Linea Bianca – Settima puntata del 19 gennaio 2019 – Pila.

Nei sabati pomeriggio invernali di Raiuno è protagonista la montagna con Linea Bianca, giunta alla quinta edizione. Settimo appuntamento oggi, e ogni sabato dalle 14 alle 15, con il programma, condotto da Massimiliano Ossini con la partecipazione di Giulia Capocchi e Lino Zani.

Tremilaseicento piste da discesa per un totale di seimilasettecento chilometri, soffici distese bianche, imponenti vette innevate che fanno da sfondo a una natura incontaminata: si va alla scoperta delle montagne più belle ed affascinanti d’Italia.

Linea Bianca | Settima puntata | 19 gennaio 2019

4 piste nere, 21 rosse, 4 blu che, assieme ai tracciati percorribili sci ai piedi, raggiungono i 70 km, sino ai 2700 metri di altitudine: un viaggio nel comprensorio sciistico di Pila, il balcone sulle Alpi più panoramico della Valle D’Aosta.

Quota 4061 metri sul livello del mare: sulla vetta del Gran Paradiso, a cavallo tra la Valsavaranche e la Valle di Cogne, un’emozionante apertura del nostro conduttore con Lino Zani ed Abele Blanc, maestro di sci nordico, istruttore nazionale di sci alpinismo ma, soprattutto, uno degli alpinisti italiani più noti a livello internazionale.

Linea Bianca | Pila | Valle D’Aosta

La gestione e la tutela di un’area protetta, il mantenimento della biodiversità, la ricerca scientifica, lo sviluppo e la promozione di un turismo sostenibile, l’infaticabile lavoro dei guardiaparco e dei loro amici a quattro zampe: nella cornice di una natura incontaminata, alla scoperta delle bellezze del Parco Nazionale Gran Paradiso, il più antico d’Italia, nato per la conservazione degli ecosistemi vallivi attorno al massiccio del Gran Paradiso.

L’immutabile fascino della “Maison Grappein” o Casa dell’Orologio, il miracolo della chiesa di Sant’Orso, la tradizione del pizzo al tombolo, lavorato dalle sapienti mani delle donne, che affonda le sue radici in un passato lontano: con una giornalista del TGR Valle d’Aosta, storie, personaggi, aneddoti e curiosità di Cogne, la “perla” di montagna nel cuore del Parco Nazionale Gran Paradiso.

Un profondo atto d’amore verso la propria terra oltre ad essere una sfida quotidiana con la montagna: in zona Torrette, passeggiando tra i filari, i vitigni del territorio di Aymavilles, inestimabile patrimonio della viticoltura montana da tutelare e valorizzare.  Sentieri di montagna, mulattiere di pietra, strade bianche, lastre consunte dal passaggio, le più antiche vie del Bel Paese: dal Passo del Gran San Bernardo a Roma, gli oltre mille chilometri della via Francigena.