La prova del cuoco – Puntata del 23 febbraio 2018 – Le ricette di oggi.

la prova del cuocoVenerdì 23 febbraio 2018, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quasi diciotto anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

5A91A1E7-4638-4FFE-A71E-0E25F4D991AB

La gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esterna in Valle D’Aosta, si parte, entra Federico, i saluti inziali e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro Natale Giunta  e per il peperone Francesca Marsetti. In 10 minuti, sul tema della quiche Lorraine, Natale propone laquiche lorraine con ricotta, pinoli e uveta, mentre Francesca propone la quiche lorraine con pomodori secchi e paprika affumicata.

936BD823-6656-427D-8647-F3A6AD89F23CA giudicare poi la stessa Antonella,oggi Federico, che assaggia e decreta un vincitore. Chi perde ha una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Federico, vince Francesca. I gusti in quella di Natale non erano equilibrati, era troppo saporita. Qui non viene data la ricetta, con gli ingredienti precisi, ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

15D7389B-4E0F-43A8-880C-786269113311

Torta Sacher | Guido Castagna

Come ogni venerdì, spazio alla grande pasticceria, con il maestro del cioccolato, il buon Guido Castagna. Il pasticciere piemontese prepara un classico della pasticceria mondiale, la torta Sacher.

  • Base: 200 g burro, 200 g zucchero, 7 albumi a neve, 250 g cioccolato fuso, 2 uova, 7 tuorli, 70 g fecola, 200 g farina di mandorle, lievito, marmellata di albicocche
  • Copertura: 500 g panna, 500 g cioccolato fondente, 50 g glucosio

Prepariamo il pan di Spagna al cioccolato. In planetaria, con le fruste, montiamo il burro morbido con lo zucchero semolato ed un pizzico di sale. Ottenuto un composto chiaro e spumoso, aggiungiamo a filo i tuorli sbattuti, continuando a montare. Aggiungiamo anche le uova intere e continuiamo a montare. Quando il composto è omogeneo e spumoso, togliamo dalla planetaria e, mescolando con la spatola, incorporiamo la farina di mandorle miscelata alla fecola.

EE097C2D-C062-4B31-AB7C-78C865A3357EIn questo modo avremo anche una torta senza glutine. A questo punto, aggiungiamo il cioccolato fondente fuso e mescoliamo per bene. Infine, incorporiamo gli albumi montati a neve. Quando il composto si presenta omogeneo, lo trasferiamo nella teglia imburrata ed infarinata. Inforniamo a 170° per 25-30 minuti, forno preriscaldato e statico.

Per la copertura, scaldiamo la panna con il glucosio. Sciogliamo il cioccolato. Uniamo i due composti e mescoliamo fino ad ottenere una miscela omogenea. Guido consiglia di frullare il tutto con un mixer ad immersione. Castagna ne mette a raffreddare una parte, in modo che acquisisca consistenza e diventi cremosa.

sacher4Tagliamo il pan di Spagna ormai freddo a metà, quindi farciamo con la confettura di albicocche. A questo punto, copriamo con la parte superiore della torta e spalmiamo la superficie ed i bordi con la ganache raffreddata. Lisciamo per bene con una spatola. Mettiamo in frigorifero ad indurire per bene. A questo punto, coliamo sulla torta la parte di ganache ancora fluida (nel caso, scaldatela leggermente). Eliminiamo l’eccesso, facciamo rapprendere e serviamo.

sacher

Campanile italiano

Al venerdì spazio al campanile italiano. Il narratore in studio con Antonella  è Federico Quaranta il voto per decretare la località vincitrice viene espresso attraverso facebook e ogni volta la squadra sfidante viene presentata in esterna e direttamente sul posto da  Lorenzo Branchetti.

CC0E7D03-8A56-4752-AF44-348DA146F852Oggi abbiamo i campioni della Calabria contro l’Abruzzo Trebisacce contro Vasto. Giancarlo e Rosa, per la prima località, alle prese con il filetto di sgombro con ratatuille di verdure. Matteo e Loris dell’Abruzzo, invece, fanno le cozze ripiene alla vastese. E per il popolo del web a vincere è ancora la Calabria.

Panzerotti pugliesi | Anna Moroni

Infine, chiudiamo la settimana in bellezza con la proposta di Annina Moroni. Oggi, uno sfizio tipicamente pugliese e rigorosamente fritto. Ecco i panzerotti pugliesi.

  • 700 g farina 0, 1 cubetto di lievito di birra fresco, 2 cucchiaini di sale, 2 cucchiai di olio, 2 cucchiaini di zucchero, 120 g latte, 270 g acqua
  • Ripieno: 500 g mozzarella asciutta, 200 g pomodori pelati a pezzettini, origano, 3 cucchiai di formaggio grattugiato, ricotta forte facoltativa, sale

Prepariamo l’impasto. In una ciotola, mettiamo il latte e l’acqua a temperatura ambiente. Aggiungiamo il lievito e lo sciogliamo con le mani. Possiamo ridurre la quantità di lievito, raddoppiando i tempi di lievitazione. Aggiungiamo 2 cucchiai di olio, 2 cucchiaini di sale, 2 cucchiaini di zucchero e, infine, la farina 0, poca per volta, impastando nel frattempo. Dopo qualche minuto, ottenuto un composto sodo e liscio, lo mettiamo in una ciotola, lo copriamo e lo lasciamo lievitare fino al raddoppio.

pdc1Per il ripieno, facciamo scolare per bene la mozzarella e la tritiamo finemente. Prepariamo un sugo di pomodoro, aromatizzandolo con l’aglio. Mescoliamo la mozzarella tritata al sugo freddo. Profumiamo con l’origano secco, saliamo ed aggiungiamo il formaggio grattugiato e la ricotta salata grattugiata. Mescoliamo il tutto per bene.

Ricaviamo dall’impasto delle palline. Le stendiamo con il mattarello. Mettiamo al centro di ogni disco un cucchiaino di ripieno. Richiudiamo l’impasto a mezzaluna e sigilliamo bene i bordi con una forchetta. Friggiamo in olio già caldo a 180°. Una volta dorati, li facciamo scolare su carta assorbente. Saliamo e serviamo caldi!

panzerotti5

Gara dei cuochi

  • Pomodoro: Natale Giunta/ Adelina Cascone
  • Peperone: Francesca Marsetti/ Massimo Moro
  • Giurato Paolo Marchi.  Giudizi – Tecnica: 87  Gusto: 97  Impiattamento: 7 Per 20 a 24 vince il pomodoro.

pdc2