Linea Verde – Diciassettesima puntata del 13 gennaio 2019 – Temi e anticipazioni.

Una nuova puntata, precisamente la diciassettesima, con la nuova stagione 2018-2019, in onda come ogni domenica alle 12:20, di Linea Verde, il programma di Raiuno dedicato all’agricoltura, all’ambiente e a tutto ciò che lo circonda. Alla conduzione ritroviamo sempre Daniela Ferolla con, direttamente dalla versione estiva, le new entry Federico Quaranta e Peppone.

Linea Verde Domenica

La Domenica il programma conferma la sua vocazione di programma itinerante nei territori nazionali attraverso il racconto della moderna agricoltura italiana. Una trasmissione che, partendo dal campo attraversa tutte le fasi della filiera fino al mercato, riuscendo a focalizzarsi sui temi di maggior attualità del settore.

Linea Verde | Diciassettesima puntata 13 gennaio 2019

Nella diciassettesima puntata, si va nelle Marche, partendo da Recanati e passando per Osimo, Macerata, San Severino Marche fino al monte Conero.  Daniela Ferolla inizia con un incontro speciale, la contessa Olimpia Leopardi, che la ospita nella casa del grande poeta Giacomo, per scoprirne il lato inedito di agricoltore. La visione pessimistica del Poeta, della vita e del futuro, espressa in maniera esplicativa nella sua poesia Il Sabato del Villaggio, ci viene raccontata dall’attore Gabriele Lavia.

Federico Quaranta è invece nell’azienda agricola dei Leopardi dove da sempre si producono olio, vino e cereali. Peppone Calabrese è a Macerata per festeggiare con i giovani,  i 150 anni dell’istituto tecnico agrario Giuseppe Garibaldi, il primo in Italia che, all’inizio degli anni ’60, accettò l’iscrizione di una donna, la prima di una lunga serie: attualmente, infatti, le alunne costituiscono più di un terzo degli iscritti.

Federico arriva a San Severino Marche per la raccolta delle olive orbetane dove incontra Cinzia Anibaldi, pluripremiata agricoltrice. Daniela è a Osimo per capire come e se il destino è immutabile oppure può essere cambiato, in uno dei sotterranei dei 7 livelli della città: la grotta di piazza Dante che nasconde una storia che ha a che fare con la nascita dell’Italia e la sua unificazione sotto un’unica bandiera.

Federico, salito a cavallo, è sul monte Conero per raccontarci come il futuro dell’Italia sia legato a ciò di più bello che abbiamo: i paesaggi, l’enogastronomia e l’arte. Daniela Ferolla chiude il suo viaggio nel Castello di Malleus, l’uomo che è riuscito a trasformare il passato in futuro a partire dal suo castello 2.0.