C’è posta per te – Undicesima e ultima puntata del 31 marzo 2018 – Ospiti Gerry Scotti, Cracco e Cannavacciuolo.

posta3Con questa sera termina la ventunesima edizione di C’è posta per te, il popolare people show di Canale5 ideato e condotto da Maria De Filippi e che quest’anno, visto il grande successo, ha aggiunto due puntate passando dalle consuete nove a ben undici appuntamenti.

C’è posta per te 2018 | 21° edizione

Un programma amato dal pubblico televisivo che ne ha fatto un irrinunciabile punto di riferimento. Un successo dovuto ad una molteplicità di fattori: dalla confezione del prodotto, alla scelta delle storie, allo stile del racconto adottato da Maria De Filippi, al fatto di avere una sua collocazione stabile in palinsesto, a differenza di altri programmi che sovente cambiano giorno di messa in onda e anche data slittando nel tempo.

posta1

Undicesima e ultima puntata | 31 marzo 2018

Anche questo ultimo appuntamento è come sempre caratterizzato dalle storie delle persone che, per ritrovare un amore perduto, un figlio che non incontrano da tanto tempo, per ricomporre legami compromessi o fare una sorpresa ad un familiare o ad un amico si rivolgono alla trasmissione che il sabato sera convince una platea televisiva media di quasi 6 milioni di telespettatori.

Questa sera, la posta coinvolge in due storie a sorpresa tre beniamini del pubblico: Gerry Scotti, amatissimo conduttore e mattatore della tv e gli chef stellati Carlo Cracco e Antonino Cannavacciuolo.

A consegnare la posta nelle varie storie si alternano anche questa settimana Chiara Carcano, Maurizio Zamboni, Gianfranco Apicerni e Marcello Mordino.

L’appuntamento con il people show è per questa sera, dalle 21:10, su Canale5.

Prodotto da Fascino P.g.t. per Mediaset, “C’e’ Posta per Te “è ideato da Maria De filippi e Alberto Silvestri con Lucia Chiorrini. Scritto con: Emanuela Sempio, Giusy De Filippo, Daniela Cutolo, Camilla Capogrossi, Rosella Bettinardi, Annamaria Celani, Serena Costantini, Rita Leccio, Michele Perna e Salvatore Lo Presti con la collaborazione di Barbara Cappi, La regia come sempre è affidata Paolo Pietrangeli.