“La prima volta” – Le storie della quinta puntata di domenica 21 ottobre 2018.

Archiviato l’insuccesso di Domenica In della scorsa stagione, Cristina Parodi è tornata in onda alla domenica pomeriggio, proprio al termine del suo ex contenitore domenicale, con un nuovo programma, La prima volta, andando ad occupare la fascia oraria che va dalle 17:35 alle 18:45 che lo scorso anno era rimasta scoperta e occupata da film.

La prima volta | Storie quinta puntata domenica 21 ottobre 2018

1 – La delicata storia di un giovane cantautore di talento, che dopo una prima ribalta televisiva e aver conosciuto la celebrità viene colpito da un brutto male, ma la tenacia e la sua voglia di vivere gli offriranno una seconda chance e il programma gli regalerà una Prima Volta assolutamente inedita.

2 – Tre fratelli con un bellissimo desiderio da realizzare: esaudire il sogno della loro adorata mamma di 70 anni che li ha cresciuti con grande amore e ha da poco dovuto affrontare una grave malattia portandola a vivere un’esperienza decisamente speciale.

3 – Un “makeover” generazionale: nonna, figlia e nipote, un trio davvero inseparabile che insieme si sottoporrà ad una trasformazione glamour, per festeggiare un evento a cui tengono moltissimo.

La prima volta

Il programma si propone non solo di intrattenere, ma anche di far riflettere e stuzzicare la fantasia dei telespettatori, perché ogni domenica Cristina racconterà la “prima volta” di persone comuni, per dimostrare – in uno studio dove tutto può succedere – che non è mai troppo tardi per sperare, per vincere, per amare, per ricordare, per sorridere.

Storie toccanti, imprese incredibili, piccole sfide, ospiti e grandi traguardi, racconti dal finale mai scontato: il programma si articola tra esperienze che mettono alla prova, sfide che si vincono solo superando le proprie paure, sogni da realizzare che sembrano impossibili fino ad un momento prima. Il format è strutturato secondo un intreccio narrativo fatto di traguardi, sorprese, “non è mai troppo tardi” o “non è mai troppo presto”.

Attraverso filmati emozionanti e interviste, il pubblico potrà ripercorrere passo dopo passo il percorso dei protagonisti tra ostacoli e conquiste. L’esito di queste storie non è mai certo. Lo studio è il nucleo del racconto, il luogo in cui si vive l’attesa del “grande momento” e dove finalmente si scopre se il protagonista è riuscito o meno a raggiungere il suo traguardo: la sua “prima volta”.