La prova del cuoco – Puntata del 16 aprile 2018 – Le ricette di oggi.

La prova del cuocoLunedì 16 aprile 2018, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quasi diciotto anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

74546D28-E307-4602-95B4-E082DF998E64

La gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esterna a San Benedetto del Tronto alla scoperta della zuppa di pesce si parte, entra Antonella, i saluti inziali e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro Renato Salvatori  e per il peperone Ivano Ricchebono.

8365E52B-296D-463E-938E-DB83071D05D9In 10 minuti, sul tema della frittata di pasta, Renato propone le mezze manicghe alla carbonara al forno con parmigiano e pecorino, mentre Ivano  propone la frittata di spaghetti alla sorrentina.

AB6DD6F0-2E20-478C-A086-D478CDF2681BA giudicare poi la stessa Antonella, che assaggia e decreta un vincitore. Chi perde ha una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Antonella, vince Renato. Più tradizionale l’idea di Ivano ma la mozzarella è risultata troppo slegata rispetto al resto. Qui non viene data la ricetta, con gli ingredienti precisi, ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

FEF05173-91BA-497E-9A98-8E0671C3365F

Strichetti con prosciutto e piselli | Alessandra Spisni

La settimana si apre nel migliore dei modi, con la simpatia e la veracità di Alessandra Spisni. La cuoca bolognese stende già la sfoglia per preparare un goloso primo piatto, ovvero gli strichetti con prosciutto e piselli.

  • 400 g di farina per sfoglia, 4 uova
  • 500 g di piselli freschi, 1 cipollina tritata, 1 spicchio di aglio, 1 ciuffetto di prezzemolo, basilico, 100 g di pancetta a cubetti, 100 g di prosciutto cotto a cubetti, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 cucchiaio raso di farina

strichettiPrepariamo la pasta all’uovo, impastando la farina con le uova. Lasciamo riposare per mezz’ora, coperta. Ritagliamo a rettangolini e pizzichiamo ogni rettangolino al centro, in modo da ricavare gli strichetti o farfalle. Nell’acqua in cui lesseremo la pasta, sbollentiamo per 3 minuti i baccelli dei piselli freschi ben lavati. Togliamo i bacelli e mettiamo a cuocere le farfalle per pochi minuti.

B91B82BB-5CB3-405F-82A6-8EE46095FE00Passiamo al ricco condimento. In padella, facciamo soffriggere la cipolla tritata con l’olio e la pancetta a cubetti. Quando il tutto è ben rosolato, aggiungiamo i piselli freschi. Spolveriamo con un cucchiaio di farina, mescoliamo e lasciamo cuocere il tempo necessario. Aggiungiamo il prosciutto a cubetti e facciamo insaporire qualche minuto. Scoliamo gli strichetti e li condiamo con piselli e prosciutto. Finiamo con una spolverata di prezzemolo e basilico tritati.

strichetti2

Supplì con mortadella, pistacchi e pannerone | Sergio Barzetti

La golosità irrompe in cucina, con la proposta di Sergio Barzetti. Oggi si parte da un risotto per preparare uno sfizio fritto squisitamente romano, con l’inconfondibile tocco dello chef. Ecco il supplì con mortadella pistacchi e pannerone.

  • 320 g riso vialone nano, brodo vegetale, 1 costa di sedano, mezza cipolla, 1 carota, 150 g pistacchi pelati, 120 g pannerone, 300 g mortadella affettata, 70 g burro, 100 g formaggio grattugiato, olio evo, mezzo limone, farina di farro bianca, pangrattato, sale e pepe

supplìE’ possibile sostituire il pannerone con del taleggio o la fontina. Partiamo dal risotto. Facciamo soffriggere un trito di sedano, carota e cipolla. Uniamo il riso e lo facciamo tostare qualche istante. Sfumiamo con il vino e bagniamo con il brodo. Portiamo a cottura (al dente!). A fine cottura, mantechiamo con una noce di burro, il formaggio grattugiato ed un po’ di scorza di limone grattugiata.

6F9C1906-77D8-4915-8A9D-362E680E68AELasciamo raffreddare completamente, quindi aggiungiamo una parte della mortadella affettata e a pezzetti ed i pistacchi tritati grossolanamente. Meglio preparare il riso il giorno prima. Con il riso ben freddo, formiamo i supplì: preleviamo un pugno di riso, lo appiattiamo sulla mano e mettiamo al centro un rettangolino di pannerone o altro formaggio ed un po’ di mortadella. Richiudiamo e diamo una forma leggermente allungata.

supplì2In una ciotola, prepariamo una padella liquida, di acqua e farina. Passiamo i supplì nella pastella, in modo da sporcarli leggermente. Li passiamo nel pangrattato e li friggiamo in olio caldo e profondo, fino a doratura.

supplì3

Torta alla ricotta con lemon curd | Natalia Cattelani

Non c’è menu senza dolcetto; non c’è lunedì senza Natalia Cattelani. La talentuosa pasticcera casalinga, quest’oggi ci prepara un dolce veloce e primaverile. Prepariamo la torta alla ricotta con lemon curd.

  • Frolla: 300 g farina, 150 g burro, 100 g zucchero, mezza bustina di lievito per torte, 1 uovo, 1 tuorlo
  • Farcitura: 500 g ricotta, 100 g zucchero a velo
  • Crema al limone: 4 limoni (200 ml di succo), 2 cucchiaini di buccia grattugiata di limone, 200 g succo di limone, 120 g zucchero, 4 tuorli, 40 g burro, 25 g amido di mais

Prepariamo la pasta frolla utilizzando un mixer capiente. Mettiamo nel mixer la farina con il burro a tocchetti e morbido. Frulliamo, in modo da ottenere una sabbia. Aggiungiamo lo zucchero, il lievito per dolci, l’uovo ed il tuorlo. Frulliamo ancora, finchè si forma la ‘palla’ ed il mixer cambia rumore. Spegniamo e compattiamo. Se vogliamo, facciamo riposare in frigorifero per mezz’ora.

Passiamo alla crema. In una ciotola mescoliamo i tuorli con lo zucchero. Aggiungiamo l’amido di mais, il succo di limone (circa 200 ml, 4 limoni) e la buccia grattugiata del limone. Uniamo anche il burro morbido a pezzetti e mettiamo il tutto sul fuoco. Continuando a mescolare, facciamo sciogliere il burro ed addensare.

224F3F75-56C3-4BC3-A870-54CECD0C6515Togliamo dal fuoco, copriamo con la pellicola e lasciamo raffreddare completamente. Possiamo sostituire il limone con del succo senza zucchero già pronto di altra frutta. A parte, lavoriamo la ricotta con lo zucchero a velo, fino ad ottenere una crema liscia.

tortaStendiamo la frolla e foderiamo il fondo ed i bordi di una tortiera a cerniera imburrata ed infarinata o unta con lo staccante di Natalia. Stendiamo sul fondo la crema al limone e copriamo con la crema di ricotta. A parte, dalla frolla stesa, ritagliamo dei cuoricini con l’apposito stampino. Li disponiamo, sovrapponendoli, sulla crema di ricotta. Inforniamo per 50 minuti a 170°, forno statico.

BA820F9B-4301-4891-BE4F-220A68D94D8E

Gara dei cuochi

  • Pomodoro: Renato Salvatori/ Salvatore Pellino
  • Peperone: Ivano Ricchebono/ Antonio Argentieri
  • Giurato Fiammetta Fadda.  Giudizi – Tecnica: 68  Gusto: 75  Impiattamento: 7 Per 18 a 20 vince il pomodoro.

93E43723-7C49-4E24-A2E2-20330922BA00