The Resident – Seconda puntata di martedì 2 luglio 2019 – Anticipazioni e trama.

Dopo l’exploit della scorsa estate con The Good Doctor, poi in inverno scippato da Raidue con la seconda serie e la conseguente emorragia di ascolti, Raiuno ci riprova con un nuovo telefilm medical drama, The Resident.

The Resident

Nel cast: Matt Czuchry, Emily VanCamp, Manish Dayal, Bruce Greenwood, Shaunette Renée Wilson, Moran Atias, Melina Kanakaredes. Ambientato al Chastain Park Memorial Hospital di Atlanta, ha per protagonista l’affascinante dottor Conrad Hawkins, uno specializzando arrogante e risoluto, istintivo e geniale, dai modi assolutamente anticonvenzionali, a cui viene affidato il tirocinante dottor Devon Pravesh, fresco di laurea e animato da grandi ideali continuamente messi in discussione dalla pratica medica quotidiana molto lontana da quella che ha studiato sui libri.

Tra coloro che temono la genialità di Conrad c’è il primario di Chirurgia, il dottor Randolph Bell, la cui fama garantisce alla struttura sanitaria ingenti finanziamenti. Il luminare, però, da qualche tempo soffre di tremore alle mani, che è causa di morte di molti pazienti, e per tutelare la sua immagine pubblica ricorre a ricatti e insabbiamenti.

The Resident | Seconda puntata martedì 2 luglio 2019

Nel primo episodio dal titolo Crisi di identità, a causa dei forti tagli al budget, l’accettazione del Pronto Soccorso finisce nelle mani di un’infermiera inesperta, che si dimostra subito incapace di gestire le emergenze. Con l’arrivo in ospedale di molte vittime di un grave incidente stradale, la ragazza, al suo primo giorno di lavoro, si rende suo malgrado colpevole della morte di un ragazzo e di uno scambio di persona.

Nel secondo episodio, intitolato Errore fatale, il dottor Bell e l’amministratrice dell’ospedale Claire, per sfruttare al massimo le sale operatorie, scelgono di adottare la pratica degli interventi multipli, operazioni in cui un chirurgo è chiamato ad operare su più pazienti contemporaneamente. Intanto, Nic continua ad indagare sulla terapia a cui la dottoressa Lane ha sottoposto anche la giovane Lily.

Nel terzo episodio intitolato Costi quel che costi, l’imprenditore interessato ad investire nelle ricerche sperimentali della dottoressa Lane è il padre di Conrad, l’uomo che lo ha allontanato dalla madre e costretto a partire per l’Afghanistan. Mina, la specializzanda in chirurgia, ha una doppia vita.