Linea Verde…va in città – Trentaquattresima puntata del 26 maggio 2018 – Anticipazioni e temi.

Oggi Linea Verde va…a Verbania. 34° puntata della nuova edizione del sabato di Linea Verde. Il programma, così come lo scorso anno, al sabato è condotto da Chiara Giallonardo, Marcello Masi e Federica De Denaro.

Linea Verde

Si è aggiunto solo un sottotitolo, per diversificarlo dalla classica puntata domenicale, e si chiama Linea Verde…va in città. Ogni puntata è un viaggio originale attraverso la nuova tendenza, che vede le città teatro di un rinnovato rapporto con l’agricoltura attraverso una accresciuta cultura dei cibi, delle tradizioni e dell’ambiente.

Linea verde va in città | 26 maggio 2018 | 34° puntata | I temi e le mete

Nella 34° puntata in onda oggi si va in Piemonte a Verbania,sul Lago Maggiore, per raccontare la bellezza e l’armonia di questi luoghi e di come siano riusciti a far convivere in perfetta armonia turismo, arte, storia ed un’antica passione per la cura di parchi e giardini. L’occasione per visitare Verbania e il suo territorio, è data anche dalla concomitanza con ‘La festa dei tulipani’, un evento che si tiene ogni anno nel mese di aprile all’interno della suggestiva ‘Villa Taranto’ e che richiama ogni anno migliaia di turisti e visitatori da tutta Europa.

Con Marcello Masi si visiterà la piccola ‘Isola dei Pescatori’, abitata d’inverno da soli 35 abitanti, per lo più pescatori. Con loro a bordo del ‘burchiello’, una tipica imbarcazione locale, si andrà a pesca nel Lago Maggiore a caccia di lucci, trote e del famigerato ‘pesce siluro’, che dalla foce del Po, negli anni, sembra essere risalito fino al Lago Maggiore. Tappa poi a un ‘bioparco’ a Villa Pallavicino, dove vengono curate e protette alcune specie di animali: canguri, zebre, gru, volpi e, per l’occasione, si assisterà alla rimessa in libertà di un giovane capriolo.

Verbania | Le isole del Lago Maggiore

Chiara Giallonardo andrà a ‘Isola Bella’, una delle Isole Borromee dove vive abitualmente il principe Vitaliano Borromeo, per raccontare i meravigliosi giardini barocchi che appartengono alla proprietà di Palazzo Borromeo. Sempre con Chiara si proverà l’ebbrezza del ‘volo del falco’, un volo spettacolare lungo 1.840 metri e che, grazie ad un cavo d’acciaio, porterà dall’altopiano di Pian d’Arla fino alle pendici del lago Maggiore.

Non mancheranno degustazioni di prodotti tipici, formaggi e tome della zona, o la rinomata ‘mortadella ossolana’ e il ‘pathe di luccio’. La ricetta di Federica De Denaro presenterà un piatto tipico del Lago Maggiore: il ‘coregone lavarello’ gratinato con contorno di verdurine.