Amore Criminale – Quinta puntata del 7 ottobre 2018 – Veronica Pivetti racconta la tragica vicenda di Michela.

La battaglia contro la violenza sulle donne continua, anche in televisione. E’ dal 2007, infatti, che Amore criminale racconta storie di donne brutalmente uccise da compagni o familiari.

Amore Criminale, a cui dalla prima messa in onda è associata una Campagna di denuncia contro la violenza sulle donne, è giunto al decimo anno di programmazione e si avvale come sempre della collaborazione dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia di Stato. Sette nuove puntate in prima serata, sempre con Veronica Pivetti. Stasera va in onda la quinta puntata.

Amore Criminale | Quinta puntata, 7 ottobre 2018

Veronica Pivetti racconta la storia la storia di Michela, trentuno anni, bella, solare e con la testa sulle spalle. Figlia unica, Michela eredita dai genitori la passione per la musica e per i viaggi. Mattia, 33 anni, è un ragazzone introverso, timido e solitario. Nonostante le forti differenze fisiche e caratteriali, i due iniziano una relazione insieme che porterà a un matrimonio.

Inizialmente sembra una storia come tante, viaggiano insieme ed escono con gli amici. Vivono nella loro casa in una zona isolata della campagna fiorentina insieme ad alcuni gatti e un cane. La situazione cambia nel corso del 2015. Mattia diventa sempre più solitario e introverso. Passa le sue giornate chiuso in casa, al buio, senza voler vedere nessuno. Diventa ossessivo e irrequieto tanto che Michela decide di allontanarsi da casa e tornare dai genitori.

Il 15 maggio del 2016 Mattia convince Michela a incontrarsi per un’ultima volta con la scusa di restituirle una valigia. Quando Michela sale in macchina, Mattia blocca le portiere e si dirige verso una zona isolata dove le infligge 47 coltellate. Dopo aver inviato un messaggio di confessione e di addio a un amico, Mattia si toglie la vita.

Amore Criminale 2018

Una delle novità di questa edizione è l’anteprima del programma, uno spazio che precede la sigla, che renderà omaggio alle donne che nella storia si sono battute, anche sacrificando la proprio vita, per i diritti civili delle altre donne. Non solo. Ad introdurre la puntata, sarà una lettura di Veronica Pivetti degli atti processuali della storia protagonista della puntata.