La prova del cuoco – Puntata del 31 maggio 2018 – Le ricette di oggi.

Giovedì 31 maggio 2018, come ogni giorno, c’è solo un programma che dispensa consigli, ricette e divertimento, altro non può essere che La prova del cuoco che, oltre ad insegnare a cucinare ormai da quasi diciotto anni a milioni di persone, fa passare anche a chi lo segue un’ora e mezza serena, spensierata e di risate. Anche nella puntata odierna Antonella e tutto lo staff del programma sono pronti con nuove ricette e nuove rubriche.

La gara | Primo round

Dopo la breve anteprima in cui Tinto era in esterna a Canepina, Viterbo, alla scoperta della pasta di fieno, si parte, entra Antonella, i saluti inziali e al via con il 1° round della gara. I cuochi in gara oggi sono per il pomodoro Ivano Ricchebono e per il peperone Cristian Bertol.

In 10 minuti, sul tema della pasta con pomodoro e basilico, Ivano propone le picagge con pomodoro, mozzarella e pesto di basilico, mentre Cristian propone i tagliolini all’uovo con pomodoro, basilico, ricotta e olive taggiasche.

A giudicare poi la stessa Antonella, che assaggia e decreta un vincitore. Chi perde ha una penalità nella gara finale, scelta dallo sfidante vincitore tra cinque opzioni di scelta. E per Antonella, vince Ivano. Due gusti ottimi, premia l’idea classica del basilico usato alla ligure ossia come pesto. Qui non viene data la ricetta, con gli ingredienti precisi, ma si seguono solo le gesta dei cuochi.

Spaghetti cacio e pepe | Anna Moroni

In attesa del suo congedo, Annina Moroni ripropone una ricetta del 2001, con la quale fu provinata per entrare a far parte del cast del programma. E’ la ricetta principe delle tavole romane, la ricetta degli spaghetti cacio e pepe.

  • 320 g spaghetti, 160 g pecorino romano, 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaio di pepe nero in grani, 1 piccola noce di burro, 2 cucchiai di olio evo

Lessiamo in acqua bollente e poco salata gli spaghetti. Devono essere quelli buoni, trafilati in bronzo. La tradizione vorrebbe i tonnarelli. Pestiamo il pepe nero in grani con il mortaio. Possiamo aggiungere nel mortaio anche uno spicchio d’aglio, che profumerà ulteriormente il pepe.

In una padella, scaldiamo un filo d’olio (2 cucchiai). Mettiamo il pepe pestato con lo spicchio d’aglio e 2 cucchiai di pecorino romano grattugiato e scaldiamo per qualche istante, dolcemente. Scoliamo gli spaghetti ancora al dente e li mettiamo in padella, con il pepe ed il cacio.

A questo punto, aggiungiamo una noce di burro, un mestolo d’acqua di cottura ed il pecorino grattugiato. Mescoliamo, a fuoco lentissimo, ed aggiungiamo l’acqua di cottura che serve a completare la cottura degli spaghetti ed ottenere la giusta cremosità.

Campanile Italiano | La Finale

Finalissima del campanile italiano che oggi decreta la località vincitrice di questa edizione. A narrare le gesta dei due finalisti insieme ad Antonella c’è Lorenzo Branchetti. Abbiamo il Veneto contro la Calabria. Pove del Grappa contro Trebisacce.

Per la prima località, Enrico e Andrea propongono la trilogia di porcini, cotti, crudi, in crema e ripieni, mentre per la Calabria, Giancarlo e Rosa propongono i crostacei in umido su insalatina d arancia e cipolla marinata. E il popolo di facebook, con soli 200 voti di scarto su oltre 6mila arrivati, decreta che a vincere e proclamarsi località campione di quest’anno è la Calabria e Trebisacce.

Il benessere | Evelina Flachi

In uno spazio un pochino più ristretto e in un momento particolare visto che lunedì ha perso la sua mamma, la Dottoressa Evelina Flachi dà qualche consiglio per l’estate. Bisogna bere parecchio e abbinare al bere le verdure, vanno bene sia crude che cotte che grigliate, questo perchè riducono il senso di fame oltre che a fare bene per il corpo.

Cerchiamo di mangiare lentamente, non bisogna saltare i pasti. E ancora: per ridurre il gonfiore facciamo sempre pasti regolari mangiando poco ma di tutto, inoltre riduciamo al minimo il sale.

Gara dei cuochi

  • Pomodoro: Ivano Ricchebono/ Salvatore Pellino
  • Peperone: Cristian Bertol/ Sara Romani
  • Giurato Cristina Bowerman. Giudizi – Tecnica: 87 Gusto: 79 Impiattamento: 77 Per 22 a 23 vince il peperone.