Linea Blu – Terza puntata del 21 aprile 2018 – Isole Pontine.

blu2Linea Blu, il programma di Raiuno dedicato al mare, al suo ambiente e a tutto ciò che lo circonda, è tornato con la 24° edizione, sempre con Donetella Bianchi e Fabio Gallo. L’appuntamento è per tutti i sabati dalle 14 alle 15 fino alla fine del mese di novembre. Oggi va in onda la terza puntata.

Linea Blu 2018 | Terza puntata |21 aprile 2018 | Temi e mete

Nella puntata di oggi si va alla scoperta di Ponza e delle Isole Pontine. Ospite l’attore Diego Abatantuono che ha prestato la sua inconfondibile voce alla narrazione del documentario della BBC Earth “Un giorno straordinario”. Un film nel quale l’avventura della Terra viene raccontata nell’arco di 24 ore: dal sorgere del giorno fino all’oscurità della notte, attraverso avveniristiche tecnologie di ripresa.

Linea Blu | Ponza | Isole Pontine

Poi si parlerà di Ponza, la più grande e turistica delle isole Pontine, di una bellezza straordinaria, al punto che a lei Eugenio Montale ha dedicato alcuni versi definendola un paradiso in terra. Oltre ai famosi Faraglioni si vedranno le Grotte di Pilato, di epoca romana, usate principalmente per l’allevamento delle murene.

Insieme a Giovanni Malquori, velista e scrittore, si navigherà intorno all’isola, scoprendo insenature e spiagge incantevoli come quella di Chiaia di Luna, in questo momento in fase di ristrutturazione. Poi Palmarola, un luogo magico dalla bellezza ancora immutata. Una meravigliosa oasi naturale dove non ci sono porti né case e che da molti è stata definita l’isola più bella del mondo grazie alle sue acque cristalline e al fascino della costa scolpita dal mare e dal vento.

La piccola isola ha grandi storie da raccontare come testimoniano le sue grotte un tempo abitate. Flavia Vitiello, custode dell’isola di Gavi, accompagnerà i telespettatori alla scoperta di questa piccola e preziosa isola. E ancora  l’isola di Zannone  con le sue secche e le sue profondità,  mostrerà  le infinite meraviglie del “Mare Nostrum”. Inoltre curiosità, approfondimenti e non solo con Fabio Gallo.