Linea Bianca – Quarta puntata del 28 dicembre 2019 – Santa Caterina Valfurva.

Nei sabati pomeriggio invernali di Raiuno è protagonista la montagna con Linea Bianca, giunta alla sesta edizione. Quarto appuntamento oggi, e ogni sabato dalle 14 alle 15, con il programma, condotto da Massimiliano Ossini con la partecipazione di Giulia Capocchi e Lino Zani.

Tremilaseicento piste da discesa per un totale di seimilasettecento chilometri, soffici distese bianche, imponenti vette innevate che fanno da sfondo a una natura incontaminata: si va alla scoperta delle montagne più belle ed affascinanti d’Italia.

Ma non solo neve, curiosità, sapori, personaggi e divertimento: dal fenomeno dei cambiamenti climatici, al dissesto idrogeologico, dal problema della sicurezza in montagna alla tutela e difesa dell’ambiente. Queste, alcune delle interessanti tematiche, di grande attualità, che verranno affrontate nel corso dei diversi appuntamenti che accompagneranno il pubblico in questa edizione.

Linea Bianca | 4° puntata | 28 dicembre 2019

La puntata odierna è un viaggio a Santa Caterina Valfurva, nel cuore della Valtellina, in Lombardia. Quota 3.602 metri sul livello del mare: sul pizzo Tresero, nella spettacolare cornice del Parco dello Stelvio, in compagnia dell’atleta scalatore di 8000 e guida alpina internazionale di montagna Marco Confortola. Massimiliano Ossini, con la partecipazione di Lino Zani, regalerà un’emozionante apertura.

“Mirabili esempi di manifattura umana in assoluta armonia con l’ambiente”: lungo il sentiero dei terrazzamenti, tra filari di vigneti, l’arte dei muretti a secco, dichiarati patrimonio dell’Umanità, e la storia di Thomas Ruberto, che racconta i suoi affascinati viaggi lungo i cammini della Valtellina. Arrampicata, Alpinismo, Ambiente, le tre A che meglio si prestano a raccontare la coltura montana: a Sondrio, con Marco Albino Ferrari, alla scoperta delle bellezze del “CAST”, nuovo museo narrante dedicato alle vette, allestito fra le mura dell’antico Castello Masegra, di epoca medioevale.

Linea Bianca | Santa Caterina Valfurva

Il tipico colore bruno, l’inconfondibile aroma della segale, cereale importato dall’Asia in Europa e perfettamente adattato in questo territorio, un basso apporto calorico, un ricco contenuto in fibre: a Santa Caterina Valfurva, con i bambini di una scuola, la tradizionale produzione del pane nero di montagna. “A caccia di cervi”: in un’area al confine del Parco dello Stelvio, di notte, con il personale scientifico, le attività di avvistamento dei grandi ungulati per avere preziose informazioni sulla stima numerica della popolazione e sui loro spostamenti.

Storie di vita quotidiana: a Santa Caterina di Valfurva, in una piccola fattoria a conduzione familiare, la passione per gli animali tramandata da zio a nipote. Sport: nella soleggiata valle dell’Alpe, l’incontro con i grandi campioni di ieri e di oggi.