La prova del cuoco – Puntata del 27 dicembre 2017 – Le ricette di oggi.

pdc13Mercoledì 27 dicembre 2017, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quasi diciotto anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

pdc14La gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esterna in Sicilia, a Bagheria, si parte, entra Antonella, i saluti e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro Roberto Valbuzzi  e per il peperone Diego Bongiovanni. In 10 minuti, sul tema del recupero del cotechino e lenticchie, Roberto propone le tagliatele con ragù di cotechino e crema di lenticchie, mentre Diego propone le  stelkle di cotechino in crosta con crema di lenticchie.

pdc15A giudicare poi la stessa Antonella, che assaggia e decreta un vincitore. Chi perde ha una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Antonella, vince Diego.  Entrambe le lenticchie le ha trovate insipide, ha apprezzato l’idea del riciclo che si può fare nella versione con le stelle di sfoglia. Qui non viene data la ricetta, con gli ingredienti precisi, ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

pdc16

Pasticcio di pasta in crosta | Anna Moroni

Annina Moroni ci regala un’altra idea per le feste: un primo piatto che fa festa, completo e genuino. Prepariamo il pasticcio di pasta in crosta.

  • per la brisè: 300 g di farina, 150 g di burro, 80 g di acqua, 15 g di formaggio grattugiato, 10 g di zucchero, sale 
  • per il sugo: 200 g di polpa di pollo macinata, 1 fetta di prosciutto di Praga da 100 g, 1 fegatino di pollo, scalogno, farina, vino bianco secco, olio d’oliva, sale e pepe bianco
  • 250 g di pasta corta, besciamella qb, formaggio grattugiato, burro, sale

pdc4Facciamo la pasta brisè amalgamando la farina con il burro, l’acqua, un cucchiaino di zucchero, un pizzico di sale e un po’ di  grana grattugiato. Amalgamiamo tutto quindi la lasciamo riposare, poi la stendiamo e foderiamo una tortiera.

pdc3Facciamo il ragù scaldando in una padella un goccio di olio, uniamo a rosolare lo scalogno tagliato finemente, mettiamo il  pollo macinato, i fegatini, facciamo ben soffriggere, quindi sfumiamo con il vino bianco.

pdc6Lo facciamo evaporare, aggiungiamo il prosciutto cotto tagliato a listarelle, cuociamo il tutto per almeno 30 minuti unendo del brodo vegetale se occorre. Saliamo, pepiamo e se liquido addensiamo con un cucchiaino di farina.

pdc5Lessiamo la pasta in acqua bollente e salata, la scoliamo ancora ben al dente, la mettiamo in una boulle e la condiamo con della classica besciamella e con il ragù fatto. Amalgamiamo bene, versiamo il tutto nella tortiera. Ricopriamo con la brisè, la spennelliamo con un uovo.

pdc1Inforniamo a 180° fino a che la brisè sopra non è bella dorata, circa 40/50 minuti. Buon appetito.

pdc2Capesante gratinate con lardo | Gianfranco Pascucci

In vista del cenone di Capodanno, cuciniamo il pesce, con Gianfranco Pascucci. Oggi un classico, le capesante, ma gratinate. Prepariamo le capesante gratinate con lardo.

  • per il gratin: 100 g di mollica di pane,  prezzemolo, timo, 1 alice sotto olio, paprika dolce, olio evo qb 
  • capesante, olio, alloro, maionese all’aceto balsamico, lardo

pdc18Le capesante devono essere bianche, color avorio. Se presente togliamo la sabbia. Prendiamo le capesante e così al naturale, le scottiamo leggermente in una padella con un goccio di olio, una foglia di alloro e un pochino di aceto balsamico.

Risulteranno dorate e scottate fuori, ma crude al loro interno. Le rimettiamo nel loro guscio. In un mixer frulliamo la mollica di pane con il prezzemolo, il timo, un pizzico di paprika, l’alice e un goccio di olio evo.

pdc17Sopra ad ogni capesanta mettiamo una fettina sottile di lardo e sopra un po’ di pane aromatizzato fatto nel mixer. Inforniamo a 180° per 2 minuti. Possiamo guarniere con un po’ di maionese che mescoliamo con un goccio di aceto balsamico. Buon anno.

pdc19

Crumble tiramisù | Marco Bianchi

A fare gli auguri di buon anno e a preparare un ottimo dolce torna, visti il cuoco salutista Marco Bianchi. Il giovane ricercatore, dopo quasi due mesi dall’ultima ricetta realizzata nel programma e promettendo tornerà più spesso nel 2018, ci prepara un dolce della salute: il  crumble tiramisù.

  • Per il crumble: 260 g di nocciole, 400 g di farina tipo 2, 120 g di zucchero di canna integrale, 30 g di miele, 120 ml di olio di semi di girasole
  • 150 g di cioccolato fondente al 72%, 5 albumi pastorizzati, 150 g di zucchero a velo, 700 g di ricotta, 150 g di ribes, 150 g di lamponi, 150 g di mirtilli, polvere di cafè qb

pdc7Facciamo il crumble, ossia delle briciole, frullando nel mixer le nocciole con un pochino di zucchero di canna integrale e un goccio di acqua. Trasferiamo in una ciotola e misceliamo aggiungendo la farina, il resto dello zucchero, il miele. Lavoriamo quindi il tutto con le mani.

pdc9Trasferiamo in una placca foderata con carta forno e inforniamo a 180° per 15 minuti.

Montiamo gli albumi pastorizzati a neve, a parte con le fruste elettriche montiamo anche la ricotta. Uniamo gli albumi montati alla crema di ricotta, amalgamiamo delicatamente, quindi mettiamo nel frigorifero a riposare per 2 ore.

pdc8Prendiamo una pirofila e componiamo il tiramisù: alla base mettiamo un pochino di crema di ricotta, sopra mettiamo del cioccolato fondente a scaglie, del crumble, una spolveratina di caffè in polvere e così via ricominciando gli strati.

pdc11Mettiamo nel frigorifero, poi completiamo decorando con ribes, mirtilli e lamponi. Spolveriamo di zucchero a velo, mettiamo ancora in frigorifero e …buon anno!

pdc12

Gara dei cuochi

  • Pomodoro: Roberto Valbuzzi/ Andrea Minetta
  • Peperone: Diego Bongiovanni / Loredana Fiorella
  • Giurato Antonio Capitani.  Giudizi – Tecnica: 78  Gusto: 97  Impiattamento: 87  Per 22 a 24 vince il pomodoro.

pdc1