La prova del cuoco – Puntata del 16 marzo 2018 – Le ricette di oggi.

0D907A70-D4EC-4083-9CF6-68FB14449280Venerdì 16 marzo 2018, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quasi diciotto anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.
158FAE4A-9755-423A-B7DA-70079ABCAEBF

La gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esternain Abruzzo, a L’Aquila alla scoperta della pizza, si parte, entra Federico Quaranta, i saluti inziali e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro Renato Salvatori  e per il peperone Cristian Bertol. In 10 minuti, sul tema della mozzarella in carrozza, Renato propone lamozzarella i carrozza con pan brioches, acciughe e capperi, mentre Cristian propone la mozzarella in carrozza classica con acciughe.

EEB5EA1F-7C75-4D4D-B8D1-98231C3D1EB4A giudicare poi la stessa Antonella, oggi Federico, che assaggia e decreta un vincitore. Chi perde ha una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Federico, vince Renato. Buonissimi entrambi, premia la potenza data dal gusto del cappero. Qui non viene data la ricetta, con gli ingredienti precisi, ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

5CD9F4EB-43A8-46B1-A1FA-DB2361A76B42

Zeppole | Sal De Riso

Come ogni venerdì, celebriamo l’alta pasticceria con la stupefacente proposta di Sal De Riso. Il celebre e capacissimo pasticcere partenopeo prepara un dolce tipico di questo periodo, da proporre in occasione della festa del papà. Prepariamo le zeppole.

  • 500 g acqua, 200 g burro, 10 g sale, 500 g farina 00, 650 g uova intere
  • Crema: 350 g latte intero, 150 g panna, 180 g tuorli (circa 9), 150 g zucchero, 40 g amido di mais, 2 g sale, mezzo limone, 1 bacca di vaniglia
  • Amarene: 500 g amarene denocciolate, 500 g zucchero

Prepariamo l’impasto. In una pentola, scaldiamo l’acqua con il burro ed il sale. Quando il tutto è ben sciolto, aggiungiamo la farina tutta d’un colpo e mescoliamo energicamente, fino ad ottenere un composto omogeneo. Quando il composto si stacca dalle pareti, togliamo dal fuoco. Trasferiamo in planetaria ed uniamo, poco alla volta, le uova intere, continuando a mescolare.

45C7AE61-04BA-4006-9186-F8CE01B51190La pasta, a fine lavorazione, avrà la consistenza di una crema pasticcera. Trasferiamo in una sacca da pasticciere. Formiamo le zeppole su una teglia con carta forno e le inforniamo a 190° fino a doratura. Devono essere ben asciutte o rischiano di ‘ammosciarsi’ fuori dal forno. Oppure, possiamo friggere le zeppole: le formiamo su quadrati di carta forno e le immergiamo in olio a 180°, insieme alla carta. Dopo pochi istanti, la carta si staccherà. Facciamo dorare, quindi le facciamo sgocciolare su carta assorbente.

Per la crema, scaldiamo il latte e la panna con la scorza di limone. Mescoliamo i tuorli con la vaniglia. A parte, invece, mescoliamo gli amidi con lo zucchero. Uniamo ai tuorli e mescoliamo per bene. Uniamo il latte caldo e filtrato. Rimettiamo sul fuoco e, continuando a mescolare, facciamo addensare, fino a sfiorare il bollore. Trasferiamo in un contenitore largo e freddo, copriamo con la pellicola a contatto e facciamo raffreddare rapidamente.

Per le amarene sciroppate, in un pentolino, facciamo cuocere le amarene con lo zucchero. Tagliamo a metà le zeppole ormai fredde e le farciamo con un po’ di confettura di amarene e tanta crema pasticcera. Chiudiamo e completiamo con zucchero a velo, un ciuffo di crema e 3 amarene per zeppola.

zeppole

Campanile italiano

Al venerdì spazio al campanile italiano. Il narratore in studio con Antonella  è Federico Quaranta il voto per decretare la località vincitrice viene espresso attraverso facebook e ogni volta la squadra sfidante viene presentata in esterna e direttamente sul posto da  Lorenzo Branchetti.

Oggi abbiamo due nuove località visto che i campioni hanno deciso di lasciare la gara.  A sfidarsi Lazio ed Emilia Romagna Vasanello contro Compiano. Maria Rosa e Gioia, per la prima località, alle prese con la barchetta di pesce. Mario e Barbara dell’Emila Romagna, invece, fanno il savarin di riso. E per il popolo del web a vincere è l’Emila Romagna.

Pinchitos diabla | David Povedilla

Chiudiamo la settimana in allegria con lo scatenato David Povedilla, che ci propone un piatto conviviale, da preparare con pochi e semplici ingredienti. Ecco i pinchitos diabla, ovvero degli spiedini di pollo piccanti.

  • 4 sovracosce di pollo disossate, 200 g pane casareccio
  • Marinatura: 200 ml birra, 2 spicchi di aglio, 15 g paprika dolce, 15 g sale fino, pepe nero macinato, olio evo
  • Salsa diabla: 100 g cipolla bianca, 400 g passata di pomodoro, 15 g salsa worcester, peperoncino fresco, tabasco, olio evo, liquido di marinatura del pollo
  • Coriandolo

Prendiamo il pollo disossato (facciamolo fare al macellaio) e lo priviamo della pelle. Tagliamo a cubetti di 3-4 cm. Trasferiamo in una ciotola e lo anneghiamo con la birra. Spolveriamo con la paprika affumicata in polvere ed aggiungiamo 2 spicchi d’aglio pelati, sale ed un filo d’olio. Copriamo e lasciamo marinare in frigorifero per 8 ore. Formiamo gli spiedini, alternando sullo stecco dei tocchetti di pollo marinato a dei tocchetti di pane. Inforniamo per 15 minuti a 180°.

9575F2ED-79EA-492D-8EED-66AD5510461APrepariamo la salsa diabla: in padella, stufiamo la cipolla con un filo d’olio. Aggiungiamo il pomodoro, la salsa worcester, il tabasco, il peperoncino fresco e il liquido di marinatura del pollo rimasto. Facciamo cuocere per 15 minuti. Trascorso questo tempo, frulliamo con un mixer ad immersione. Copriamo gli spiedini con la salsa preparata. Inforniamo nuovamente per 15 minuti a 180° (in totale 30 minuti di cottura). Serviamo con una spolverata di coriandolo fresco tritato.

pollo3

Gara dei cuochi

  • Pomodoro: Renato Salvatori/ Monica Pietrarelli
  • Peperone: Cristian Bertol/ Vittorio Porretta
  • Giurato Sonia Peronaci.  Giudizi – Tecnica: 87  Gusto: 87  Impiattamento: 8 Per 20 a 24 vince il pomodoro.

9A90593C-7D35-417E-A3A7-B8AA7280773D