La prova del cuoco – Puntata del 27 aprile 2017 – Il menu di oggi.

antonellaGiovedì 27 aprile 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da sedici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. In anteprima il consueto almanacco di Antonella e la ricetta sprint.

Dopo ‘l’esercizio di stile’ di Davide Scabin, la cucina casalinga e golosissima di Annina Moroni, che al cospetto dello chef si sente “piccola, piccola“. In vista del primo maggio, Anna prepara un lievitato perfetto per un pic nic. Prepariamo la focaccia di patate con pesto fagiolini e crescenza.

Ingredienti

  • Per la focaccia: 500 g farina, 20 g lievito di birra fresco, 100 g patate, 300 ml acqua tiepida, 2 cucchiai di olio
  • Per il ripieno: 300 g fagiolini, 250 g crescenza, 1 mazzetto di basilico, 1 spicchio d’aglio, pinoli, olio evo, sale fino e grosso

focaccia

Procedimento

Partiamo dall’impasto. In una ciotola mettiamo la farina ed il lievito sbriciolato. Uniamo la purea di una patata lessa e fredda, l’olio e poca acqua tiepida. Cominciamo ad impastare, aggiungendo man mano l’acqua rimasta ed il sale. Lavoriamo per lungo tempo, circa 10 minuti, Mettiamo in una ciotola, copriamo con la pellicola e facciamo lievitare per circa 1 ora.focaccia2

Lessiamo i fagiolini in acqua salata e, da freddi, li tagliamo a tocchetti. Uniamo la crescenza a tocchetti ed il pesto genovese, preparato frullando il basilico con l’aglio, i pinoli, l’olio, il formaggio grattugiato, sale e pepe. Mescoliamo per bene il tutto.

Dividiamo l’impasto lievitato in due panetti. Stendiamo il primo panetto e lo poniamo alla base ed ai bordi di una teglia a cerniera di 26 cm. Inseriamo all’interno il ripieno di fagiolini e crescenza e copriamo con l’altro disco di impasto. Sigilliamo i bordi e lasciamo lievitare almeno altri 10 minuti. Spennelliamo con l’olio ed inforniamo a 190° (forno preriscaldato) per 30 minuti. Dev’essere ben dorata. Va consumata tiepida.

focaccia3

Direttamente dalla Spagna, David Povedilla torna a cucinare una delle specialità iberiche. David, un po’ malinconico, per via dei 32 anni compiuti in settimana… prepara un piatto della sua infanzia, la tortitas de pollo con verduras.

  • per le tortitas: 4 uova, mezzo l di latte, 250 g di farina, 10 g di olio extravergine di oliva, 80 g di spinaci bolliti, sale e pepe qb
  • per il ripieno: 150 g di petto di pollo cotto, 1 porro, 150 g di zucchine, 100 g di asparagi verdi, 100 g di foglie di spinaci, 100 g di ricotta, sale e pepe qb
  • per la crema di carote: 300 g di carote, 50 ml di latte, 50 g di olio extravergine di oliva, sale e pepe qb, aneto fresco per guarnire

Facciamo la pastella per le tortitas ossia le crêpes, quindi frulliamo ad immersione le uova con il latte, la farina, gli spinaci lessati e strizzati, l’olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e di pepe. Scaldiamo una padella antiaderente leggermente unta e cuociamo il composto mettendone una mestolata alla volta e spargendolo bene per tutta la padella, come fossero delle classiche crêpes.

Facciamo il ripieno e in una padella scaldiamo un goccio di olio, mettiamo a rosolare la cipolla tagliata finemente, poi aggiungiamo gli asparagi e le zucchine tagliati a dadini. Cuociamo 10 minuti, aggiungendo verso fine cottura gli spinaci, il pollo tagliato a cubettini e la ricotta e mescolando il tutto.

Facciamo una crema frullando le carote bollite con un pochino della loro acqua di cottura e il latte, saliamo, pepiamo e uniamo un pochino di olio.

Farciamo le tortitas con il composto di verdure, condiamo con la salsa fatta e decoriamo con l’aneto. Buon appetito.

Infine, facciamo un salto nel passato, al 1956, al 21 marzo, giorno in cui Anna Magnani vince l’Oscar… Poi, con Lorenzo Branchetti e Luisanna Messeri torniamo in cucina, per preparare l’uova alla Rossini.

Ingredienti

  • 4 fogli di pasta sfoglia, 1 tazza di besciamella, 1 barattolo di carciofi, 300 g fegatini di pollo, 1 cipolla, 1 barattolino di capperi sottaceto, 1 tubetto di pasta d’acciuga, 1 bicchiere di vinsanto, 9 uova di gallina, olio evo, sale e pepe

 

Procedimento

Prepariamo il patè di fegatini: rosoliamo la cipolla tritata con un filo d’olio. Aggiungiamo i fegatini a pezzetti e li lasciamo colorire. Sfumiamo con il vinsanto. Cuociamo altri 5 minuti. Saliamo e pepiamo. Quindi li frulliamo ad immersione con i capperi e la pasta d’acciughe. Lasciamo raffreddare.

Per il patè di carciofi, invece, frulliamo semplicemente i carciofi sgocciolati dall’olio.uova

Ricaviamo dalla sfoglia 16 dischetti (8 da 9 cm di diametro, 8 da 11 cm). Mettiamo al centro dei dischi più piccoli una cucchiaiata di patè a scelta. Formiamo un incavo al centro del patè e vi adagiamo il tuorlo. Mettiamo sopra un cucchiaino di besciamella e chiudiamo col disco di sfoglia più grande, sigillando bene i bordi. Spennelliamo con l’uovo e inforniamo a 170° per 10-15 minuti.uova2