La prova del cuoco – Puntata del 5 dicembre 2017 – Le ricette di oggi.

nataleMartedì 5 dicembre 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quasi diciotto anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

Ad aprire il menu di oggi è l’esuberante simpatia di Daniele Persegani. Il cuoco emiliano prepara un antipasto (o secondo piatto) ricco, ruspante e ricchissimo. Prepariamo la terrina di cortile con caldarroste e marsala.

 Ingredienti

  • 500 g macinato di maiale, 1 petto d’anatra, 300 g pancetta fresca, 300 g fegatini di pollo, 200 g pancetta affumicata, 4 uova, 2 scalogni, 100 g formaggio grattugiato, 1 bicchiere di panna, 1 bicchierino di marsala, 4 chiodi di garofano, cannella in polvere, 300 g caldarroste pulite, 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, olio evo, burro, sale e pepe
  • Salsa: maionese, yogurt greco, erba cipollina

Procedimento

In una ciotola, mettiamo il macinato di carne con la pancetta fresca a cubetti, il formaggio grattugiato, le uova, il prezzemolo tritato, lo scalogno tritato, sale e pepe. Mescoliamo il tutto, meglio se in planetaria con la foglia. Aggiungiamo anche il petto d’anatra tagliato a pezzettini. Una volta amalgamato il tutto, aggiungiamo a filo la panna, continuando a mescolare.

In padella, facciamo soffriggere un tocco di burro con uno spicchio d’aglio, i chiodi di garofano ed un pizzico di cannella. Mettiamo a rosolare per bene i fegatini di pollo. Dopo qualche minuto, sfumiamo con il marsala. Lasciamo cuocere per circa 10 minuti. Saliamo e pepiamo a fine cottura. Una volta cotti, li tagliamo grossolanamente al coltello.

Foderiamo uno stampo da plumcake con la pancetta affumicata ed affettata. Formiamo un primo strato di composto. Disponiamo sopra i fegatini, copriamo con un po’ del macinato e disponiamo sopra le caldarroste (parecchie). Copriamo con il macinato rimasto e chiudiamo con le fette di pancetta. Inforniamo a 170° per 50 minuti.

terrina3

Prepariamo la salsa: mescoliamo maionese e yogurt greco nella stessa dose. Condiamo con erba cipollina tritata e pepe macinato. Serviamo la terrina a fette con la salsa.

Dopo Persegani, è il turno di Andrea Mainardi. L’estroso chef ci prepara un primo piatto delle feste, che parla italiano e ricorda tutte le eccellenze italiane. Ecco la ciambella di paccheri.

 Ingredienti

  • 250 g paccheri, mezzo litro di besciamella, 500 g pomodori datterini, 1 porro, 1 mazzo di basilico, 200 g ciliegine di mozzarella, 50 g olive taggiasche denocciolate, 100 g formaggio grattugiato, olio evo, sale e pepe

Procedimento

Lessiamo i paccheri in acqua salata e li scoliamo al dente.

Prepariamo il sugo. In una teglia, mettiamo i pomodorini con olio e sale ed inforniamo a 160° per 40-50 minuti. Tagliamo il porro a rondelle sottilissime. Facciamo rosolare in padella con un generoso filo d’olio. Uniamo i pomodorini appassiti e lasciamo insaporire per qualche minuto, aggiungendo un goccio d’acqua. Frulliamo il tutto con un mixer ad immersione.

Prepariamo la besciamella, seguendo le dosi che più ci sono familiari (solitamente: 500 g di latte, 50 g burro, 50 g farina, noce moscata, sale). In un pentolino, sciogliamo il burro e mettiamo a soffriggere la farina. Quando il composto è leggermente dorato, aggiungiamo il latte e mescoliamo, sul fuoco, fino a fare addensare la besciamella. Profumiamo con la noce moscata e aggiustiamo di sale.

Disponiamo all’interno di uno stampo a ciambella i paccheri, in verticale. Mettiamo all’interno di ogni pacchero un ciuffo di besciamella ed una mozzarellina. Inseriamo 1 o 2 olive taggiasche denocciolate e copriamo con il sugo di pomodoro. Spolveriamo con il formaggio grattugiato e completiamo con qualche foglia di basilico. Inforniamo a 180° per 35-40 minuti.

ciambella3

Appena sfornata, la sformiamo e la ‘glassiamo’ con una besciamella liquida arricchita con del formaggio taleggio.