La prova del cuoco – Puntata del 12 dicembre 2017 – Le ricette di oggi.

pdc4Martedì 12 dicembre 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quasi diciotto anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

pdc2La gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esterna a Napoli a vedere i mercatini di Natale e a gustarsi gli struffoli, si parte, entra Antonella, i saluti e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro Ivano Ricchebono  e per il peperone Francesca Marsetti.  In 10 minuti, sul tema della anatra all’arancia, Ivano  propone il petto di anatra all’arancia con patate ed erba cipollina, mentre Francesca il  petto arrosto con patate schiacciate.

pdc5A giudicare poi la stessa Antonella, che assaggia e decreta un vincitore. Chi perde ha una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Antonella, vince Francesca. Il suo era tagliato più sottile, quella di Ivano più spessa e dura. Qui non viene data la ricetta, con gli ingredienti precisi, ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

pdc6Panettone gastronomico salato | Daniele Persegani e Andrea Mainardi

Come ogni martedì, è follia in cucina, con lo scatenato Daniele Persegani e l’impunito Andrea Mainardi. I due, oggi, cucinano insieme! In vista delle feste, i due cuochi preparano un panettone gastronomico con ben 6 farce diverse. Vediamo come preparare il panettone salato a 4 mani.

  • Primo impasto / lievitino: 150 g farina forte, 100 g latte intero, 2 g lievito secco
  • Secondo impasto: 400 g farina forte, 60 g zucchero, 120 g latte intero, 80 g burro, 1 uovo, 2 tuorli, 4 g malto in polvere o miele, 10 g sale, 6 g lievito di birra
  • Prima farcia: 300 g di culatello a fettine, 150 g di formaggio grattugiato, olio di semi qb, 1 goccio di vino bianco
  • Seconda farcia: 250 g papaccelle ripiene, 50 g maionese, 70 g tonno sott’olio, 200 g speck a fettine
  • Terza farcia: 1 mazzetto di prezzemolo tritato, 2 uova sode, 4 cetriolini sott’aceto, 30 g di capperi dissalati, 40 g di acciughe, 300 g di prosciutto di Praga, olio extravergine di oliva qb
  • Quarta farcia: 300 g di mortadella a fette, 200 g di gorgonzola dolce, 100 g di mascarpone, 50 g di noci sgusciate, 1 mazzetto di erba cipollina
  • Quinta farcia: 300 g di code di gambero, 1 carota, 50 g di piselli gelo, 200 g di maionese, 50 g di ketchup, salsa worchester qb, tabasco qb, 1 mazzetto di dragoncello

pdc9

La sera prima, prepariamo il lievitino, impastando il lievito di birra secco con la farina e il latte. Il giorno dopo, mettiamo il lievitino ben gonfio in planetaria. Mescolando con il gancio, aggiungiamo la farina, il latte, il malto d’orzo o miele, il lievito di birra fresco, lo zucchero, i tuorli e l’uovo intero.

pdc7Lasciamo impastare e, quando tutti gli ingredienti sono stati assorbiti, aggiungiamo il burro a cubetti piccoli, poco per volta, continuando ad impastare. Quando il composto è liscio ed omogeneo, formiamo una sfera e la lasciamo lievitare per 4 ore all’interno dello stampo da panettone. Inforniamo a 155° per 50 minuti. Persegani consiglia di farlo raffreddare, quindi congelarlo e tagliarlo a strati da congelato, in modo che non si sbricioli.

pdc14Prima farcia: culatello e formaggio grattugiato. Montiamo il formaggio grattugiato con un goccio di vino e dell’olio di semi, che aggiungiamo a filo, montando con una frusta. Spalmiamo la crema di formaggio su uno strato di panettone e sovrapponiamo del culatello affettato.

Seconda farcia: papaccelle ripiene, tonno e maionese. Frulliamo le papaccelle con il tonno e la maionese. Spalmiamo la crema di papacelle sul secondo strato di panettone e sovrapponiamo dello speck affettato.

pdc8Terza farcia: frulliamo l’uovo sodo con le acciughe, i cetriolini, i capperi, prezzemolo ed un filo d’olio. Spalmiamo la crema sul terzo strato di panettone e sovrapponiamo del prosciutto di Praga.

Quarta farcia: in una ciotola mescoliamo il gorgonzola dolce con il mascarpone, l’erba cipollina tritata e se vogliamo noci sbriciolate. Spalmiamo sul panettone e finiamo con della mortadella affettata.

Quinta farcia: mescoliamo la maionese con il ketchup, i pisellini e le carote a cubetti sbollentati, una punta di tabasco, worcester ed erbe aromatiche tritate. Finiamo con le code dei gamberi.

pdc17Sesta farcia: cuociamo il pollo in forno, avvolgendolo nella carta alluminio, con sale e olio. Lo scaloppiamo, ovvero lo tagliamo a fettine sottili e lo disponiamo sullo strato di panettone già spalmato con poca maionese. E’ possibile arricchire ulteriormente questo strato con carciofini sott’olio, patate al forno, pomodori secchi e coriandolo.

E’ fondamentale ricordarsi che il ripieno di ciascun grado va coperto con 2 strati di panettone, in modo che poi gli strati possano dividersi come dei semplici tramezzini. Inoltre, è bene fermare ogni strato con degli stecchi da spiedino.

panettone4Ravioli con ricotta, prosciutto cotto e tartufo | Anna Moroni

Dopo le folli acrobazie di Persegani e Mainardi, la rassicurante sapienza di Annina Moroni, che prepara una cosa ‘più seria’ e semplice. Questa ricetta è contenuta nel nuovo libro di Antonella, ideata da una telespettatrice affezionata. Prepariamo i ravioli con ricotta prosciutto cotto e tartufo.

  • Pasta: 400 g farina, 4 uova grandi
  • Farcia: 200 g ricotta di pecora, 200 g ricotta vaccina, 1 uovo, 1 pizzico di noce moscata, tartufo
  • Per condire: burro, salvia, tartufo, formaggio grattugiato

ravioliPrepariamo la pasta all’uovo impastando la farina con le uova. Ottenuto un panetto omogeneo e liscio, lo avvolgiamo nella pellicola e lo lasciamo riposar e per mezz’ora. Ripieno: mescoliamo la ricotta, di pecora e mucca, con l’uovo ed il formaggio grattugiato. In padella, facciamo scaldare il prosciutto cotto a listarelle con una noce di burro. Uniamo alla ricotta e profumiamo con noce moscata. Possiamo scegliere di tritare finemente con il mixer il prosciutto cotto ripassato. Mescoliamo per bene.

pdc18Tiriamo la sfoglia sottile. Ritagliamo dei dischi con un coppapasta. Al centro di ogni disco mettiamo una noce di ripieno. Richiudiamo la sfoglia sul ripieno, chiudiamo a mezzaluna sigillando i bordi. Pieghiamo a tortellone. Altrimenti lasciamo a mezzaluna. Lessiamo in acqua bollente e salata. Per il condimento sciogliamo in padella un tocco di burro. Mettiamo a rosolare il tartufo grattugiato (o semplicemente della salvia). Uniamo i tortelloni e li mantechiamo con abbondante formaggio grattugiato.

ravioli3Gara dei cuochi

  • Pomodoro: Ivano Ricchebono/ Claudia Bevilacqua
  • Peperone: Francesca Marsetti / Rino Sarti
  • Giurato Paola Cacianti.  Giudizi – Tecnica: 86  Gusto: 47  Impiattamento: 55  Per 18 a 17 vince il peperone.

pdc3