La prova del cuoco – Puntata del 30 gennaio 2018 – Le ricette di oggi.

antonellaMartedì 30 gennaio 2018, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quasi diciotto anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

9D9F5ED6-D5B3-488C-896F-E8091923D04BLa gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esterna in Val D’Aosta alla scoperta della fonduta, si parte, entra Antonella, i saluti inziali e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro Mauro Improta  e per il peperone Natale Giunta. In 10 minuti, sul tema della pasta e fagioli, Mauro propone la pasta e fagioli napoletana, mentre Natale propone la pasta e fagioli con pecorino romano e guanciale.

B4C15A34-4766-4705-9838-CB2C0EB80875A giudicare poi la stessa Antonella, che assaggia e decreta un vincitore. Chi perde ha una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Antonella, vince Mauro. Premia il sapore, il gusto e la semplicità. Qui non viene data la ricetta, con gli ingredienti precisi, ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

558C49AF-C627-42FC-AD54-65F189F63E1DPunta di vitello ripiena | Daniele Persegani

E’ martedì. Inevitabile, su La prova del cuoco, si abbatte il ciclone Daniele Persegani. Il cuoco emiliano si prepara a servire un secondo piatto ricchissimo. Prepariamo punta di vitello ripiena in brodo.

  • 1,8 Kg punta di vitello, 800 g formaggio grattugiato, 4 uova, 200 g pasta di salame, 200 g mortadella, 200 g pangrattato, 1 mazzetto di prezzemolo, 1 sedano, 1 carota, 1 cipolla, aglio, noce moscata, brodo, mostarda di Cremona

puntaDobbiamo comprare una punta di vitello intera ed aperta a tasca. Prepariamo il ripieno. Sfreghiamo la ciotola con uno spicchio d’aglio, quindi lo eliminiamo. Nella stessa ciotola, quindi, mettiamo il pan grattato con una spolverata di noce moscata. Aggiungiamo del brodo bollente e mescoliamo: in questo modo il pangrattato si reidrata.

2B1E30E2-CB1C-4B6E-8A9D-2DF4A8DFDB9BAggiungiamo anche la pasta di salame, le uova ed il formaggio grattugiato. Impastiamo con le mani. In un mixer, intanto, tritiamo finemente la mortadella. La aggiungiamo al composto, insieme al prezzemolo tritato. Mescoliamo ancora per bene. Dobbiamo ottenere un composto compatto, simile a quello di un polpettone. In una pentola capiente, intanto, scaldiamo abbondante acqua con sedano, carota e cipolla.

29B8244E-5E56-4304-BBBD-C65750F0E374Cuciamo la punta di vitello in modo da ottenere una tasca capiente. Farciamo con il composto. Una volta farcita, cuciamo anche l’estremità con ago e filo. Immergiamo nel brodo vegetale, copriamo e lasciamo cuocere a fuoco lento per 2 ore circa. Per la salsa di accompagnamento, mettiamo nel mixer la mostarda di frutta. Una volta cotta, scoliamo la tasca e la serviamo a fette con quenelle di mostarda frullata.

punta2

Torta di spaghetti e polpettine al sugo | Andrea Mainardi

Come da tradizione, dopo Persegani arriva Andrea Mainardi. Il cuoco, scatenatissimo, prepara uno dei suoi primi piatti esagerati e conviviali. Ecco la torta di spaghetti e polpettine al sugo.

  • Salsa: 1 l passata di pomodoro, 1 cipolla, 1 mazzetto di basilico, olio evo, sale
  • Polpettine: 250 g macinato di manzo, 2 uova, 50 g formaggio grattugiato, pane grattugiato, 100 g farina, 50 g burro, noce moscata, sale e pepe
  • 500 g spaghetti, 100 g formaggio grattugiato, 200 g provola

Partiamo dal sugo. Tritiamo la cipolla e la facciamo rosolare per 3-4 minuti in un tegame con un filo d’olio. Aggiungiamo la passata di pomodoro, saliamo, profumiamo con il basilico e lasciamo cuocere. Prepariamo le polpettine.

B5F0F6C5-D453-42B3-B26C-5D4F6FA4A2C4In un mixer mettiamo il macinato di manzo, l’uovo intero, il formaggio grattugiato, un pizzico di noce moscata in polvere, pangrattato e, se vogliamo, del prezzemolo. Frulliamo fino ad ottenere un composto omogeneo. Formiamo delle palline grandi come delle noci. Le infariniamo e le facciamo rosolare in padella con una noce di burro. Quando le polpette sono ben dorate, le scoliamo e le mettiamo a cuocere con il sugo per mezz’ora, coperto.

Cuociamo gli spaghetti in acqua salata. A 3/4 della cottura li scoliamo e li raffreddiamo sotto l’acqua fredda. Li condiamo con un paio di mestoli di sugo. Scegliamo una teglia, a ciambella o semplicemente da crostata. Mettiamo alla base metà degli spaghetti.

E9ADCD69-64A3-4821-B3B5-45B1896BF389Copriamo con le polpettine ed un po’ del sugo (teniamone da parte un po’). Lasciamo liberi i bordi. Mettiamo sopra della mozzarella affumicata sfilacciata con le mani, ancora basilico fresco, formaggio grattugiato e copriamo con l’altra metà della pasta. Spolveriamo con abbondante formaggio grattugiato e inforniamo a 160° per 30 minuti. Sformiamo capovolgendola. Serviamo calda, ‘glassandola’ con il sugo e le polpettine rimaste.

spaghetti5

Salmone arrosto all’orientale | Hiro Shoda

Il ‘nostro amico giapponese’ Hiro Shoda prepara una delle sue imperdibili specialità. Come sempre, nei piatti di Hiro si incontrano gusto italiano e tradizione orientale. Oggi, un secondo a base di pesce. Ecco il salmone arrosto all’orientale.

  • 600 g salmone fresco, olio evo
  • Marinatura: 40 g salsa di soia 80 g vino bianco, 15 g miele, 2 mandarini cinesi
  • Contorno: 2 cipollotti, 5 mandarini cinesi, 20 g olio evo, sale

Prepariamo la marinatura. In una ciotola mescoliamo la salsa di soia, il vino bianco ed il miele. Mescoilamo ed aggiungiamo dei mandarini cinesi a rondelle. Prendiamo un trancio di salmone, lo inseriamo in un sacchettino con chiusura ermetica e lo anneghiamo con la marinatura. Richiudiamo, facendo uscire tutta l’aria e lasciamo marinare 3 ore in frigorifero.

F7806B44-8BDA-44B7-B8AD-9A46C8221113Trascorse le tre ore, scoliamo il salmone, lo posizioniamo su una teglia coperta da carta forno e lo condiamo con un filo d’olio. Inforniamo a 180° per 40 minuti. Possiamo sostituire il salmone con del pesca spada. Per il contorno, in padella saltiamo del cipollotto a trancio e mandarini cinesi a spicchi con il filo d’olio. Facciamo rosolare per bene, quindi saliamo e serviamo con il salmone.

salmone3Gara dei cuochi

  • Pomodoro: Mauro Improta/ Daria Dipinto
  • Peperone: Natale Giunta/ Orianna Spagni
  • Giurato Carlo Cambi.  Giudizi – Tecnica: 77  Gusto: 77  Impiattamento: 6 Per 19 a 20 vince il pomodoro.

 28261E06-8798-4BE4-9D32-762920C457FA