Linea Verde…va in città – Nona puntata del 4 novembre 2017 – Anticipazioni e temi.

lvs1Nona puntata della nuova edizione del sabato di Linea Verde. Il programma, così come lo scorso anno, al sabato è condotto da Chiara Giallonardo, Marcello Masi e Federica De Denaro.

Si aggiunge solo un sottotitolo, per diversificarlo dalla classica puntata domenicale, e si chiama Linea Verde…va in città. Ogni puntata è un viaggio originale attraverso la nuova tendenza, che vede le città teatro di un rinnovato rapporto con l’agricoltura attraverso una accresciuta cultura dei cibi, delle tradizioni e dell’ambiente.

lvs2

Linea Verde… va in vittà

Ogni puntata vede un racconto che partirà dai mercati, dagli orti, per arrivare nelle tavole dei ristoranti e delle famiglie fino alle botteghe degli artigiani. Innovazione, marketing del territorio, promozione di nuove culture del vivere saranno i punti di riferimento più importanti di questa nuova edizione del programma.

Linea verde va in città |4 novembre 2017 | Nona puntata | Mete, temi

Nella nona puntata in onda oggi si va a Roma.  La capitale più verde d’Europa, ma anche quella più agricola, riserverà non poche sorprese. Il viaggio dentro Roma partirà dalle  terrazze del centro, tradizionali icone letterarie e cinematografiche, ma oggi anche piene di novità green: dai primi esperimenti di apicoltura urbana, a quelli di veri e propri giardini e orti sui tetti. Il tutto all’insegna della lotta allo smog e alla ricerca del mantenimento della biodiversità metropolitana.

lvs3Le telecamere entreranno per la prima volta nello splendido giardino – Hortus conclusus – dell’Abbazia benedettina che fiancheggia la Basilica di San Paolo fuori le mura. Sulla Regina Viarum, nel Parco Archeologico dell’Appia Antica, Chiara Giallonardo porterà poi i telespettatori alla scoperta di inaspettate aziende agricole che si incuneano nel cuore della città.

Roma

Marcello Masi percorrerà invece l’ex Parco della cellulosa, oggi Monumento naturale: 76 ettari di piantagioni forestali – vero e proprio campionario dei boschi di tutto il mondo all’interno di un area (il quartiere Casalotti) densamente abitata  – dove i ricercatori del Consiglio per la ricerca in agricoltura (CREA) studiano quali alberi possano resistere meglio ai cambiamenti climatici mitigando l’inquinamento atmosferico delle città.

Le passeggiate del gusto nelle mille anime gastronomiche di Roma partiranno invece dalla Stazione Termini, dove da un anno, grazie al  risanamento dell’area su via Giolitti, le centinaia di migliaia di viaggiatori che arrivano o transitano nella capitale hanno l’opportunità di un primo “assaggio” dei prodotti del territorio e delle specialità della cucina romana.

lvs4Chiara Giallonardo e Marcello Masi poi, esploreranno in profondità una di queste anime, quella della tradizione ebraica. Nei mille locali che riempiono le vie intorno alla Sinagoga, si scoprirà insieme a loro che, oltre al classico carciofo “alla giudia”, la tradizione della cucina kosher sta diventando moda e street  food.