Linea Verde – Ventisettesima puntata del 18 marzo 2018 – Temi e anticipazioni.

lv6Ventisettesima puntata con la nuova stagione 2017-2018, in onda come ogni domenica alle 12:20, di Linea Verde, il programma di Raiuno dedicato all’agricoltura, all’ambiente e a tutto ciò che lo circonda. Alla conduzione sempre Patrizio Roversi e Daniela Ferolla.

Linea Verde

La Domenica il programma conferma la sua vocazione di programma itinerante nei territori nazionali attraverso il racconto della moderna agricoltura italiana. Una trasmissione che, partendo dal campo attraversa tutte le fasi della filiera fino al mercato, riuscendo a focalizzarsi sui temi di maggior attualità del settore.

Linea Verde |27° puntata 18 marzo 2018

Nella puntata di oggi Patrizio Roversi e Daniela Ferolla si caleranno nei panni del commissario Montalbano per risolvere ognuno il proprio giallo, e  proprio in terra di Sicilia, nel ragusano, dove la fortunata serie di Rai 1 è ambientata. Il viaggio  partirà da Ragusa Ibla, passando per Ispica e la sua cava, e si chiuderà a Modica.

Daniela Ferolla inizierà le sue indagini al

Castello di Donnafugata, tra mito e leggende, sacro e profano, per ritrovare un antico tesoro perduto: la Capra d’oro del conte Cabrera. Qui raccoglierà indizi che la porteranno prima all’oro degli Iblei, il formaggio Ragusano Dop, e poi sul Monte Irminio. Patrizio Roversi cercherà invece di far luce sul giallo del pomodoro di Pachino Igp, scoprendo sulla scena del crimine (le serre), che qualcuno sta cercando di “farlo secco”.

La sua indagine lo porterà poi nella suggestiva Cava d’Ispica, e infine a Modica, la città fondata secondo la leggenda da Ercole, dove finalmente scoprirà il colpevole. Nel gran finale si parlerà di uno dei piatti più amati dal commissario di Camilleri: gli arancini, che Montalbano ama talmente tanto da sognarli spesso anche sulla scena del crimine.