Linea Verde – Dodicesima puntata del 2 dicembre 2018 – Temi e anticipazioni.

Linea VerdeUna nuova puntata, precisamente la dodicesima, con la nuova stagione 2018-2019, in onda come ogni domenica alle 12:20, di Linea Verde, il programma di Raiuno dedicato all’agricoltura, all’ambiente e a tutto ciò che lo circonda. Alla conduzione ritroviamo sempre Daniela Ferolla con, direttamente dalla versione estiva, le new entry Federico Quaranta e Peppone.

Linea Verde Domenica

La Domenica il programma conferma la sua vocazione di programma itinerante nei territori nazionali attraverso il racconto della moderna agricoltura italiana. Una trasmissione che, partendo dal campo attraversa tutte le fasi della filiera fino al mercato, riuscendo a focalizzarsi sui temi di maggior attualità del settore.

Linea Verde | Dodicesima puntata 2 dicembre 2018

Federico Quaranta e Daniela Ferolla andranno nel Montefeltro, nelle Marche, in un viaggio alla scoperta dei tesori di questo territorio che fu fonte d’ispirazione per grandi pittori. Federico, partendo dalla campagna di Sassocorvaro, viaggerà on the road insieme a Peppone e incontrerà Paolo, allevatore di vacche marchigiane che pascolano allo stato brado, Emilio, pastore 2.0 che governa un enorme gregge di pecore sarde e soprattutto crea nel suo caseificio un formaggio “magnifico”.

Daniela si trova invece nella celebre rocca ubaldinesca da dove racconterà l’appassionante storia di Pasquale Rotondi, il giovane sovraintendente che durante la II guerra mondiale ha messo in salvo circa 10.000 opere del patrimonio artistico italiano. Da qui partirà per il suo viaggio alla volta di Sant’Angelo in Vado per la ricerca del tartufo bianco, il grande tesoro nascosto di questa terra generosa. Emozionata per la sua caccia al tesoro si affiderà all’esperienza del tartufaio Andrea e il suo cane Lira. Riusciranno a trovare quello che da queste parti chiamano l’oro bianco?

Intanto Peppone con grande orgoglio entrerà a far parte dell’Academia del padlot, un gruppo di amici che si ritrova a Mercatello sul Metauro e si diverte a cucinare i piatti tipici della tradizione.