“La febbre del sabato sera” – Capitolo 2 – Le polemiche di Ballando con le stelle (Parte 1).

News TV

IMG_3929

Forse erano anni che non c’era un confronto così serrato tra Rai 1 Canale 5 ma, soprattutto, tra i relativi addetti ai lavori, in tema di ascolti, di contenuti e di dichiarazioni al vetriolo provenienti da una parte e dall’altra. La disfida in questione vede contrapporsi due eterni rivali: Ballando con le stelle, l’unico show dell’ammiraglia Rai rimasto a scontrarsi senza troppe remore contro le corazzate avversarie, e Amici, un talent show che, complice il sabato sera e varie questioni legate al mercato discografico, ha cercato di ripulirsi della cattiva fama costruitasi fino al 2009 o giù di lì.

Dopo avervi raccontato l’apice della tensione tra le due botteghe del sabato sera (qui il post), questa nostra serie di articoli prosegue cercando di mettere ordine nelle difficoltà che stanno attanagliando le proposte e dell’ammiraglia Rai, e dell’ammiraglia Mediaset. Ed oggi ci occupiamo di ciò che sta accadendo all’interno di Ballando con le stelle. Perché ce n’è davvero tanto, da raccontare.

CAPITOLO 2.1 – L’Alba dei tempi

IMG_1773

Ballando con le stelle, quest’anno, si è fondato sulla personalità, anche abbastanza dirompente, di due signore del mondo dello spettacolo quali Alba Parietti Giuliana de Sio. Ed è proprio grazie a loro due che si sono alimentate le polemiche più importanti di quest’edizione, iniziata sotto i migliori auspici già lo scorso 25 febbraio.

La prima esibizione della De Sio, infatti, è stata salutata da un (su 50). Chiaramente, si può eccepire il fatto che si sia trattato della prima puntata, i concorrenti sono, spesso, un po’ impacciati nei movimenti e la giuria (che non si è mai caratterizzata per il buonismo), si è lasciata andare a qualche commento in punta di fioretto. Meritevole di nota quello della (solita) Selvaggia Lucarelli, che si aspettava un cigno e, invece, si è trovata di fronte la scimmia di Gabbani.

Tutto resta sotto silenzio, finché non si va in sala delle stelle, in cui si vede la De Sio piangere e dimostrare di non aver preso bene i commenti della giuria: Colpa di un gioco al massacro di cui non sono all’altezza forse psicologicamente, non voglio che ci sia il tiro al piccione. Stasera è successo, sono molto preoccupata per me e per la mia salute mentale. A darle man forte si mette Alba Parietti, che sottolinea la valutazione troppo bassa data all’attrice campana. È soltanto l’inizio…

CAPITOLO 2.2 – Dai social alla pista

IMG_1771

Alba Parietti, sappiamo, non è mai stato un personaggio semplice da gestire. Se, poi, la si mette a confronto con una giuria cattiva (o incattivita?), è inevitabile che si sia costruita un’autentica polveriera, a cui basta veramente poco per esplodere.

E la prima bomba esplode poco prima della seconda puntata, con la Parietti che sottolinea, sul suo Facebook, che il picco di share della prima puntata è avvenuto nel corso della sua esibizione ed è stata prontamente ripresa dalla Lucarelli (sempre lei!). Commentando anche la foto allegata al post, ha così ribattuto:

Ma esattamente con “picco d’ascolto” abbinato a questa foto Alba cosa ci voleva dire? Perché se la sua patonza è l’arma definitiva per battere la De Filippi, io direi di lasciarla in questa posizione accanto a Mayer fino al 10 maggio.

Uno scontro che si è trascinato anche nel corso della puntata. Al momento delle votazioni, la Lucarelli ha sottolineato la mancanza di progressi della Parietti che, prontamente, l’ha apostrofata Selvaggina e ha detto:

Tu non hai nessuna competenza. Se uno si permette di scherzare con me… Ma perché sei così nervosa? Non fare la tigre da tastiera…

Nulla di nuovo, sotto il lampadario dell’Auditorium del Foro Italico. Del resto, la questione circa la scarsa competenza della giuria di Ballando era già stata sollevata nella stagione precedente, ma era stata sopita prontamente dalla Carlucci. Ma, stavolta, la cosa non sembra fermarsi lì.

CAPITOLO 2.3 – Calma e sangue freddo

IMG_3133

La terza puntata scorre come una lippa, ma una nuova esplosione la si registra nel corso della quarta puntataGiuliana De Sio non convince nel suo paso doble, ma non convince soprattutto il suo abbigliamento (vedi diapositiva). E, come nella prima puntata, a difenderla scende in campo l’immancabile Alba Parietti.

Ecco, ora siete anche esperti di costumi! Siamo arrivati alla quarta puntata, siete i giudici, no? Bene! Dimostrate di saperne di danza: diteci in tempo reale che passi facciamo, volta per volta!

A prendere la parola, quindi, arriva Carolyn Smith, che ha ben poco da dimostrare, essendo giudice di danza a livello internazionale e, per ragioni (anche) televisive, è affiancata da giudici laici che, a furia di vederne di cotte e di crude, sono diventati anche loro degli esperti di danza, pur provenendo principalmente dal mondo dello spettacolo.

Dovete smetterla di lamentarvi della giuria: siamo 5 esperti di spettacolo. Non bisogna essere esperti di ballo per parlare. Noi commentiamo quel che vediamo: quando andate a teatro commentate quel che vedete, se vi piace o non vi piace, e non c’è bisogno di essere esperti di teatro. Datevi una calmata in sala delle stelle e non lamentatevi mai più.

Finita qui? Assolutamente no… scopritelo nel prossimo post.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter