“La prima volta” – Le storie della ventitreesima puntata di domenica 17 marzo 2019.

Cristina Parodi quest’anno televisivo è in onda alla domenica pomeriggio, al termine di Domenica In, con un nuovo programma, La prima volta, andando ad occupare la fascia oraria che va dalle 17:35 alle 18:45 che lo scorso anno era rimasta scoperta e occupata da film. Il programma, però, ad ora non è propriamente un successo: ascolti in calo nel corso delle varie puntate e nettamente inferiori al traino lasciato da Mara Venier.

La prima volta | Storie ventitreesima puntata domenica 17 marzo 2019

 La puntata sarà tutta dedicata ai super eroi di casa, i papà!  Il primo si chiama Paolo Curi ed è il papà di Gemma, Alma, Dora e Alessandro. Insieme ai suoi splendidi bambini arriva dalla provincia di Ancona.  Paolo è un papà che ama immensamente i suoi figli e ha dovuto trovare in questo amore la forza e il coraggio per continuare ad affrontare la vita. Paolo ha perso la moglie Eleonora Girolimini, l’amore della sua vita, e madre dei suoi 4 figli, quel terribile 7 dicembre nella tragedia di Corinaldo mentre cercava

di proteggere sua figlia Gemma.  Per la Prima Volta questo papà ha voluto portare i figli in un viaggio che era stato già programmato con la sua Eleonora, e realizzare così uno dei suoi ultimi desideri, portare i ragazzi all’Acquario di Genova.

Racconteremo una nuova iniziativa tutta dedicata ai papà, per la Prima Volta in Italia la Fiera dei Papà per sfatare il mito che i papà italiani non sono altrettanto bravi come le mamme a prendersi cura dei loro pargoli.  A raccontare la loro esperienza tre papà davvero in gamba, Francesco Cannadoro, Giuseppe Lamberto e il creatore di questa iniziativa Patrizio Cossa. In studio altri due papà all’apparenza davvero poco autoritari, infatti, sono un duo comico che ha conquistato rapidamente il cuore dei telespettatori italiani, quelli sbandati di Gigi e Ross. Per la Prima Volta i due si confronteranno su un ‘campo’ totalmente diverso e lo faranno in tenuta da combattimento.

La prima volta

Il programma si propone non solo di intrattenere, ma anche di far riflettere e stuzzicare la fantasia dei telespettatori, perché ogni domenica Cristina racconterà la “prima volta” di persone comuni, per dimostrare – in uno studio dove tutto può succedere – che non è mai troppo tardi per sperare, per vincere, per amare, per ricordare, per sorridere.

Storie toccanti, imprese incredibili, piccole sfide, ospiti e grandi traguardi, racconti dal finale mai scontato: il programma si articola tra esperienze che mettono alla prova, sfide che si vincono solo superando le proprie paure, sogni da realizzare che sembrano impossibili fino ad un momento prima. Il format è strutturato secondo un intreccio narrativo fatto di traguardi, sorprese, “non è mai troppo tardi” o “non è mai troppo presto”.

Attraverso filmati emozionanti e interviste, il pubblico potrà ripercorrere passo dopo passo il percorso dei protagonisti tra ostacoli e conquiste. L’esito di queste storie non è mai certo. Lo studio è il nucleo del racconto, il luogo in cui si vive l’attesa del “grande momento” e dove finalmente si scopre se il protagonista è riuscito o meno a raggiungere il suo traguardo: la sua “prima volta”.