Linea Verde…va in città – Diciassettesima puntata del 6 gennaio 2018 – Anticipazioni e temi.

lvs3Diciassettesima puntata della nuova edizione del sabato di Linea Verde. Il programma, così come lo scorso anno, al sabato è condotto da Chiara Giallonardo, Marcello Masi e Federica De Denaro.

Linea Verde

Si è aggiunto solo un sottotitolo, per diversificarlo dalla classica puntata domenicale, e si chiama Linea Verde…va in città. Ogni puntata è un viaggio originale attraverso la nuova tendenza, che vede le città teatro di un rinnovato rapporto con l’agricoltura attraverso una accresciuta cultura dei cibi, delle tradizioni e dell’ambiente.

Linea verde va in città |6 gennaio2018 | 17° puntata | I temi e le mete

Nella 17° puntata in onda oggi si va nelle Marche, lungo le le strade che uniscono Pesaro a Urbino, in un itinerario che porterà dall’ambiente marino tipicamente “adriatico” del pesarese, all’entroterra delle colline della regione del Montefeltro, che trova in Urbino la sua “città ideale”.

Pesaro

Pesaro è da poco stata premiata per la sua vocazione di città “amica della bicicletta”, e la sua “bicipolitana” è una rete fittissima, segnalata e protetta, che unisce in corsie ciclabili tutti i nodi urbani importanti, tra le piazze e le vie della città. Pesaro è la città in cui nacque Gioachino Rossini, musicista famosissimo, ma anche straordinario gastronomo e appassionato di cibo, considerato il primo ambasciatore dell’eccellenza italiana nel mondo: nel suo lunghissimo soggiorno di Parigi era solito organizzare cene per intellettuali ed artisti, che lui stesso preparava usando prodotti del suo territorio.

lvs4Acqualagna

E tra gli ingredienti da lui più amati c’era il tartufo, onnipresente nei suoi appunti gastronomici; e proprio di tartufo si parlerà in trasmissione: nella provincia Pesaro Urbino si trova la città di Acqualagna, una delle capitali mondiali del profumatissimo fungo. Qui si vedrà come si raccoglie il pregiato tartufo bianco, dando importanti indicazioni al consumatore su come vanno scelti e acquistati sia freschi che conservati: una nuova norma, in vigore dal 1 gennaio 2018, mette ordine tra le indicazioni da inserire in etichetta.

Urbino

Ma proprio nei dintorni di Urbino è nata una piccola, pluripremiata azienda informatica, che ha avuto il merito di associare le risorse della rete internet all’agricoltura reale: grazie alla creazione di una applicazione che funziona su cellulari e tablet, è facile per chiunque “impiantare” il proprio orto su misura.

Perché il “disegno” fatto sullo schermo dello smartphone si traduce in ortaggi concreti, freschi e appena raccolti, grazie ad una rete di contadini appositamente selezionati. E proprio a Urbino due giovani imprenditrici hanno da pochi anni cominciato a fare un pane cotto a legna prodotto con varietà antiche coltivate sulle colline del Montefeltro, che ha regalato alle due giovani donne tantissimi riconoscimenti, grazie alla loro opera di recupero di metodi di produzione in uso già secoli fa.

E dalla grande tradizione pesarese della ceramica ha preso le mosse, qualche decennio fa, una azienda che produce piatti e oggetti in gres, raffinatissimi nelle forme, robusti e sicuri dal punto di vista della sicurezza alimentare, esportati in tutto il mondo.