Autunno 2012: Forum dimezzato e relegato su Rete4, Mattino Cinque si allunga, Domenica Cinque ritorna in autunno.

Al cospetto di una sintomatica contrazione delle entrate pubblicitarie e di un’inevitabile lievitazione dei costi di produzione, Mediaset corre ai ripari. “Prima dell’estate abbiamo lanciato una manovra che porterà in tre anni a un risparmio di 250milioni all`anno, senza toccare il prodotto“,  ha annunciato Piersilvio Berlusconi, vicepresidente Mediaset, nell’intervista al Messaggero rilasciata lo scorso 12 marzo, constatando che “oggi il mercato totale pubblicitario è tornato ai valori di dieci anni fa, e nel frattempo la concorrenza è aumentata in modo esponenziale“. D’altronde, a Cologno, sino a dieci anni fa, non sapevano nemmeno cosa fosse la “concorrenza“.

Le prime conseguenze della ‘manovra‘ le anticipa Tv Sorrisi e Canzoni, nel numero in edicola quest’oggi, nel quale si dà conto degli stratagemmi pensati dalla dirigenza per un significativo contenimento dei costi di produzione. Se, già nei scorsi mesi, si è deciso di operare delle scelte di “ulteriore risparmio“, proponendo in prima serata dei prodotti pensati per il daytime, dunque, con costi di produzioni certamente inferiori, è il caso di Centovetrine, o privando del ‘lusso‘ della diretta programmi come Forum o l’agonizzante Domenica Cinque, o ancora la messa in onda posticipata all’autunno di fiction attesissime, quali Ultimo e Il clan dei camorristi, adesso si pensa al prossimo autunno.

Il settimanale diretto da Aldo Vitali paventa un ulteriore ridimensionamento dello storico programma condotto da Rita Dalla Chiesa, Forum. Dopo la diretta, il tribunale di Canale 5 perderebbe un’ora di programmazione, a favore di Mattino Cinque, che vedrebbe dilatarsi la sua durata. Forum potrebbe addirittura vedersi costretto a tornare su Rete4, che, quindi, trasmetterebbe il programma in esclusiva. Scelte, queste, compiute nell’ottica di una razionalizzazione dei costi che, sovente, induce a ‘spremere‘ un programma, dilatandone la presenza in palinsesto, sacrificandone un altro, lo stesso che, magari, comporta costi di produzione maggiori.

Sembra, inoltre, che Mediaset sia intenzionata a confermare Domenica Cinque, nonostante gli ascolti documentino un rifiuto netto del pubblico verso il prodotto Videonews. Che si stia pensando ad un nuova formula e ad un nuovo cast? Monica Setta se lo augura…