“#cartabianca” vs “diMartedì” – Temi ed ospiti del 12 dicembre 2017

cartabiancaNuova annata, nuovo ‘duello‘. Lo scorso martedì, in televisione, si è rinnovata la ‘battaglia‘ tra i due talk del martedì sera, diMartedì #cartabianca. Dopo un’inedita sequela iniziale di vittorie del programma di Raitre, che la scorsa stagione, vedeva il concorrente prevalere di 1 o 2 punti di share, quest’ultimo, diMartedì, è tornato a vincere e con un discreto vantaggio: 4,9% vs 3,8%. Floris quindi continua a prevalere su Berlinguer. Certo, il percorso è ancora lungo e tortuoso e le sorprese sono dietro l’angolo. Intanto, vediamo il menu di questa sera…

#cartabianca

Tra gli ospiti di questa puntata, l’attrice Asia Argento, recentemente al centro delle polemiche per le sue accuse di molestia al produttore americano Weinstein.

Inoltre, il confronto tra il Ministro Maurizio Martina e Renato Brunetta sui programmi economici del Partito Democratico e Forza Italia, partendo dall’analisi delle proposte in campo già in questa prima fase della campagna elettorale.

Tra i protagonisti della serata Vladimir Luxuria, Pietro Senaldi, Andrea Scanzi e Giovanna Mezzogiorno.

 diMartedì

Il confronto sempre più acceso tra le forze politiche, con il Pd di Matteo Renzi impegnato nella ricerca di alleati dopo gli addii di Giuliano Pisapia e Angelino Alfano; il centrodestra ancora in crescita nei sondaggi grazie alla competizione interna tra Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni; i 5 Stelle pure in crescita nei sondaggi con il candidato premier Luigi Di Maio alle prese con il suo “Rally tour” in cerca di nuovi consensi nel nord Italia. E poi la partita politica sui crac bancari in corso in Parlamento, tutte le novità in arrivo per i cittadini in materia di pensioni, il fisco, l’economia, l’ondata di ritorno dell’estremismo di destra, la cultura, i consumi, il costume, la società.

Tra gli altri, tanti ospiti in studio, con le interviste, i collegamenti, i sondaggi di Nando Pagnoncelli, i servizi di approfondimento e i mini talk, Massimo Giannini, editorialista di Repubblica e la pedagogista dell’Università di Bologna Maria Grazia Contini. In copertina la satira di Gene Gnocchi.