La prova del cuoco – Puntata del 17 novembre 2017 – Le ricette di oggi.

pdc8Venerdì 17 novembre 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da sedici anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

pdc1La gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esterna che pedalava a Gavernolo alla ricerca del vino Lambrusco, si parte, entra Antonella, i saluti e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro Riccardo Facchini  e per il peperone Diego Bongiovanni.   Oggi la celebrazione de Lo zecchino d’oro, con le celebri canzoni che sono state protagoniste del cuoco.

pdc3In 10 minuti, sul tema de  le tagliatelle di nonna Pina, Riccardo  propone le classiche tagliatelle al ragù, mentre Diego le  tagliatelle con le polpettine. A giudicare poi la stessa Antonella, che assaggia e decreta un vincitore.

pdc2Chi perde avrà una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Antonella, vince Riccardo. Buonissime entrambe, più gustose quelle di Diego, ma premia la tradizione, le classiche tagliatelle al ragù che sono quelle di Riccardo. Qui non viene data la ricetta, con gli ingredienti precisi, ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

pdc4

Pesche di Prato | Sal De Riso

Al venerdì, la protagonista è la grande pasticceria, oggi rappresentata da Sal De Riso. Il talentuoso pasticcere partenopeo oggi prepara un dolce toscano, le celebri pesche di Prato. Volendo, potete fermarvi allo step precedentemente, ottenendo della morbidissime brioche.

  • Primo impasto: 225 g farina, 50 g uova, 30 g zucchero vanigliato, 18 g lievito, 30 g burro, 50 g acqua, 50 g latte condensato
  • Secondo impasto: 325 g farina w 240-260, 90 g zucchero, 200 g uova intere, 40 g burro, 20 g miele, 9 g sale, 25 g acqua, 10 g buccia arancio grattugiata, 1/2 bacca di vaniglia
  • Bagna: 660 g acqua, 400 g zucchero, 200 g alkermes
  • Crema pasticcera: 880 g latte intero, 300 g tuorli, 190 g zucchero, 160 g panna, 90 g glucosio, 60 g amido modificato, 20 g zucchero vanigliato, 2 g sale, 0.2 g perle di vaniglia, 70 g pasta d’arancio candita

Primo impasto. Sciogliamo il lievito nell’acqua. In planetaria, mettiamo la farina con la miscela di acqua e lievito, il latte condensato, lo zucchero aromatizzato con la polpa del baccello di vaniglia (o la vanillina). Aggiungiamo le uova e, infine, il burro morbido a tocchetti.

pdc9Lavoriamo per qualche minuto (8-10 circa), fino ad ottenere un composto liscio e vellutato. Mettiamo in una ciotola, avvolgiamo con la pellicola e lasciamo lievitare in frigorifero per una notte intera: deve raddoppiare il suo volume iniziale.

pdc5Secondo impasto. Il giorno dopo, rimettiamo in planetaria l’impasto lievitato ed aggiungiamo metà delle uova, la farina, lo zucchero, il sale sciolto nell’acqua, la buccia d’arancia grattugiata e la vaniglia. Lavoriamo qualche istante e, ad impasto formato, incorporiamo le uova rimaste ed il burro morbido a tocchetti (poco per volta).

pdc7Ottenuto un composto liscio e vellutato, lo mettiamo a lievitare coperto con la pellicola per circa 3 ore (deve raddoppiare). Per la bagna, portiamo a bollore l’acqua con la scorza d’arancia e l’alkermes. Facciamo bollire per 3 minuti, spegniamo ed aggiungiamo lo zucchero, mescoliamo e lasciamo intiepidire.

pdc6Incidiamo la parte inferiore delle briochine a croce e le immergiamo nella bagna tiepida. Dopo qualche minuto, le scoliamo e con il dito premiamo leggermente al centro, in modo da formare un incavo. Lasciamo raffreddare.

pdc10Riempiamo l’incavo delle brioche con della crema pasticcera. Uniamo due metà e le passiamo nello zucchero semolato. Decoriamo con scorzetta d’arancia candita ed una fogliolina di pera candita.

pdc11

Campanile italiano

Al venerdì spazio al campanile italiano. Il narratore in studio con Antonella è Federico Quaranta, il voto per decretare la località vincitrice viene espresso attraverso facebook e ogni volta la squadra sfidante viene presentata in esterna e direttamente sul posto da  Lorenzo Branchetti.

pdc12Oggi abiamo i campioni del Veneto contro le Marche. Castelfranco Veneto contro Macerata. Alex e Maicol, per la prima località, alle prese con il fegato alla veneziana con polenta.

pdc14Marco e Mirella dalle Marche, invece, fanno gli gnocchi alla papera. E per il popolo del web a vincere è il Veneto.

pdc13

I panini | Daniele Reponi

Prendendo spunto dalla sue regioni in gara al Campanile, molto velocemente, Daniele Reponi propone due panini:

  1. usando del grano duro, lo farcisce con ciauscolo, lo fa leggermente scaldare, poi aggiunge del formaggio di pecora, carciofi stufati in padella, scorza di limone e un goccio di olio extravergine di oliva
  2. usando del grano marca con delle spezie, lo farcisce con della pancetta, del formaggio Morlacco, bietola e radicchio passati in padella con un pochino di aceto di vino.

pdc2Gara dei cuochi

  • Pomodoro: Riccardo Facchini/ Antonio D’Agostino
  • Peperone: Diego Bongiovanni / Ellen Mulrin
  • Giurato Filippo Lamantia.  Giudizi – Tecnica: 89  Gusto: 77  Impiattamento: 78  Per 24 a 22 vince il peperone.

pdc1