La prova del cuoco – Puntata del 2 aprile 2018 – Le ricette di oggi.

pdc2Lunedì 2 aprile 2018, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quasi diciotto anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

pdc1

La gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esterna nelle Marche a Macerata si parte, entra Antonella, i saluti inziali e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro Ivano Ricchebono  e per il peperone Cristian Bertol. In 10 minuti, sul tema del pic nic, Ivano propone la torta di riso, boragine e bietole, mentre Cristian propone la torta di patate con salumi.

pdc4A giudicare poi la stessa Antonella, che assaggia e decreta un vincitore. Chi perde ha una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Antonella, vince Ivano. Buoni entrambi, premia il piatto più articolato. Qui non viene data la ricetta, con gli ingredienti precisi, ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

pdc3

Cannoli fritti di spalla cotta | Daniele Persegani

Dopo il primo round una grande idea per il picnic di Pasquetta e non solo ce la propone Daniele Persegani, che prepara un piatto particolare. Prepariamo i cannoli fritti di spalla cotta.

  • 300 g di spalla cotta,
  • per la pasta: 200 g di farina 00, 200 g di farina rinforzata, 1 bicchiere di vino bianco, acqua qb, 1 noce di burro, 15 g di lievito di birra, sale
  • per la salsa: 1 kg di pomodori rossi, 600 g di zucchero, 500 g di aceto, 3 scalogni, sale, 1 peperoncino
  • strutto per friggere

Facciamo l’impasto mettendo nella planetaria le due farine, il lievito di birra, il burro morbido a tocchetti e un goccio di vino bianco. Azioniamo facendo impastare il tutto. Una volta che il tutto è ben impastato, lavoriamo con le mani, mettiamo in una boulle coprendo con carta trasparente e lasciamo lievitare per 4 ore.

pdc2 Prepariamo una salsa agrodolce mettendo a cuocere 1 kg di pomodori puliti tagliati a fette con 600  di zucchero, 500 ml di aceto bianco, 3 scalogni tagliati a pezzetti e un pizzico di peperoncino. Facciamo bollire il tutto per tanto tempo, poi frulliamo.

pdc4Lavoriamo ancora nella spianatoia. Lo stendiamo aiutandoci con la macchinetta. Ritagliamo degli strisciolini. Tagliamo la spalla cotta a fettine e poi a bastoncini e li avvolgiamo negli strisciolini di impasto formando come dei cannoncini che poi friggiamo nello strutto bollente e profondo. Infine li intingiamo nella salsa agrodolce fatta.

pdc5

Avocado ripieno | Andrea Mainardi

Dopo Persegani, inevitabilmente, arriva Andrea Mainardi. Abituati a vedere da lui piatti sontuosi e molto grandi, oggi in occasione dei pic nic prepara una cosa semplice e contenuta. Facciamo lavocado ripieno.

  • 1 avocado, 1 mozzarella fiordilatte, un tuorlo d’uovo, olio evo, sale, pepe, burrata, insalatina

pdc6Tagliamo a fettine abbastanza spesse una mozzarella fiordilatte e la scaldiamo in una padella antiaderente fino a che torna ad essere una pasta filata. Tagliamo a metà un avocado eliminandone il nocciolo interno e lo scaviamo bene nella parte in cui abbiamo eliminato il nocciolo. Quindi sbucciamo eliminando la parte esterna.

pdc7Prendiamo una fetta di mozzarella scaldata, mettiamo sopra un tuorlo d’uovo e la richiudiamo come se dovesse essere un uovo in camicia. Mettiamo il tutto dentro all’avocado scavato, saliamo, richiudiamo ricomponendo l’avocado e lo avvolgiamo in delle fettine di pancetta.  Lo facciamo rosolare in una padella antiaderente con un goccio di olio. Impiattiamo servendo su un lettino di insalatina intorno e in mezzo della burrata. Ultimiamo con un giro di olio e un pochino di pepe.

pdc8

Delizia di colomba | Anna Moroni

Nonostante le abbuffate pasquali, c’è sempre spazio per un goloso dolcetto, soprattutto se a prepararcelo è Annina Moroni. L’infaticabile cuoca si cimenta nella preparazione di un dolce del recupero, utile per riutilizzare la colomba avanzata. Prepariamo lo zuccotto con la crema al limone, la delizia di colomba.

  • fette di colomba, cioccolato in scaglie
  • Crema: 600 ml latte, 6 tuorli, 170 g zucchero, 80 g farina, 20 g amido di mais, vanillina, scorza grattugiata di 2 limoni, 100 g mascarpone
  • Sciroppo: 50 g di acqua, 50 g di zucchero, 50 g di succo di limone

pdc10Prepariamo la crema pasticcera. Scaldiamo il latte intero con la scorza del limone. In una ciotola, intanto, lavoriamo i tuorli con lo zucchero semolato. Successivamente aggiungiamo la farina 0 e l’amido di mais. Mescoliamo per bene e profumiamo con la scorza grattugiata del limone. Stemperiamo la pastella di tuorli con il latte caldo filtrato (dalle bucce). Mescoliamo e rimettiamo sul fuoco.

pdc9Facciamo addensare continuando a mescolare. Quando è ben cotta, la trasferiamo in una ciotola e la facciamo raffreddare rapidamente. Quando è fredda, uniamo il mascarpone. Per lo sciroppo, facciamo bollire 50 g di acqua con 50 g di zucchero e 50 g di succo di limone. Lasciamo raffreddare. Foderiamo uno stampo a zuccotto con della pellicola alimentare, quindi copriamo tutta la superficie dello zuccotto con la colomba tagliata a fettine. Tritiamo con il coltello il cioccolato delle uova.

Bagniamo la colomba con lo sciroppo al limone. Sul fondo formiamo un primo strato di crema al limone. Copriamo con una fettina di colomba inzuppata e continuiamo alternando crema e colomba, fino a riempire lo zuccotto. Teniamo da parte un po’ di crema. Copriamo con la pellicola e premiamo. Lasciamo riposare qualche ora in frigorifero. Sformiamo il dolce su un piatto da portata, aiutandoci con la pellicola. Spalmiamo con la crema rimasta e spolveriamo con le scaglie di cioccolato.

pdc11

Gara dei cuochi

  • Pomodoro: Ivano Ricchebono/ Veronica Babbi
  • Peperone: Cristian Bertol/ Monica Luciani
  • Giurato Francesco Federico Ferrero.  Giudizi – Tecnica: 67  Gusto: 77  Impiattamento: 6 Per 20 a 19 vince il peperone.

pdc12