Linea Verde…va in città – Trentaduesima puntata del 28 aprile 2018 – Anticipazioni e temi.

B70F5F03-5DA4-4554-9562-85F39F7803E3Oggi Linea Verde va…a Barletta, Andria, Trani. 32° puntata della nuova edizione del sabato di Linea Verde. Il programma, così come lo scorso anno, al sabato è condotto da Chiara Giallonardo, Marcello Masi e Federica De Denaro.

Linea Verde

Si è aggiunto solo un sottotitolo, per diversificarlo dalla classica puntata domenicale, e si chiama Linea Verde…va in città. Ogni puntata è un viaggio originale attraverso la nuova tendenza, che vede le città teatro di un rinnovato rapporto con l’agricoltura attraverso una accresciuta cultura dei cibi, delle tradizioni e dell’ambiente.

Linea verde va in città | 28 aprile 2018 | 32° puntata | I temi e le mete

Nella 32° puntata in onda oggi si va in Puglia, alla scoperta della provincia di BAT, istituita nel 2004, unico caso in Italia di provincia con tre capoluoghi Barletta, Andria e Trani.

C9B29100-3777-4FB5-A2D2-05CDF20F2066Il viaggio inizierà da Trani, la perla dell’Adriatrico. Città dalla difficile sintesi. Ricco crogiolo di epoche, stili, architetture, storie e religioni. Il racconto di Trani  inizierà dal mare, nelle acque antistanti l’incantevole Cattedrale di San Nicola Pellegrino, tesoro romanico sospeso sul golfo. Si andrà su un’imbarcazione alla scoperta del pescato del giorno con un inaspettato e gradito ospite a bordo. Il viaggio proseguirà poi nell’entroterra Andriese, alle pendici di Castel del Monte, la fortezza, fatta erigere da Federico II l’imperatore “stupor mundi”, che con la sua imponente struttura ottagonale è il simbolo di questo territorio.

F7510911-C4D7-4CAA-A493-2ACB33667C14Ad Andria si racconterà come, attraverso gli ulivi secolari che caratterizzano il paesaggio agricolo della maggior parte della Puglia, sia nata la storia di un olio che oggi si trova nei  più prestigiosi corner gourmet di oltre quarantacinque Paesi nel mondo. Nel centro storico di quest’ultima cittadina Chiara e Marcello visiteranno poi l’antico museo del confetto, assaggiando i dolcissimi Tenerelli,  i confetti della tradizione dolciaria Andriese, impreziositi da un lavoro certosino eseguito ancora con metodi artigianali secondo i dettami dell’alta tradizione confettiera.

Sempre ad Andria si vedrà come la qualità e genuinità  hanno ispirato le scelte strategiche di un giovane imprenditore che è riuscito ad esportare taralli, il prodotto simbolo della tradizionale gastronomia pugliese in tutto il mondo. A Barletta Chiara entrerà nel secondo stabilimento di pasta fresca più importante in Italia, dove tra impasti e sfoglie, si fanno orecchiette tutti giorni, con la stessa passione da più di 50 anni.