova sode, paprika dolce, sale e pepe qb
  • per la salsa: 200 ml di panna, 50 g di succo di lime, scorza di lime qb, coriandolo qb, aneto qb, sale qb

IMG_3531Partiamo dal ripieno: tagliamo la cipolla finemente e la facciamo rosolare in una padella con un goccio di olio, poi aggiungiamo iil macinato di carne, il peperone tagliato a cubettini, le olive tagliate a pezzetti. Saliamo, pepiamo e facciamo ben rosolare il tutto, poi mettiamo un pochino di paprika, la passata di pomodoro e il vino.

IMG_3539Cuociamo, mescolando spesso, a fiamma dolce per 10 minuti. Poi mettiamo le uova sode tagliate a cubetti, mescoliamo e lasciamo raffreddare. Facciamo l’impasto: in una ciotola mettiamo la farina, il vino, il sale, lo strutto, l’olio e il lievito. Impastiamo il tutto, quindi stendiamo il panetto con il mattarello. Con un coppapasta ne ricaviamo dei dischi. Li farciamo mettendo al centro di ognuno un po’ di ripieno fatto.

IMG_3536Li chiudiamo a mezzaluna, quindi fissiamo i bordi schiacciandoli con i rebbi di una forchetta. Li mettiamo in una teglia foderata con carta da forno, li spennelliamo con un uovo sbattuto e inforniamo a 200° per 15 minuti. Serviamo accompagnando con una salsa fatta sbattendo con una frusta la panna con un pizzico di sale e unendo a metà montatura il succo e la scorza grattugiata di un lime, coriandolo e aneto a piacere. Buon appetito.

IMG_3542Polpettine di ricotta | Anna Moroni

E’ lunedì, il frigo è vuoto… Anna Moroni corre in nostro aiuto, proponendo una ricetta del recupero, da preparare con gli avanzi. Oggi, in particolare, aiutiamo Roberto, dalla provincia di Modena, che ha solo della ricotta in frigorifero… Prepariamo le polpettine di ricotta.

  • 500 g ricotta, pane raffermo, 1 bicchiere di latte, 1 uovo, grana e/o pecorino grattugiato, noce moscata, pangrattato, 500 g passata di pomodoro, 1 cipolla, olio evo, sale e pepe

IMG_3544Mettiamo a scolare la ricotta in un colino: dev’essere asciutta. Uniamo alla ricotta il pane raffermo ammollato nel latte e ben strizzato. Aggiungiamo ancora 1 uovo, il pecorino grattugiato ed un pizzico di noce moscata in polvere. Impastiamo. Se il composto è troppo morbido, aggiungiamo del pangrattato. Formiamo delle polpettine e le rotoliamo nel pangrattato. Per il sugo, facciamo rosolare in padella la cipolla tritata con un filo d’olio. Quando è ben rosolata, uniamo la passata di pomodoro. Saliamo e, se vogliamo, aggiungiamo del peperoncino fresco. Posizioniamo le polpette sul sugo. Le facciamo cuocere per qualche minuto, senza girarle, o potrebbero rompersi. Finiamo con del timo fresco ed eccole pronte.

polpette

Spiedini di salmone e caciocavallo | Ricardo Takamitzu

La specialità del giorno stavolta è un piatto orientale, e a proporla è Ricardo Tamakitzu, che realizza gli spiedini di salmone e caciocavallo.

  • p 200 g di pancia di salmone, 300 g di caciocavallo dolce, 1 ananas, 100 g di asparagi, 1 vaschetta di fragole, sale qb 
  • per la riduzione: 100 ml di aceto balsamico, 1 cucchiaino di zucchero di canna, 1 cucchiaio di acqua 
  • per guarnire: fiori eduli qb

IMG_3552Togliamo la buccia dall’ananas, tagliamo la base in modo da potere tenere l’anans in piedi, quindi tagliamo la parte superiore in modo da creare un coperchio. La scaviamo poi all’interno, aiutandoci con una ciotolina che poi posizioniamo all’interno. L’ananas risulterà quindi un contenitore per la ciotolina in cui mettiamo la riduzione fatta scaldando prima in padella l’aceto balsamico e un cucchiaio di acqua e uno raso di zucchero di canna.

IMG_3547Sbollentiamo, per due minuti, gli asparagi senza la fibra esterna, in acqua bollente e salata, poi li mettiamo in acqua e ghiaccio. Tagliamo il caciocavallo  a cubetti e il salmone a striscioline. In ogni strisciolina di salmone avvolgiamo dei cubetti di caciocavallo. Tagliamo le fragole a rondelle e gli asparagi a bastoncini. Formiamo degli spiedini, infilzando negli appositi stecchetti, asparagi,  fragole, cubetti di salmone farciti e così via fino a completare gli spiedini.

Li mettiamo in una teglia foderata con carta da forno e inforniamo a 200° già caldo per 5 minuti. Infilziamo gli spiedini cotti nel bordo dell’ananas. Guarniamo con fiori eduli. Buon appetito.

IMG_3553Torta magica al limone con caramello e mandorle | Natalia Cattelani

Torna, dopo una settimana di assenza, Natalia Cattelani, che come ogni lunedì ci delizia con uno dei suoi dolcetti casalinghi. La cuoca, reduce da una vacanza-lavoro lampo in quel di Cuba, ci propone una magia… Prepariamo la torta magica al limone con caramello e mandorle.magica2

  • 115 g farina, 4 uova, 150 g zucchero, 125 g burro, scorza di un limone, succo di mezzo limone, 500 ml latte intero
  • Per decorare: 3 cucchiai di mandorle a lamelle, 100 g zucchero, 3 cucchiai di acqua, 30 g succo di limone, 10 g burro, 2 cucchiai di acqua

magicaServe uno stampo quadrato o rettangolare 20X20. La torta dev’essere alta, quindi lo stampo non dev’essere troppo largo. Se non avete uno stampo, potete utilizzare due vaschette di alluminio usa e getta: ritagliamo i bordi e le sovrapponiamo, incastrandole, in modo da ottenere uno stampo 20×20. magica3Possiamo utilizzare anche una semplice tortiera del diametro di 20 cm, massimo 22. Imburriamo lo stampo e lo copriamo con della carta forno, che deve aderire alla perfezione (la tagliamo nel modo suggerito da Natalia, foto).

magica4Prepariamo l’impasto: con le fruste elettriche, lavoriamo i tuorli con lo zucchero. Ottenuto un composto chiaro e spumoso, aggiungiamo il burro fuso, due cucchiai di succo di limone e la scorza grattugiata di limone. Mescoliamo. In un pentolino, scaldiamo appena il latte (non dev’essere bollente, ma tiepido). Aggiungiamo all’impasto. A parte, montiamo gli albumi a neve. Incorporiamo gli albumi a neve, poco per volta, al composto. Ottenuto un composto omogeneo, lo coliamo nello stampo ed inforniamo a 150° per 60 minuti. Lasciamo raffreddare completamente.

IMG_3555Prepariamo il caramello, mettendo in un pentolino zucchero, noce di burro e succo di limone. Spennelliamo la torta con il caramello e disponiamo sopra le mandorle a lamelle. In alternativa, spolveriamo solo con zucchero a velo. Tagliamo a cubotti e serviamo.
magica5

Gara dei cuochi

Pomodoro: Renato Salvatori con Roberto Bizzarri

Peperone: Diego Bongiovanni con Maria Caragnano

Giuria: Fede, Tinto, Evelina Flachi. Vince il pomodoro, 300€ a Roberto.

IMG_3556