Questo nostro amore ’80 – Seconda puntata del 3 aprile 2018 – Anticipazioni, trama.

questo nostro amoreTerza serie e nuovo decennio, stavolta Questo nostro amore ’80. Quasi quattro anni fa la seconda serie, basata sugli anni 70 che era seguita alla prima sugli anni ’60. Ottimi gli ascolti delle prime due serie, titubante però la scelta di aver aspettato quasi quattro anni per la realizzazione di una nuova serie. Il pubblico ancora se la ricorderà? Sembra di no visto che la prima puntata in onda la sera di Pasqua ha raccolto poco più di 3 milioni di telespettatori e solo il 15,50% di share.

Questo nostro amore ’80 | Seconda puntata martedì 3 aprile 2018

La notizia che Vittorio ha deciso di rimanere a Torino suscita diverse reazioni in famiglia. Marina e Clara sono contente del suo ritorno, Anna è perplessa, Alberta decisamente contrariata. Anna, sorprendendo tutti, parte con Ettore per gli Stati Uniti. Mentre Domenico sogna di lavorare in una delle nascenti televisioni private, Fortunato, in un giorno di violenti scontri tra studenti e Polizia all’Università, incontra Caterina, un’ accesa contestatrice, e ne rimane affascinato. Benedetta conosce un importante fotografo che le chiede di lavorare con lui a Milano. E’ lusingata dall’offerta ma, quando ne parla a Bernardo, si scontra con il suo scetticismo. L’ingegner Marchisio rimane vittima di un attentato. Due terroristi lo feriscono gravemente alle gambe.

Teresa assiste amorevolmente l’ingegner Marchisio all’ospedale. Fortunato ritrova un braccialetto che Caterina aveva perso nel suo laboratorio: non sa che è assai simile al braccialetto che Marchisio ricorda al polso di uno dei suoi attentatori. Delusa dal fallimento di una sua mostra di fotografie, Benedetta accetta la proposta di Fabrizio, parte per Milano lasciando Bernardo solo al casale con i figli.

Vittorio cerca ogni pretesto per telefonare ad Anna, negli Stati Uniti. Salvatore decide di entrare nel business dei bunker anti atomici. Vittorio lo convince ad andare in Svizzera, dove c’è la fabbrica dei bunker assieme a Clara, Ciccio, Rosa, Giacomo e i nipoti.