La prova del cuoco – Puntata del 28 settembre 2017 – Le ricette di oggi.

94A7C9BF-23C6-410A-8DC6-C29D5A6CF2E3Giovedì 28 settembre 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da sedici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche. 

BC2EFB33-40F2-4D15-BD7F-8F5954618D40

La gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esterna a farci vedere i prodotti tipici di Castelforte, si parte, entra Antonella, i saluti e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro  Marco Bottega e per il peperone Mauro Improta.  In 10 minuti, sul tema delle cozze Marco propone il sotè di cozze, mentre Mauro le cozze fritte. A giudicare poi la stessa Antonella, che assaggia e decreta un vincitore.

F8EDB647-802F-41E2-8B5E-907062855E57Chi perde avrà una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Antonella vince Marco, ha fatto uno dei suoi tanti piatti preferiti. Qui non viene data la ricetta ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

649DD622-7A06-4519-A1A5-A0AFEDF63205

Cotoletta di mortadella con patate prezzemolate | Alessandra Spisni

Anche il giovedì è all’insegna della simpatia e dell’abbondanza, con Alessandra Spisni. Oggi, un secondo piatto sfizioso e golosissimo: un ottimo ‘salvacena‘. Prepariamo la cotoletta di mortadella con patate prezzemolate.

cotoletta2

  • 4 fette di mortadella spesse, 2 bicchieri di latte fresco intero, 2 uova, 40 g formaggio grattugiato, noce moscata, 150 g strutto, 300 g pangrattato, sale e pepe
  • Per le patate prezzemolate: 500 g patate, prezzemolo fresco, 1 spicchio d’aglio, olio evo, aceto

Mettiamo le fette di mortadella, che devono essere spesse, a bagno nel latte per circa mezz’ora, in modo che risultino belle morbide. Poi le asciughiamo leggermente con della carta assorbente. In una ciotola rompiamo due uova intere, uniamo il formaggio grattugiato e un pizzico di noce moscata e sbattiamo con una frusta manuale. Passiamo le fette di mortadella nel composto di uova, poi nel pangrattato.

F1F64EA8-F0C7-4007-8E8D-1EA87C7FB4D5Ripetiamo l’operazione, in modo da fare una doppia impanatura. Friggiamo  subito le fette di mortadella nello strutto ben caldo. Prepariamo il contorno lessando le patate in acqua bollente e salata. Poi le sbucciamo, le tagliamo a pezzetti, le mettiamo in una ciotola, che prima sfreghiamo con uno spicchio di aglio fresco, e le condiamo con il prezzemolo tritato finemente, abbondante olio e un po’ di aceto. Mescoliamo per bene ed affianchiamo alla cotoletta.

cotoletta3

Calzone imbottito | Gino Sorbillo

Dal godurioso secondo di Alessandra Spisni (la cotoletta di mortadella con patate prezzemolate), ai lievitati di Gino Sorbillo, che è dimagrito di ben 10 Kg, rinunciando a qualche pizza… Oggi, un lievitato imperdibile, un calzone imbottito con prosciutto arrosto, provola e funghi champignon.

  • 160 g di acqua, 2 g lievito di birra fresco, 7 g di sale, 240 g di farina

Facciamo l’impasto del calzone. Sciogliamo 2 g di lievito fresco in 160 g di acqua. Aggiungiamo, poco per volta, mescolando, la farina. Inseriamo il sale. Impastiamo per 12 minuti, formiamo due pagnotte e le lasciamo poi lievitare in un contenitore coperto per almeno 8 ore. L’impasto raddoppierà il suo volume.

calzone2Prendiamo le pagnotte, le stendiamo e schiacciamo i bordi, in modo da ottenere dei dischi. Spalmiamo sopra della ricotta di bufala, mettiamo delle fettine di provola fresca affumicata, fettine di funghi champignon, fettine di prosciutto cotto arrosto, quindi condiamo con qualche goccia di salsa di pomodoro. Chiudiamo a mezzaluna, sigillando bene i bordi con le mani e facendone uscire tutta l’aria.

4F8712DB-CD85-4E9C-8801-7F770146D286Mettiamo il calzone in una teglia foderata con carta forno. Spalmiamo sopra della salsa di pomodoro San Marzano, una spolverata di pepe nero e inforniamo per 16 minuti alla massima temperatura. Una volta cotto, spalmiamo sopra altra salsa di pomodoro, una foglia di basilico e delle scaglie di provolone. Un altro pizzico di pepe e… buon appetito.

calzone

Torta deliziosa settembrina | Sal De Riso

Finiamo in dolcezza, con l’opera del Cavaliere dei pasticceri nostrani, Sal De Riso. Approfittando della bontà della frutta di stagione, Sal propone un dolce a base di fichi. Prepariamo la torta deliziosa settembrina.

  • Ganache: 25 g latte, 25 g panna, 70 g cioccolato al latte, 30 g cioccolato fondente, 5 g Nocino, 50 g fichi secchi a pezzetti
  • Sable: 150 g burro, 120 g zucchero a velo, 185 g farina, 25 g nocciole in polvere, 20 g noci in polvere, 2 g sale sciolto in poca acqua
  • Crema leggera al formaggio: 330 g stracchino, 330 g mascarpone, 200 g crema pasticcera, 40 g zucchero vanigliato, 50 g zucchero, 6 g succo di limone, 15 g gelatina, 45 g acqua, 165 g panna semi montata
  • Gelatina ai fichi: 290 g fichi bianchi, 80 g zucchero, 3 g carragenina, 2 g rhum, 30 g fichi secchi a pezzetti

Cominciamo dalla gelatina di fichi. Frulliamo i fichi bianchi freschi finemente ed aggiungiamo lo zucchero e la carragenina (in sostituzione, possiamo usare dell’amido di riso). Scaldiamo leggermente il composto e mescoliamo per bene. Profumiamo con il rum, aggiungiamo dei fichi secchi a pezzetti e versiamo all’interno di uno stampo in silicone del diametro leggermente inferiore a quello della torta. Dobbiamo ricavare uno strato sottile. Sovrapponiamo un disco sottile di pan di Spagna inzuppato con del liquore al nocino. Congeliamo.

09B84F64-47A3-4E1F-9037-7FCF032D1FE8Per la crema di formaggio, mescoliamo la crema pasticcera allo stracchino, che abbiamo precedentemente setacciato e reso setoso. Reidratiamo la gelatina, la sciogliamo e la uniamo al composto di stracchino e crema. Aggiungiamo il mascarpone, anch’esso setacciato. Profumiamo con il succo di limone e, infine, incorporiamo la panna semi montata. Manteniamo in frigorifero fino all’utilizzo.

0718DF7F-B863-4981-A75F-7E1F8BD8A301Per la sablè, misceliamo le polveri ed uniamo il burro morbido ma ancora plastico. Lavoriamo fino ad ottenere un composto omogeneo. Stendiamo tra due fogli di carta forno allo spessore di 3-4 mm. Lo lasciamo riposare in frigorifero. Coppiamo un cerchio di 22 cm (diametro della nostra torta). Cuociamo in forno a 180°C per 15 minuti. Prepariamo la ganache: scaldiamo la panna con il latte e versiamo sul cioccolato fuso. Mescoliamo. Aggiungiamo il nocino e mescoliamo ancora.

torta6Sul biscotti sablè, formiamo un bordo di crema di formaggio. Coliamo al centro la ganache al cioccolato. Appoggiamo sopra la gelatina di fichi preparata in precedenza e congelata. Copriamo con la crema di formaggio, fino al bordo della tortiera. Congeliamo. Quando è congelata, la sformiamo.

torta5A bagnomaria, scaldiamo la confettura di fichi bianchi, che diluiamo con dell’acqua. Coliamo questa glassa sul dolce, facendo colare via l’eccesso. Il freddo del dolce congelato farà rapprendere la glassa, che non colerà via. Decoriamo ai lati con una sfoglia sottile di pasta di fichi secchi (fichi secchi frullati finemente) e dei pezzetti di fichi secchi.

Gara dei cuochi

  • Pomodoro: GianPiero Fava / Lucia Biver
  • Peperone: Roberto Valbuzzi / Fabrizio Russo
  • Giurato Antonio Martino.  Giudizi – Tecnica: 89 Gusto: 58  Impiattamento: 58  Per 25 a 18 vince il peperone.

pdc