La prova del cuoco – Puntata del 26 aprile 2018 – Le ricette di oggi.


antonellaGiovedì 26 aprile 2018, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quasi diciotto anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

D0A96D82-3636-4EE6-9227-BD297F2C313C

La gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esterna a Macerata alla scoperta del moscardino in porchetta si parte, entra Antonella, i saluti inziali e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro Natale Giunta  e per il peperone Renato Salvatori.

BF9E1521-0482-4BCD-AED1-AC15B19C7201In 10 minuti, sul tema degli gnocchi alla sorrentina, Natale propone gli gnocchi alla sorrentina con pomodorini gialli e mozzarella, mentre Renato  propone gli gnocchi alla sorrentina con pomodorini, provola affumicata e basilico.

DD81B4ED-9E78-42C0-B0C0-DCA7D883005AA giudicare poi la stessa Antonella, che assaggia e decreta un vincitore. Chi perde ha una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Antonella, vince Renato. Il formaggio è risultato slegato in entrambe le proposte e poco filante, premia l’idea tradizionale. Qui non viene data la ricetta, con gli ingredienti precisi, ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

3B445A5F-05F8-4D3D-A8E4-359992B946EC

Pizza con le patate a sfoglia | Gabriele Bonci

Un trionfo di… patate! A celebrare l’amatissimo tubero è l’imponente Gabriele Bonci, che oggi prepara uno dei suoi strepitosi lievitati con le patate. Ecco la pizza con le patate a sfoglia.

  • 200 g farina di grano saraceno, 600 g acqua bollente
  • 700 g farina di frumento tipo 1 o 2, 420 g acqua, 20 g sale, 4 g lievito di birra fresco o lievito madre

Peliamo le patate e le tagliamo a rondelle sottili, circa 1-2 mm. Immergiamo le rondelle in acqua fredda per una notte, in frigorifero. Passiamo all’impasto: in una ciotola mettiamo la farina di grano saraceno; versiamo sopra l’acqua che bolle. Mescoliamo con un cucchiaio, in modo da ottenere una sorta di polenta. Ecco le dosi: 200 g farina di grano saraceno, 600 g acqua bollente.

502EBED1-BA29-4499-A6F7-308610D985D8Uniamo la polenta (300 g) ottenuta alla farina di frumento tipo 1 o 2 (700 g farina). Aggiungiamo il 60% di acqua, ovvero 420 g di acqua, ed il lievito sbriciolato o il lievito madre. Quando il composto è formato, inseriamo il sale e lavoriamo ancora per 10 minuti circa. Copriamo e lasciamo lievitare, in frigorifero, per 24 ore.

patateStendiamo il panetto ben lievitato e lo posizioniamo su una teglia rotonda. Sopra disponiamo delle foglioline di rosmarino. Copriamo con le rondelle di patate ben sgocciolate. Saliamo e irroriamo con abbondante olio d’oliva. Inforniamo al massimo della temperatura nella parte bassa del forno, poi abbassiamo leggermente la temperatura e aspettiamo che le patate e la pizza siano dorati.

patate2

Palombo allo zenzero | Anna Moroni

Annina Moroni, più combattiva che mai, propone uno dei suoi piatti a base di pesce. Oggi, in particolare, un piatto dal sapore orientale, il palombo allo zenzero.

  • 700 g palombo, 1 bicchiere di vino bianco, succo di limone, 1 cucchiaio di zenzero grattugiato, timo, maggiorana, dragoncello, pane grattugiato, 100 g farina, 2 uova, olio per friggere, aceto balsamico, salsa di soia, 1 mazzetto di rughetta, 300 g pomodorini, olio evo, sale e pepe

4900C41F-7A87-477E-B6DA-EEF7DA41D5EFIn una ciotola mettiamo il vino bianco, il succo di limone, le erbe aromatiche, lo zenzero fresco grattugiato ed un filo d’olio. Immergiamo il palombo a bocconcini. Copriamo con la pellicola e lasciamo marinare per una notte in frigorifero. Il giorno dopo, preleviamo i bocconcini, li infariniamo, li passiamo nelle uova sbattute e nel pangrattato. Tuffiamo nell’olio a temperatura e facciamo friggere fino a doratura. Scoliamo e lasciamo asciugare su carta assorbente. Saliamo e pepiamo.

E802D0B1-35A6-4465-8139-53A344ACF194Per la salsina, mettiamo in un mixer lo zenzero fresco a tocchetti, la salsa di soia, l’aceto balsamico e l’olio (in uguale quantità). Frulliamo il tutto fino ad ottenere una miscela omogenea e liscia. Sul piatto da portata, creiamo un letto di rucola e pomodorini a metà. Disponiamo sopra il pesce fritto e condiamo con la salsa preparata.

palombo2

Hashimaki | Hiro Shoda

Torna, dopo una lunga assenza, direttamente dal Giappone, il simpaticissimo Hiro Shoda. Il cuoco nipponico propone un piatto tipicamente giapponese, molto particolare nella presentazione, invitante nel gusto. Prepariamo gli hashimaki.

  • Pastella: 100 g farina, 2 g lievito, 1 uovo, 140 g acqua naturale, sale
  • Frittelle: 2 fette di prosciutto cotto, 1 cipollotto
  • 2 uova, olio evo, sale

hashimaki2Prepariamo la pastella: in una ciotola mettiamo la farina con l’uovo intero, l’acqua naturale, un pizzico di sale ed il lievito in polvere. Mescoliamo il tutto fino ad ottenere una miscela liscia. Tritiamo il prosciutto cotto ed il cipollotto finemente. Aggiungiamo alla pastella e mescoliamo. Copriamo e lasciamo riposare, in modo che il composto diventi un po’ più denso.

7C4BF49C-521D-4DF2-B5A0-6CAFDF6BD4B0Scaldiamo una padella con un filo d’olio. Quando è ben calda, coliamo un mestolo di composto e lo allarghiamo, come fosse una crepe. Facciamo cuocere bene su entrambi i lati. In un’altra padella, prepariamo un semplice uovo al tegamino. Arrotoliamo la frittatina sulle bacchette. Condiamo con un po’ di maionese e qualche goccia di salsa di soia. Appoggiamo sopra l’uovo al tegamino e finiamo con delle foglie di prezzemolo tritato e, volendo, dello zenzero acidulato (l’elemento rosa).

hashimaki

Gara dei cuochi

  • Pomodoro: Natale Giunta/ Adelina Cascone
  • Peperone: Renato Salvatori/ Tiziano Fabiani
  • Giurato Roberta Schira.  Giudizi – Tecnica: 67  Gusto: 68  Impiattamento: 7 Per 23 a 19 vince il peperone.

 pdc1