L’amica Geniale – Seconda puntata di martedì 4 dicembre 2018 – Trama, anticipazioni.

Dopo l’amplein di ascolti della scorsa settimana, con oltre 7 milioni di telespettatori e oltre il 29% di media di share, questa sera su Raiuno appuntamento con la seconda delle quattro puntate de l’Amica Geniale, tratta dai best seller di Elena Ferrante. La fiction narra il racconto dell’amicizia tra due donne, Elena e Lila, dall’infanzia all’età adulta. Sullo sfondo, la storia e i cambiamenti dell’Italia dagli anni ‘50 a oggi.

L’Amica Geniale | Seconda puntata martedì 4 dicembre 2018

Elena continua a studiare, ma fatica a prendere buoni voti. Lila, anche se ormai è finita a lavorare nel calzaturificio del padre, riesce ad aiutarla con il latino e finisce con il metterla in ombra quando il rione scopre che è Lila ad aver letto tutti i libri della biblioteca del quartiere. Con la morte di don Achille Carracci, il Rione passa nelle mani dei Solara, la famiglia che gestisce il bar-pasticceria.

L’Amica Geniale | Episodio 3 | Le Metamorfosi

Il corpo di Elena, nel frattempo, sta cambiando: le cresce il seno, fioriscono i primi peli e il viso si riempie

di brufoli. Rimasta senza la sua amica, Elena nella nuova scuola fa fatica a concentrarsi e prende brutti voti. Vorrebbe condividere questo suo malessere con Lila, ma la sua amica si fa vedere poco e rimane spesso a lavorare nel calzaturificio del padre: si è convinta che l’unico modo per non soccombere in un mondo violento e dove contano le famiglie potenti sia quello di fare i soldi.

Eppure, anche se non va più a scuola, riesce a dare una mano con il latino a Elena, che alla fine delle scuole medie risulta la più brava della classe. Elena sembra destinata a una carriera scolastica di successo, ma quando il maestro Ferraro decide di premiare i lettori più assidui della biblioteca, Lila prende l’ennesima rivincita sull’amica, vincendo inaspettatamente il primo premio.

L’Amica Geniale | Episodio 4 | La smarginatura

La bellezza di Lila fiorisce e tutti i ragazzi del Rione le si avvicinano. Perfino Marcello Solara, che lei rifiuta in maniera decisa, e Stefano Carracci, che invece si comporta in maniera diversa rispetto al padre. Elena si fidanza con un suo compagno di classe senza qualità, mentre sogna Nino Sarratore.
Elena inizia a frequentare il ginnasio, ma capisce che Lila – anche se più sfortunata di lei, costretta a lavorare ogni giorno col padre e il fratello – rimane il suo punto di riferimento. Non solo sembra ancora più dotata di lei, ma nel frattempo la sua bellezza è fiorita e ora tutti i ragazzi del Rione la osservano con desiderio. Tra i tanti, le si avvicina anche Marcello Solara, figlio di don Silvio.
Lila, però, non ha alcun problema ad allontanarlo, sebbene il ragazzo sia potente, pericoloso e anche molto bello. Infine, Lila accetta l’invito a passare il Capodanno insieme a Stefano Carracci, il figlio di don Achille, che si comporta in maniera diversa rispetto al padre, dando un taglio netto al passato e festeggiando a casa sua con tutto il rione. È in quella serata di festa, però, che Lila vive un episodio spiacevole.
Intanto Elena, che continua a non piacersi, si fidanza con Gino, un ragazzo magrolino e senza grandi qualità, anche se continua a sognare Nino Sarratore, di cui è innamorata da quando era una bambina.