La prova del cuoco – Puntata del 18 settembre 2017 – Puntata breve.

antonellaLunedì 18 settembre 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da sedici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. 

Cous cous con zucchine e ricotta salata | Sergio Barzetti

Una ‘mini’ Prova del cuoco, oggi. Una puntata breve per via della precedente diretta da Taranto per l’apertura dell’anno scolastico. La ricetta di Sergio Barzetti, tuttavia, rende particolarmente goloso questo lunedì. Preariamo, infatti, un cous cous con zucchine e ricotta salata. Sergio, d’altronde, sarà tra i protagonisti del CousCousFest di San Vito Lo Capo.

  • 200 g cous cous di mais e riso (o di grano), 400 g zucchine, 150 g ricotta, 200 g pomodori datterino gialli, 40 g arachidi salate, 1 limone non trattato, 1 mazzetto di menta, timo, alloro, olio evo, sale

cousIn una ciotola, mettiamo il cous cous precotto. In un pentolino scaldiamo l’acqua con dei profumi: menta, scorza di limone, timo e sale (la proporzione è: 1 bicchiere di cous cous, 1 bicchiere di acqua). Versiamo l’acqua calda sul cous cous e lo lasciamo riposare per 5 minuti almeno. Dopo il riposo, lo sgraniamo con una forchetta.

pdc1Laviamo le zucchine e le tagliamo a cubetti piccoli. Le mettiamo a rosolare in padella con un generoso filo d’olio. Le saliamo a fine cottura. Devono essere ben dorate. Tagliamo dei pomodorini a metà e li condiamo con olio, sale e arachidi salate tritate grossolanamente.

Condiamo il cous cous con un filo d’olio, foglie di menta tritate, le zucchine spadellate, i pomodorini conditi ed una generosa grattugiata (a fori grossi) di ricotta salata. Mescoliamo il tutto per bene e serviamo.cous2

Involtini di faraona all’uva | Luisanna Messeri

Da Sergio a Luisanna. La roscia Luisanna Messeri prepara uno dei suoi piatti prediletti, squisitamente autunnale. Ecco gli involtini di faraona all’uva.

  • 1 petto di faraona a fette lunghe e sottili, 1 grappolo di uva bianca, 1 grappolo di uva nera chicchi grossi, 1 grappolo uva rosa, 200 g taleggio, 2 cipolle di tropea, 125 g yogurt greco, 125 g formaggio spalmabile, 1 limone, 1 mazzo di rosmarino, 1 mazzo di erba cipollina, farina, sale e pepe, olio evo, foglie di vite, orzotto lessato

involtini2 involtiniBattiamo le fettine di petto di faraona. Spalmiamo sopra un cucchiaino di soffritto di cipolla, olio, sale e pepe (deve cuocere fino a diventare una crema ristretta). Disponiamo sopra delle fettine sottili di taleggio. Posizioniamo al centro un acino d’uva nera ed arrotoliamo la fettina, in modo da ricavare un involtino. Fermiamo l’estremità con uno stecchino. Inseriamo un rametto di rosmarino all’interno dell’involtino, lo infariniamo e lo facciamo rosolare in padella, con un dito d’olio d’oliva. Devono essere ben dorati.

pdc2Una volta cotti, togliamo gli involtini dalla padella ed uniamo al fondo di cottura gli acini d’uva, bianca e nera, tagliati a metà, il formaggio spalmabile e lo yogurt greco. Lasciamo cuocere per qualche minuto.

Luisanna consiglia di servire gli involtini con dell’orzo bollito e condito con olio e sale, oltre al sughetto a base di uva e yogurt.

involtini4

Ciambellone al vapore | Natalia Cattelani

Infine, come ogni lunedì, spazio ai più golosi, con l’imperdibile dolce di Natalia Cattelani. Oggi, in particolare, la bravissima Nat ci insegna a fare un ciambellone… a vapore!

  • 4 uova, 250 g farina 0, 200 g zucchero, 150 g yogurt greco al naturale, 100 ml olio di semi, 30 g cacao amaro, 1 pizzico di sale, 1 bustina di lievito.
  • Per la ganache: 150 g cioccolato bianco, 100 g panna da montare

ciambellaIn una ciotola, mettiamo i rossi d’uovo con lo zucchero. Mescoliamo con una frusta manuale. Aggiungiamo l’olio di semi e mescoliamo ancora. Successivamente, aggiungiamo lo yogurt greco. Mescoliamo ancora e cominciamo ad aggiungere le polveri: la farina, il cacao ed il lievito. Mescoliamo sempre con la frusta manuale.

pdc3A parte, invece, montiamo a neve gli albumi con un pizzico di sale (la ricetta riesce anche se non montiamo gli albumi… parola di Natalia). Incorporiamo, poco per volta, all’impasto della ciambella. Mescoliamo con la frusta manuale. Otterremo un impasto piuttosto consistente. Versiamo l’impasto in una tortiera ben imburrata (usate lo staccante per teglie di Natalia).ciambella4In una pentola, grande più della teglia, mettiamo l’acqua (la riempiamo per meno di metà). La scaldiamo, coprendo con il coperchio avvolto in un canovaccio (raccoglie la condensa, che così non cola sull’impasto). Quando l’acqua è calda, ma non bolle, inseriamo la teglia e copriamo con il coperchio. Lasciamo cuocere per 40 minuti circa. Solleviamo il coperchio e facciamo la prova stecchino. Estraiamo lo stampo e lasciamo raffreddare. Sformiamo. Decoriamo con la ganache al cioccolato bianco.

ciambella3