Linea Blu – Ventiduesima puntata del 8 settembre 2018 – Altri mari, altri mondi.

Linea Blu, il programma di Raiuno dedicato al mare, al suo ambiente e a tutto ciò che lo circonda, è tornato con la 24° edizione, sempre con Donatella Bianchi e Fabio Gallo. L’appuntamento è per tutti i sabati dalle 14 alle 15:30 fino alla fine del mese di novembre. Oggi va in onda la ventiduesima puntata.

Linea Blu 2018 | Ventiduesima puntata | 8 settembre 2018 | Temi e mete

La puntata di oggi è un viaggio  tra i mari del nostro pianeta e le acque di Marte. Donatella Bianchi esplorerà gli oceani dei due mondi: la recentissima scoperta di un grande lago sotto i ghiacci di uno dei poli di Marte apre scenari di straordinario interesse. Per comprendere il valore di questo successo, tutto italiano,  incontrerà Roberto Orosei (Istituto Nazionale di Astrofisica) ed Elena Pettinelli (Università Roma 3) e traccerà con loro il percorso che ha condotto alla scoperta in cui la ricerca italiana in Antartide ha svolto un ruolo decisivo.

Assieme ai ricercatori, Donatella Bianchi cercherà di rendere chiaro il nesso che esiste tra la presenza dell’acqua su Marte e il suo ruolo per la ricerca della vita fuori dal nostro pianeta. Eppure, dei segni lasciati da mari e corsi d’acqua sul pianeta rosso, paradossalmente, sappiamo di più di quanto conosciamo dei fondali dei nostri oceani e della distribuzione della vita sottomarina.

Lo racconterà a Lineablu la famosa oceanografa Sylvia Earle, una vita trascorsa nei mari di tutto il mondo, il cui accorato appello alla conoscenza e alla conservazione degli Oceani è una guida per il futuro.

Linea Blu | Altri mari, altri mondi

I ricercatori approfondiranno in che modo la ricerca spaziale sulla Luna e su Marte potrà dare un contributo a comprendere come far fronte al problema dei problemi qui sulla Terra: alla metà dell’anno la popolazione umana ha sfruttato al 100% le risorse disponibili del nostro Pianeta e tutto ciò che consumiamo da allora è a debito.

Ancora una volta ricerca scientifica e capacità di ripensare il nostro modo di essere sul pianeta devono fare i conti con la realtà di ogni giorno, come quella che Lineablu ha incontrato in Tunisia tra pesca a strascico e mercati del pesce o in Asia, dove in Kerala si pratica una piccola pesca di sussistenza che coinvolge intere comunità o a Dubai, dove il contrasto tra tradizione e innovazione, tra povertà e ricchezza trova una straordinaria sintesi nel grande mercato del pesce dove non solo si trova di tutto, ma dove abbondano gli squali che oramai rappresentano uno dei gruppi animali più minacciato in assoluto.