Linea Blu – Trentesima puntata del 18 novembre 2017 – Manfredonia.

blu1Linea Blu, il programma di Raiuno dedicato al mare, al suo ambiente e a tutto ciò che lo circonda, è tornato con la 23° edizione e oggi propone la trentesima puntata di questa serie. Oggi si fa tappa a Manfredonia.

Linea Blu | 30° puntata |18 novembre 2017 | Temi e mete

La puntata di oggi è un viaggio  a Manfredonia, lungo la costa adriatica della Puglia. E come sempre il viaggio sarà raccontato da una serie di interessanti capitoli. Un susseguirsi di falesie bianche, insenature, calette, piccole spiagge di ciottoli e grandi litorali: da Punta Rossa a Punta Grugno, sotto Monte Saraceno, importante sito archeologico della civiltà dei Dauni, un periplo alla scoperta delle bellezze della costa.

Dal “porto vecchio” che sembra abbracciare e racchiudere il centro cittadino, al nuovo marina turistico di recente costruzione, al gigantesco bacino alti fondali del porto industriale che si protende in mare per 2 chilometri: storia, problematiche e prospettive del glorioso porto di Manfredonia. Il ritiro delle reti, una flotta peschereccia dimezzata negli ultimi anni, un mercato ittico orami chiuso, canocchie e seppie, le principali specie bersaglio, le gustose ricette della tradizione locale: la piccola pesca a Manfredonia.

blu1 500 metri quadrati di rete elettrosaldata zincata, alta 14 metri e pesante 7 tonnellate: tra archeologia ed arte contemporanea, il progetto di valorizzazione e conservazione del parco archeologico di Sipontum. Un continuum di zone umide-paludose a ridosso della costa, habitat favorevole alla presenza di una variegata avifauna, primi fra tutti i fenicotteri che qui sono divenuti stanziali: all’ingresso meridionale del golfo di Manfredonia, il complesso delle Saline di Margherita di Savoia, area SIC d’importanza internazionale.

Da Roma al Circeo, con Fabio Gallo, un interessante approfondimento sulle linee guida da seguire per svolgere al meglio la professione del pescatore.

Linea Blu

Per Donatella Bianchi, autrice e conduttrice del programma, l’obiettivo principale è quello di sviluppare la cultura del mare, ponendo sempre grande attenzione ai problemi ambientali ed alla sicurezza, valorizzando le diverse tradizioni marinare e i luoghi di un’Italia insulare talvolta dimenticata.