La prova del cuoco – Puntata del 8 gennaio 2018 – Le ricette di oggi.

antonellaLunedì 8 gennaio 2018, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quasi diciotto anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

3E207131-D4F3-48EC-8B1D-92AC7DB6DD39La gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esterna a Canepina, provincia di Viterbo, si parte, entra Antonella, i saluti e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro Ivano Ricchebono  e per il peperone Mauro Improta. In 10 minuti, sul tema del recupero del pane, Ivano propone il cappon magro vegetariano con salsa verde, mentre Mauro propone le polpette con cipollotti, brasati e mozzarella.

7978AFA2-5335-4C47-8D0B-ABB475CDCCA3A giudicare poi la stessa Antonella, che assaggia e decreta un vincitore. Chi perde ha una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Antonella, vince Mauro. Belle idee, esteticamente meglio quella di Ivano ma dal gusto troppo acetosa, però alle polpette chi resiste… Qui non viene data la ricetta, con gli ingredienti precisi, ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

6B7B6AFB-A6DC-4B7D-BAED-171D68E01E98Triangoli di carne con salsa | Alessandra Spisni

Tolto l’albero e dimenticate le feste, con un po’ di malinconia apriamo la prima settimana del ‘dopo-feste’ con la ricetta di Alessandra Spisni. La cuoca bolognese, un carico di simpatia ed entusiasmo, prepara un ‘piattone’ a base di carne. Ecco i triangoli di carne con salsa.

  • 3 uova, 300 g farina
  • 500 g polpa di vitello, 1 uovo, 100 g formaggio grattugiato, 1 scalogno, 1 foglia di alloro, 1 piccola carota, 1 patata, 100 g burro, 1 bicchiere di vino rosso, 1 bicchiere di brodo, farina, sale e pepe

triangoli2Prepariamo il ripieno. In un tegame, sciogliamo un tocco di burro. A parte, infariniamo leggermente il vitello; saliamo e pepiamo e mettiamo a rosolare nel tegame con il burro ben caldo. Sfumiamo con il vino rosso ed uniamo gli odori: carote, scalogni e patate a pezzettoni e foglie di alloro.

9915C402-D75E-4A0C-919F-E33836A94BDEUniamo anche il brodo e lasciamo cuocere, coperto, per 2-3 ore. Una volta cotta, preleviamo la carne e la inseriamo nel tritacarne insieme alle verdure lesse. Maciniamo. Uniamo il formaggio grattugiato e l’uovo intero. Lavoriamo fino ad ottenere un ripieno omogeneo e compatto.triangoliAbbiamo preparato la pasta all’uovo, che ha riposato ben coperta da pellicola per almeno mezz’ora. Tiriamo la sfoglia sottile. Ricaviamo dei quadratoni. Formiamo al centro di ciascun quadrato una noce di ripieno. Richiudiamo la sfoglia sul ripieno, in modo da formare un triangolo.

Sigilliamo per bene, facendo uscire tutta l’acqua. Lessiamo per pochi minuti in acqua bollente e salata. Filtriamo il liquido di cottura del vitello e versiamo la salsa ottenuta sui triangoli scolati e al dente. Finiamo con formaggio grattugiato, se vogliamo.

triangoli3Anello di insalata calda di risi | Sergio Barzetti

Dalla simpaticissima Spisni, al simpaticone Sergio Barzetti. Sergio prepara un piatto bello, buono e sano, per disintossicarci dagli eccessi delle feste. Ecco l’anello di insalata calda di risi.

  • 250 g riso Apollo, 250 g riso Artemide, 180 g fagioli rossi in scatola, mezzo cavolfiore viola, 1 cavolfiore piccolo bianco, 1 cavolfiore piccolo romanesco, 300 g zucca mantovana, 2 cespi di radicchio tardivo, 1 piccolo finocchio, 1 arancia, 2 avocado, 1 limone, olio evo, sale e alloro

anello2Per prima cosa, dobbiamo lessare i risi scelti. Cuociamo il riso bianco Apollo in acqua calda e salata con dei cubetti di finocchio per 11 minuti circa. Il riso nero, invece, lo cuociamo immergendolo in acqua fredda e salata. Portiamo a bollore e facciamo cuocere circa 25 minuti. Scoliamo i risi. Condiamo con un filo d’olio extravergine d’oliva.

pdc3Al riso bianco uniamo del radicchio a pezzetti e del caco mela a cubetti piccoli (o della zucca a cubetti cotta a vapore). Al riso nero, invece, aggiungiamo dei cubetti di avocado conditi con succo di limone. Ungiamo una ciambella con dell’olio. Mettiamo alla base il riso bianco condito, riempiando lo stampo per metà. Pressiamo con un cucchiaio e mettiamo sopra il riso nero. Pressiamo. Finiamo con uno strato sottile di riso bianco. Pressiamo per bene. Giriamo l’anello su un piatto da portata.

527D171A-5263-4545-BF85-98C457D76A6FIntanto, cuociamo a vapore i cavoli a rosette per circa 12 minuti. Lessiamo i fagioli rossi o li compriamo già cotti. Prepariamo la salsa per condire. In un bicchiere mettiamo l’avocado a pezzettoni, il succo di mezza arancia e di un limone, 2 cucchiaini di olio e del sale. Frulliamo con un mixer ad immersione, fino ad ottenere la consistenza di una maionese. Riempiamo il buco della ciambella con i cavoli, i fagioli e decoriamo con pennellate di salsa di avocado.

anelloCrostata al’olio con biscotto amarena | Natalia Cattelani

Le feste sono passate, ma la voglia di dolce non accenna a diminuire. Ci corre in aiuto Natalia Cattelani, che ci prepara una crostata un po’ più leggera, in cui sostituisce l’olio al burro. L’origine di questo dolce è napoletana. Prepariamo la crostata all’olio con biscotto amarena.

  • Frolla all’olio: 1 uovo intero, 2 tuorli, 1 bicchiere di zucchero, mezzo bicchiere di olio evo, 3 bicchieri di farina 0, 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • Ripieno: 200 g pan di Spagna, 50 g cacao amaro, 200 g confettura di Visciole, 15 amarene sciroppate, mezzo bicchierino di sciroppo di amarene, 150 g latte intero

Per il ripieno, in un mixer mettiamo dei biscotti o del pan di Spagna avanzato (anche pandoro) con il cacao amaro. Frulliamo fino ad ottenere una polvere fine. Trasferiamo in una ciotola ed aggiungiamo la confettura di ciliegie o amarene. Mescoliamo ed uniamo qualche amarena sciroppata con un po’ del succo di governo. Aggiungiamo il latte intero e mescoliamo. Otterremo un composto compatto ed umido.

Passiamo alla frolla all’olio. In un’altra ciotola, mettiamo 2 tuorli ed un uovo intero. Uniamo lo zucchero semolato e mescoliamo con una frusta manuale. Aggiungiamo mezzo bicchiere di olio evo e mescoliamo ancora. Infine, uniamo la farina miscelata al lievito in polvere per dolci. Lavoriamo rapidamente con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo e morbido. Tende ad appiccicarsi un po’.

pdc1Stendiamo con il mattarello, con l’aiuto di poca farina. Posizioniamo il disco ottenuto all’interno di una teglia per crostata (24-26 cm) ben imburrata ed infarinata (oppure utilizziamo lo staccante per teglie di Natalia, qui la ricetta). Formiamo anche il bordino, con un cordoncino di impasto. Posizioniamo all’interno il ripieno all’amarena. Copriamo il ripieno con dei fiorellini di frolla o semplicemente con un altro disco di frolla all’olio. Inforniamo a 180° per 45 minuti, forno statico.Con la pasta avanzata, preparate dei biscottini, che vi basterà infornare per soli 10 minuti.

crostataGara dei cuochi

  • Pomodoro: Ivano Ricchebono/ Lorenzo Enrico
  • Peperone: Mauro Improta/ Angela Lefavi
  • Giurato Laura Mantovano.  Giudizi – Tecnica: 77  Gusto: 78  Impiattamento: 77 Per 22 a 21 vince il peperone.

 pdc2