La prova del cuoco – Puntata del 21 maggio 2018 – Le ricette di oggi.

La prova del cuocoLunedì 21 maggio 2018, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quasi diciotto anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

La gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esterna  a Padula, in Campania,, alla scoperta delle polpette si parte, entra Antonella, i saluti inziali e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro Mauro Improta  e per il peperone Diego Bongiovanni.

In 10 minuti, sul tema della insalata greca, Mauro propone la insalata greca con feta arrostita e friggitelli, mentre Diego  propone la insalata greca con pomodorini gialli, feta, cetrioli e salsa allo yogurt.

A giudicare poi la stessa Antonella, che assaggia e decreta un vincitore. Chi perde ha una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Antonella, vince Diego. Belle idee, ma quella di Diego è più tradizionale e rispecchia la classica greca. Qui non viene data la ricetta, con gli ingredienti precisi, ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

Triangoli rossi con melanzane e bufala | Alessandra Spisni

Inizio di settimana scoppiettante, con Alessandra Spisni. La cuoca emiliana ci regala un’altra delle sue golosità, realizzata in collaborazione con il suo fidato matterello Luiso. Prepariamo i triangoli rossi con melanzane e bufala.

  • 3 uova, 350 g farina, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 melanzana violetta tonda grossa, olio evo, 150 g mozzarella di bufala, 300 g pomodori rossi, un mazzolino di basilico, 1 spicchio d’aglio, sale e pepe

Prepariamo la pasta all’uovo, impastando la farina con le uova ed il concentrato di pomodoro. Avvolgiamo la pasta nella pellicola e la lasciamo riposare per mezz’ora. Tiriamo la sfoglia sottile e ritagliamo dei quadratoni. Peliamo le melanzane, le tagliamo a tocchetti e le immergiamo in acqua fredda e salata per mezz’oretta, in modo che rilascino l’amato e prendano sapore. Le scoliamo, le mettiamo su un foglio di carta forno e richiudiamo il cartoccio. Inforniamo per 20 minuti a 200°.

Al centro di ogni quadrato di sfoglia, mettiamo qualche tocchetto di melanzana già cotta insieme a dei cubetti di bufala. Richiudiamo i quadrati a triangolo, sigillando bene i bordi. A questo punto, lessiamo i ravioli in acqua bollente e salata. Per il condimento, in una ciotola condiamo il pomodoro fresco a cubetti piccoli con olio, sale, pepe, basilico ed aglio schiacciato. Scoliamo i ravioli e li condiamo con il pomodoro così condito.

Oppure, possiamo tuffare la pasta fresca nell’acqua bollente e salata. Appena viene a galla, la scoliamo e la facciamo asciugare su un canovaccio pulito (ma senza ammorbidente). Deve essere ben asciutta. Quindi la conserviamo in frigorifero, scoperta, fino al momento dell’utilizzo, in cui verrà nuovamente lessata e infine condita.

Cous cous estivo di ceci, mais e riso | Sergio Barzetti

Con Sergio Barzetti prepariamo un piatto estivo, da mangiare sotto l’ombrellone. Prepariamo un cous cous particolare, ricchissimo, in una versione senza glutine. Ecco il cous cous estivo di ceci mais e riso.

  • 200 g cous cous di ceci mais e riso, 1 cucchiaio di tè matcha in polvere, 250 g pomodorini datterino, 150 g formaggio primosale, 200 g sgombro al naturale, 60 g mandorle con la pelle, 1 limone, 1 cespo di insalata canasta, basilico, alloro, olio evo, sale

Sergio utilizza un cous cous di mais, rico e cesi. Possiamo utilizzare anche un normale cous cous di frumento. In una ciotola mettiamo il cous cous secco. Versiamo sopra dell’acqua, che prima scaldiamo con del tè matcha. Copriamo e lasciamo rinvenire per 5 minuti. A questo punto, lo sgraniamo con una forchetta.

In una padella scaldiamo un filo d’olio con le mandorle con la pelle tritate grossolanamente. Aggiungiamo del basilico spezzettato e lasciamo tostare leggermente. Trasferiamo il tutto in una ciotola con pomodorini a pezzetti, altro basilico e sale.

In un’altra ciotolina, mettiamo lo sgombro in scatola ben sgocciolato e lo condiamo con succo di limone e olio (abbondante). Lasciamo marinare qualche minuto. In una ciotola capiente, quindi, mescoliamo il cous cous con i pomodorini conditi con le mandorle, lo sgombro marinato ed il formaggio primosale sbriciolato.

Torta al cocco senza cottura | Natalia Cattelani

Come ogni lunedì, per la penultima volta, Natalia Cattelani di regala una dolce coccola: uno dei suoi golosi dolcetti casalinghi. Oggi, in particolare, un dolce estivo, senza cottura e a base di cocco. Ecco il torta al cocco senza cottura.

  • 220 g biscotti al cioccolato, 100 g burro, 250 g ricotta, 2 yogurt al cocco, 100 g zucchero a velo, 250 g panna fresca, 30 g cocco rapè disidratato, 12 g fogli di gelatina
  • 50 g cioccolata fondente tritata, cocco fresco, foglioline di menta

Prepariamo la base della torta. In un mixer, tritiamo finemente i biscotti al cacao, in modo da ottenere una sorta di farina. Trasferiamo in una ciotola ed uniamo il burro fuso. Mescoliamo per bene. Trasferiamo il composto alla base di una tortiera a cerniera foderata con carta forno, sul fondo e sui bordi. Appiattiamo per bene con un cucchiaio o batticarne e mettiamo ad indurire in frigorifero.

Per la crema, in una ciotola mescoliamo la ricotta con gli yogurt al cocco, lo zucchero a velo ed il cocco grattugiato secco. Dobbiamo ottenere una crema liscia. A parte, semi montiamo la panna e la incorporiamo alla crema. Mettiamo la gelatina in ammollo in acqua fredda. Quando è molle, la sciogliamo in un dito di panna calda (presa dal totale). A questo punto, aggiungiamo alla gelatina sciolta qualche cucchiaio di crema al cocco e mescoliamo. Quando il composto è tiepido, uniamo alla crema rimasta. Mescoliamo per bene e versiamo la crema sulla base di biscotti.

Lasciamo indurire la crema a temperatura ambiente (che non dev’essere caldissima) o in frigorifero. Decoriamo con cocco fresco affettato finemente con un pelapatate, cioccolato tritato e menta.

Gara dei cuochi

  • Pomodoro: Mauro Improta/ Claudia Bevilacqua
  • Peperone: Diego Bongiovanni/ Sara Romani
  • Giurato Paola Ricas e Franco Martinetti.  Giudizi – Tecnica: 88  Gusto: 78  Impiattamento: 78  Per 22 a 24 vince il peperone.