Linea Blu – Quattordicesima puntata del 29 luglio 2017 – Da Torre Vado a Tricase: il Salento meridionale.

IMG_9333Linea Blu, il programma di Raiuno dedicato al mare, al suo ambiente e a tutto ciò che lo circonda, è tornato con la 23° edizione e oggi propone la quattordicesima puntata di questa serie.

Linea Blu 2017

Anche in questa edizione, condotta sempre da Donatella Bianchi e Fabio Gallo, il programma torna ad esplorare il meraviglioso mondo marino, rendendo ancor più familiari le coste e le isole più lontane, navigando lungo gli 8.000 chilometri bagnati dal mare della penisola italiana.

Fabio Gallo incontrerà grandi campioni per dare spazio agli sport di tendenza e non mancheranno i consueti appuntamenti con gli esperti, in particolare con il professor Giorgio Calabrese, del professor Corrado Piccinetti, del prof. Nicolo Carnimeo e di Egidio Trainito, un team di esperti che quest’anno si arricchisce della presenza di Francesco Tiboni, giovane archeologo subacqueo già protagonista di numerose scoperte e pubblicazioni.

Linea Blu | Quattordicesima puntata | 29 luglio 2017 | Salento meridionale

Oggi un viaggio lungo la costa meridionale del Salento, in Puglia, da Torre Vado a Tricase.  Una sagoma lunga circa 80 metri, una straordinaria ricchezza di vita che ha colonizzato ogni centimetro di lamiera, nuvole di pesce di ogni taglia e specie: a meno di un miglio al largo delle coste di Torre Vado, il relitto della “Tevfik Kaptan 1”, mercantile battente bandiera turca, affondato la mattina del 29 giugno del 2007.

BluSpiagge bianchissime intervallate a basse scogliere di arenaria compatta e ad una rigogliosa vegetazione mediterranea: sospesi a metà tra cielo e mare, assicurati ad un coloratissimo paracadute, a bordo di un’imbarcazione per il parafly, le bellezze di una costa “caraibica”. Un susseguirsi di anfratti, gole e varchi che talvolta diventano vere e proprie caverne: in mare, con Jonathan, pescatore e guida escursionistica, alla scoperta del sistema di grotte, tra Torre Vado e Santa Maria di Leuca, formatesi attraverso le millenaria erosione del mare.

Da Torre Vado a Tricase

“Emotion for Change”: nel suggestivo contesto dell’isola della Fanciulla, a poche centinaia di metri dalla punta di Torre Pali, con Sara Michieletto, primo violino dell’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, il progetto musicale “Emozioni per un Cambiamento”, finalizzato a suscitare consapevolezza relativamente al cambiamento climatico e al riscaldamento globale.

IMG_9332Dove il Mar Adriatico si unisce al Mar lonio: nel cuore del parco naturale regionale Costa Otranto, Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase, l’avamposto “MARE”, importante stazione marina e strategico luogo di cooperazione internazionale per istituzioni, associazioni, persone di tutto il Mediterraneo, uniti per una crescita ed uno sviluppo sostenibile delle comunità costiere.

Quattro giorni per trasformare l’energia del vento in potenza e divertimento: sul lago di Garda, con Fabio Gallo, incredibili evoluzioni al “Festival del Vento”.

L’edizione 2017

Economia marittima, sicurezza, ambiente, sport, educazione alimentare e pesca, sono solo alcuni dei temi che la trasmissione riproporrà nello spazio del sabato ma anche curiosità e personaggi con un occhio di riguardo al mondo degli animali. Sopra, sotto e intorno al mare: un viaggio attraverso il Mediterraneo che, pur rappresentando solo l’1 per cento della superficie blu del pianeta, conserva un capitale inestimabile di biodiversità e rappresenta, anche in termini economici, una grande opportunità di sviluppo.

Per Donatella Bianchi, autrice e conduttrice del programma, l’obiettivo principale è quello di sviluppare la cultura del mare, ponendo sempre grande attenzione ai problemi ambientali ed alla sicurezza, valorizzando le diverse tradizioni marinare e i luoghi di un’Italia insulare talvolta dimenticata.