#Sanremo2019 è Sanremo #2 – Gli ascolti della prima e le esibizioni della seconda serata.

Perché Sanremo è Sanremo, no?. Il brano scritto e cantato da Maurizio Lauzi e divenuto colonna sonora ufficiosa dei Festival della Canzone Italiana dal 1995 ad oggi parte dall’assunto fondamentale per cui noi italiani non sappiamo rinunciare al chiacchiericcio che ronza intorno alla più importante kermesse canora d’Italia. Sulle pagine di UnDueTre.com vi riportiamo i rumors che trapelano dalla cittadina ligure, giorno per giorno, ora per ora, minuto per minuto. Ecco il nostro secondo appuntamento con Sanremo è Sanremo.

UN SANREMO DA FYVRY | Terza puntata

Anche quest’anno torna l’appuntamento con Un Sanremo da Fyvry, l’editoriale che commenta, in modo semplice, talora caustico, ma comunque simpatico, il Festival di Sanremo.

SANREMO 2019 | Gli ascolti della prima serata

La prima serata ha totalizzato i seguenti dati:

  • Sanremo Start (dalle 20:45): 10.956.000 spettatori per il 38,66% di share;
  • Prima parte (dalle 21:15): 12.282.000 spettatori per il 49,40% di share;
  • Seconda parte (dalle 24:05): 5.120.000 spettatori per il 50,11% di share.

Il dato complessivo è di 10.168.000 spettatori per il 48,50% di share. Escludendo l’anteprima, il dato è di 10.086.000 spettatori per il 49,50%. Dato in netto calo rispetto al 2018, in cui la prima serata aveva ottenuto 11.603.000 spettatori per il 52,01%, ma sembra essere rientrato nelle aspettative degli organizzatori.

I CANTANTI DELLA SECONDA SERATA

Saranno dodici, i cantanti che si esibiranno nel corso della seconda serata, i quali sono stati annunciati in ordine alfabeticoAchille LauroArisa, Loredana Bertè, Federica Carta e ShadeEx-OtagoEinarGhemonIl VoloNekNegrita, Daniele Silvestri, Paola Turci.

GLI OSPITI DELLA SECONDA SERATA

Chiamati superospiti dagli organizzatori (perché cantante italiano in promozione che non se la sente di andare in gara magari risultava troppo lungo), questa sera saliranno sul palco del Teatro Ariston anche Marco MengoniRiccardo Cocciante Fiorella Mannoia.

Mengoni ritorna su questo palco a sei anni dal successo ottenuto con L’essenziale, nel 2013. Insieme a Tom Walker eseguirà il suo ultimo singolo, Hola. Cocciante, invece, ritorna dopo dieci anni – anche in quel caso nel ruolo di ospite. Nel 1991 aveva vinto con Se stiamo insieme. La Mannoia è, di fatto, al terzo Festival consecutivo. Già l’anno scorso era stata ospite e ha interpretato con Baglioni Mio fratello che guardi il mondo, mentre due anni fa arrivò seconda con Che sia benedetta.

Ci saranno anche Michelle Hunziker, conduttrice della scorsa edizione, e Pippo Baudo. Inoltre, saranno presenti Laura Chiatti Michele Riondino e il duo comico Pio e Amedeo.

BAGLIONI: “Mi fa piacere che si parli solo di musica”

In conferenza stampa, Claudio Baglioni si è detto soddisfatto del progetto, per com’è stato avviato. In particolare, ha dichiarato:

Mi metto a disposizione facendo da parafulmine a tutte le polemiche e alle forme di sciacallaggio. Sarò il servitore, saremo i templari di questa canzonetta italiana che continua a raccogliere tanto entusiasmo.

Sul suo futuro come conduttore del Festival, appare chiaro che non farà un tris come il suo predecessore, Carlo Conti.

Per chi arriverà dopo di me, saranno cavoli suoi!

Più autocritico è stato Claudio Bisio, il quale ha diviso con Virginia Raffaele la maggior parte dei momenti sul palco e delle presentazioni nel corso della serata.

Forse è un azzardo non avere il bravo presentatore, è un azzardo. Posso fare meglio. Ero tesissimo all’inizio, poi mi sono sciolto, dopo aver fatto quell’errore con Bocelli [lo ha salutato con un gesto della mano, senza aggiungere altro – ndr]. Ho pensato che peggio di così non potesse più andare. Quindi, mi sono sciolto e poi mi sono spento perché ero stanco. È una autocritica la mia.

Virginia Raffaele ha, invece, risposto un po’ piccata a chi, in sala stampa, l’ha giudicata come imbalsamata.

Con Bisio dobbiamo incastrarci bene. Per me il ruolo istituzionale è una cosa nuova. Cercherò di sbalsamarmi stasera. Mi scuso anche per la gaffe che ho fatto sui Casamonica, ma non c’è Sanremo senza gaffe.

Segui UnDueTre.com su

Facebook | Twitter