Linea Verde Estate – Dodicesima puntata del 27 agosto 2017 – Temi e anticipazioni.

IMG_9600Nuova puntata, la  dodicesima, come sempre alle 12:20 su Raiuno, con Linea Verde Estate, il programma che per 13 settimane propone una vera e propria edizione estiva, con puntate completamente inedite. Cambia anche la conduzione: mentre Patrizio Roversi e Daniele Ferolla si godono le meritate vacanze, per i mesi estivi abbiamo Federico Quaranta e Federica De Denaro.

Linea Verde estate | 27 agosto 2017 | La Carnia

Sapete da dove arriva il legno e la sapienza artigiana con cui si sta ricostruendo Amatrice e il centro Italia devastato dal terremoto di un anno fa? E ancora, quando sentite al Giro d’Italia che i campioni scattano sulla mitica salita dello Zoncolan sospettereste che lì si producono alcuni tra i migliori formaggi?

La dodicesima puntata di oggi è un viaggio alla scoperta della Carnia, il bosco d’Italia nelle montagne più belle d’Europa dove si trovano le foreste più alte del nostro paese. E’ la Carnia una sorta di isola di rocce al confine Nord Est dell’Italia dove si mescolano le etnie germaniche, quelle di antica derivazione celtica con influssi slavi e l’antica popolazione friulana.

Qui tutto è natura e qui si vive in borghi incantati dove i folletti – gli sbilfs – sono usi fare scherzi agli umani e dove il tempo pare sospeso. Così Federica De Denaro va alla ricerca di questi spiritelli dei boschi a Ravascletto dove vedremo come si sfrutta, con pratiche silvicole del tutto sostenibili, il patrimonio forestale e dove incontra uno scultore che ha fatto il ritratto degli sbilfs.

Il bosco d’Italia

Poi la conduttrice si cimenta con l’avventura nel bosco a Forni di Sopra mentre nell’incanto di Sauris svela i segreti della lavorazione di uno dei prosciutti più rari e famosi d’Italia che deve il suo gusto inconfondibile al microclima e all’atavica pratica dell’affumicatura.

IMG_9601Federico Quaranta scala con la mountain bike lo Zoncolan per andare a fare il formaggio in malga e a pascolare le vacche in altura e poi in vigna a scoprire a Bellazoia di Povoletto un vitigno antico: la Ribolla Gialla. E ancora con la sua bici il conduttore scopre a Verzegnis un campo incastonato nei boschi dove si coltivano oltre quaranta varietà di mele antiche per farne succo e sidro: le bevande nazionali della Carnia.

Il viaggio di Linea Verde si conclude a Pesariis il paese degli orologi, Qui Federica De Denaro e Federico Quaranta si incontrano per concludere la puntata davanti ad un meraviglioso piatto di fagioli di Pesariis, una varieta’ di borlotto rampicante tipico della Carnia.