Il Collegio 2 – Terza puntata del 10/10/2017 – Con Giancarlo Magalli su Rai 2.

col5Partito a fari spenti, lo scorso 2 gennaioIl Collegio ritorna questa sera su Rai 2 con la terza puntata della sua seconda stagione. Un docu-reality (forse anche un po’ scripted) che narra le vicende di un gruppo di ragazzi con problemi di socializzazione o scolastici che vengono catapultati nel rigido ed austero ambiente di un collegio del 1961. La seconda puntata della nuova stagione ha totalizzato 1.646.000 spettatori per uno share del 7,20%.

col4Anche in questa occasione, la voce narrante delle vicende dei ragazzi sarà quella di Giancarlo Magalli.

IL FORMAT

Il 15 novembre 1960 la Rai dava il via a Non è mai troppo tardi, il programma condotto dal Maestro Alberto Manzi che, per otto anni, aiutò gli italiani, principalmente quelli delle comunità rurali e lontane dalle grandi città ad istruirsi e a conoscere la lingua italiana. Oltre mezzo secolo dopodiciotto ragazzi di età compresa tra i 14 e i 17 anni entreranno nel Collegio Convitto di Celana, a Caprino Bergamasca, e faranno un viaggio indietro nel tempo fino al 1960.

col1Un gruppo di docenti, infatti, proporrà loro gli stessi metodi di insegnamento e di educazione utilizzati fino agli inizi degli anni Sessanta, ottenendo la Licenza di Scuola Media, la stessa che i nonni di questi ragazzi hanno potuto conseguire nel 1960.

IL COLLEGIO | Nella puntata precedente

Nello scorso appuntamento, i ragazzi hanno rivissuto i momenti di celebrazione del Centenario dell’Unità d’Italia, ma l’evento ha suscitato pochissimo interesse in loro. Intanto, la tensione tra loro e il corpo docente è salita notevolmente a causa delle tante intemperanze compiute nelle ore di lezione, e per le quali hanno pagato i rappresentanti di classe Arianna Triassi Roberto Magro.

I rappresentanti, poi, sono chiamati a raccogliere tutti gli oggetti tecnologici (vietati all’interno del Collegio) e consegnarli ai sorveglianti, rispondendo personalmente per quanto compiuto dai loro compagni di classe. Successivamente, i ragazzi hanno svolto la loro prima gita, recandosi in riva al fiume Adda. Tuttavia, Marco BiòDimitri Tincano Roberto Magro, a causa del loro comportamento poco corretto, sono costretti a rientrare anzitempo in Collegio. Per punizione, hanno dovuto lustrare le scarpe di tutti i loro compagni.

col2Per i ragazzi, poi, la lontananza da casa comincia a farsi sentire. A farne le spese è la più piccola del gruppo, Camilla Ricciardi, la quale decide di abbandonare il Collegio. Più difficile, invece, la situazione di Davide Moccia che, però, riceve la possibilità di chiamare a casa, ma col vetusto cellulare in dotazione al CollegioGaia (per la seconda volta) e Roberto risultano i peggiori della settimana, mentre Maddalena Nagga (nonostante un richiamo perché in possesso di un cellulare) sono i migliori.

IL COLLEGIO | In questa puntata

Anche quest’anno (1961), i ragazzi saranno nuovamente alle prese con le Convittiadi. Infatti, gli alunni dovranno dimostrare la loro bravura nell’atletica leggera, fra prove di corsa e salti in alto. Non sempre i più bravi dietro ai banchi sono, poi, i migliori anche nello sport. E viceversa, ovviamente.

Le giornate di scuola sono punteggiate da molti momenti emotivi (fra alcuni di loro sta anche sbocciando qualcosa, come si è visto nella scorsa puntata), occasioni di crescita e anche di divertimento: una lezione al museo di scienze naturali e il primo incontro con il maestro di ballo danno a tutti una dose di buon umore.

col3A fine settimana, però, il discorso del Preside e la lavagna con i voti cambiano l’umore dei ragazzi: è ora di diventare tutti più seri, dato che si sta avvicinando il momento degli Esami finali.

L’appuntamento con Il Collegio è per questa sera, ore 21:20, su Rai 2.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter