La prova del cuoco – Puntata del 28 febbraio 2018 – Le ricette di oggi.

La prova del cuocoMercoledì 28 febbraio 2018, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quasi diciotto anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

87CD4A10-2CF3-41FB-83B2-8258531BD432

La gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esterna ad Orvieto alla scoperta della carbonara del posto, si parte, entra Antonella, i saluti inziali e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro Mauro Improta  e per il peperone Ambra Romani. In 10 minuti, sul tema del sugo alla marinara, Mauro propone l’hamburger con bacon, scamorza e cipolla caramellata, mentre Ambra propone l‘hamburger di vitello con avocado e uovo fritto.

0BC64A36-0E94-4F20-8FFB-97DE8F77B389A giudicare poi la stessa Antonella, che assaggia e decreta un vincitore. Chi perde ha una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Antonella, vince Ambra.

8946E362-6C31-4ECD-8387-F0880AF42F4DNon avrebbe scommesso sull’hamburger con lk’avocado ma la salsa è stata la vera carta vincente. Qui non viene data la ricetta, con gli ingredienti precisi, ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

B15269FC-5E4D-413C-9EC0-C16768FBC5F9

Garganelli con ragù alle olive ascolane | Anna Moroni

Ad aprire il menu di oggi è l’inossidabile Anna Moroni, che prepara uno dei suoi primi piatti piatti golosissimi e veloci. Prepariamo i garganelli con ragù alle olive ascolane. Con gli avanzi, possiamo preparare le finte olive ascolane…

  • 350 g garganelli, 100 g polpa di vitellone macinata, 80 g petto di pollo macinato, 80 g carne di maiale macinata, 60 g prosciutto crudo, 1 cucchiaio di carote tritate, di sedano tritato, di cipolla tritata, 2 chiodi di garofano, mezzo bicchiere di vino bianco secco, 12 olive verdi giganti denocciolate, 3 fette di pane casereccio, noce moscata, sale e pepe, formaggio grattugiato

La prova del cuocoLessiamo i garganelli già pronti in acqua bollente e salata. Ci dedichiamo, quindi, al condimento. In padella, facciamo soffriggere il trito di cipolla, sedano e carota con un filo d’olio. Dopo qualche istante, mettiamo a rosolare i macinati di carne. Dev’essere ben cotta. Sfumiamo con il vino bianco ed aggiungiamo anche il prosciutto crudo affettato e a pezzettini.

6886695A-41D2-49C4-AA7B-A92C24753F16Facciamo soffriggere per bene, infine uniamo le olive tritate grossolanamente. Per fare le finte olive ascolane, a questo punto possiamo aggiungere un uovo ed il parmigiano grattugiato. Facciamo raffreddare, formiamo delle polpettine e le passiamo nella farina, nell’uovo sbattuto e nel pangrattato. Friggiamo in olio bollente.

garganelli2Se invece vogliamo solamente condire la pasta, scoliamo i garganelli e li ripassiamo in padella con il condimento preparato, del formaggio grattugiato ed un mestolo di acqua di cottura della pasta. Finiamo con del pane tostato, frullato e fatto dorare in padella con un filo d’olio.

garganelli3

Fiore di brioche | Natalia Cattelani

Non c’è settimana senza dolcetto di Natalia Cattelani. Anche questa volta, nonostante la ‘pausa’ di lunedì, l’abile cuoca si preoccupa di regalarci una delle sue preziose ricette e lo fa di mercoledì. Oggi, un lievitato dolcissimo. Ecco fiore di brioche.

  • 500 g farina 0, 50 g burro morbido, 300 g latte intero, 60 g zucchero, 20 g lievito di birra, 1 cucchiaino di polvere o sciroppo di vaniglia, un pizzico di sale
  • Glassa: 150 g cioccolato bianco, 50 g panna da montare, buccia di lime

fiore2Partiamo dall’impasto. In planetaria o in una ciotola, mettiamo la farina 0. Aggiungiamo il latte a temperatura ambiente, il lievito di birra fresco sbriciolato (possiamo ridurre la dose, aumentando i tempi di lievitazione) e lo zucchero. Iniziamo ad impastare. Quando l’impasto si è formato, aggiungiamo il burro morbido a tocchetti (poco alla volta) ed il sale. Impastiamo fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Mettiamo in una ciotola, copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare fino al raddoppio, circa 1 ora e mezza.

Prendiamo l’impasto lievitato e lo dividiamo in 10 parti di ugual peso. Con ogni panetto, formiamo delle palline ben lisce (portiamo i lembi esterni berso il centro, stringendo). Inseriamo le palline all’interno di una tortiera a cerniera imburrata ed infarinata (oppure, usiamo lo staccante di Natalia). Natalia consiglia di coprire il fondo con un disco di carta forno. Dobbiamo creare un fiore, mettendo una pallina al centro e le altre intorno (lasciamo parecchio spazio tra l’una e l’altra pallina).

pdc1Lasciamo lievitare nuovamente per mezz’ora. Inforniamo a 180° per 20-25 minuti. Per la glassa, sciogliamo a bagnomaria il cioccolato bianco insieme alla panna. Coliamo sulla brioche e spolveriamo con buccia di lime grattugiata. Possiamo congelare il dolce, una volta freddo. Quando vogliamo servirlo, basterà farlo scongelare a temperatura ambiente e infornarlo per un paio di minuti.

fiore

Il benessere | Evelina Flachi

La Dottoressa Evelina Flachi oggi parla di menopausa, in particolare qualche consiglio alimentare per prevenire le famose “scalmate” di caldo. Non bisogna aumentare il consumo di sale; ortaggi e frutta vanno bene, bisogna consumare i formaggi perchè contengono calcio, l’acqua fa bene. Un buon estratto possiamo farlo con rapa rossa, mele, carote, mandorle, zenzero e salvia.

pdc2

Gara dei cuochi

  • Pomodoro: Mauro Improta/ Michele Nero
  • Peperone: Ambra Romani/ Silvana Gualtierotti
  • Giurato Andrea Grignaffini.  Giudizi – Tecnica: 88  Gusto: 68  Impiattamento: 8 Per 23 a 22 vince il peperone.

pdc3