#Ilpiùgrandespettacolodopoilweekend – Seconda puntata del 21/11/2011 – Ospiti: Coldplay, Michael Bublè, Caparezza e Laura Chiatti.

Prima “l’ansia da prestazione“, poi lo “stress” conseguente alla “prestazione“. Ci auguriamo che il contratto milionario che lega Fiorello alla Rai preveda la consulenza di un buon psicologo (ma ne dubitiamo, se pensiamo che la Gabanelli ha dovuto penare per assicurarsi quella di un buon avvocato) o allo showman siciliano toccherà spendere parte del suo cospicuo cachet in un ciclo di sedute da uno psicoterapeuta capace o, probabilmente, in un soggiorno distensivo in qualche meta esotica. “E’ comunque uno stress: se vai male o benissimo è sempre uno stress“, ha spiegato Fiorello a Tvtalk, il programma condotto da Massimo Bernardini su Raitre, preoccupandosi di rispondere alle critiche rivoltegli all’indomani del suo esordio: “Nessuno aveva intenzione di innovare niente [e noi ce ne siamo accorti da subito], noi volevamo fare il varietà, cioè una varietà di cose. Secondo me innovare significa fare questo perché non esiste più: adesso è questa la novità. Quando un programma così viene seguito da 10 milioni di persone forse i blog che lo criticano dovrebbero rispettare le persone che lo hanno seguito. E’ facile dire da casa che bisogna innovare. La gente credo volesse questo“. E’ facile ‘dire da casa‘, ma è anche facile ignorare le critiche quando dalla propria si hanno (per il momento) i ‘numeri‘. “Non ho ancora capito cosa vuol dire innovare. Dopo di noi io sarò lì sul divano a guardare gli innovatori che arriveranno“, già, forse il problema è proprio questo, Fiore ‘non ha capito‘ cosa voglia dire innovare (provi a citofonare a Celentano, Fazio, Crozza o, persino, alla De Filippi che, per quanto ‘contestabili‘, ha introdotto o reinterpretato innumerevoli generi nel panorama televisivo italiano).

Ma sarà meglio non indugiare ulteriormente, poichè lo showman si è dimostrato poco incline alle critiche (lui c’ha 10 milioni dalla sua parte eh!). A Sabina Guzzanti che, su Twitter, commentava:

ogni tanto passo su #fiorello, noiosissimo.

Fiorello, da gentiluomo, ha replicato, pacatamente: “Rosicona. Pensa che una volta mi facevi ridere adesso mi fai tristezza!“. E chi lo critica più (!)… Applausi, applausi ed applausi per il “re del varietà” (epiteto mutuato da alcuni quotidiani particolarmente entusiasti del ritorno dello showman) ed, ovviamente, ancora tanti euro… Nella seconda puntata de #Ilpiùgrandespettacolodopoilweekend, Fiorello ospita il gruppo rock britannico, capeggiato da Chris Martin, ai vertici delle classifiche mondiali di vendita con il loro ultimo lavoro Mylo Xyloto. I Coldplay suoneranno dal vivo a Cinecittà sullo sfondo della Roma antica ricostruita negli Studios.

Sul palco dello Studio 5 atteso anche lo stile swing di Michael Bublè e il rap irriverente di Caparezza che interagiranno con Fiorello in momenti di puro spettacolo musicale e non solo, condivisi anche dall’attrice Laura Chiatti.

CLICCA QUI per i VIDEO e la FOTO gallery della puntata