La prova del cuoco – Puntata del 13/04/2012 – Caccia al cuoco, la ricetta di Alessandra Spisni, Evelina Flachi e…

Dopo l’irrinunciabile “momento di simpatia” in compagnia di Marco ed Alessandra Spisni, nell’anteprima, Antonella raggiunge Andrea, raccomandando di mostrarsi in “forma smagliante” quest’oggi, giacché è presente Evalina Flachi, che ha il merito di aver fatto dimagrire Alessandra Spisni di 2 grammi. Per Alessandra un dedica speciale del maestro, Romagna mia, che la cuoca si affretta a ballare in coppia con Antonella.

Il nuovo match del torneo Caccia al cuoco, sembra non iniziare sotto i migliori auspici, poichè, Nicola Santini, uno dei giudici di gara, insieme all’altera Paola Ricas, assicura: “dobbiamo essere più cattivi!“. Peccato che, il primo a ‘prenderle‘, quest’oggi, sia proprio mister bon ton, redarguito dalla conduttrice per la sua condotta su Twitter: Nicola, infatti, dispensa gentili parole a destra e a manca, “adorata“, aggettivo riservato sinora ad Antonella, adesso è appellativo comune a tutte le star nostrane, da Mara Venier a Barbara D’Urso… Santini, forse, non ricorda i trascorsi della Clerici con quest’ultima…

A sfidarsi, quest’oggi, Riccardo Facchini di Bologna e Paolo Bertogliero di Aosta. Il primo, in particolare, nel proporre la propria pietanza, dovrà utilizzare il mattarello, ma la presenza della regina del mattarello, Alessandra Spisni, lo intimorisce…  Riccardo si perde un po’ in chiacchiere, Santini ricorda quanto un possibile ‘ritardo’ possa essere determinante. Lo sarà davvero? E’ il momento del giudizio. “Bravissimi tutti e due“, premette Santini, il quale, tuttavia, preferisce premiare Riccardo. Paola Ricas assicura di giudicare i due ‘tecnicamente’, quindi, solo per ciò che concerne i piatti, preferisce Paolo. Il pubblico è determinante.

Passa Riccardo, per volere del pubblico in studio. Antonella, però, sembra vedere un futuro diverso per Paolo: “potresti essere un buon maestro per le nostre cucine…“.

E’ il momento della maestra ‘danzerina‘, la bolognese Alessandra Spisni. “La mia cucina, non solo non fa ingrassare, ma fa dimagrire“, assicura, ricercando nello sguardo di Evelina Flachi la conferma alla sua teoria. Alessandra propone dei fiorelli di ricotta con salsa di asparagi.

Ad Antonella il compito di preparare il ripieno, mentre Alessandra stende la sfoglia. Per il ripieno, uniamo ricotta, uova, formaggio ed il trito di basilico. Alessandra torna a raccontare la sua dieta: colazione abbondante, con pane “quanto ne voglio“, alle 11:00 una piadina, a pranzo primo (verdure) e secondo, a merenda torta salata o frutta, a cena, per rimanere leggeri, una lasagna… Alessandra è soddisfatta dei risultati ottenuti: avrà perso già un chilo, dunque, ha già raggiunto l’obiettivo annuale della sua dieta, per cui potrebbe già sospenderla… Togliamo la parte legnosa del gambo agli asparagi, li peliamo e li tuffiamo in acqua bollente e salata. Mettiamo a sciogliere in padella il burro ed il grasso di maiale, aggiungiamo gli asparagi sbollentati tagliati a pezzetti. Con la sfoglia, confezioniamo i nostri fiorelli, farciti con il ripieno preparato da Antonella. Li mettiamo a cuocere e li condiamo con la salsa di asparagi, saltandoli in padella. Ed ecco pronto un piattone straripante di deliziosi fiorellini.

E’ il momento, quindi, della già citata Evelina Flachi, la quale ci illumina a proposito delle innumerevoli allergie alimentari che, rivela, “sono in aumento“, poichè l’organismo umano è sempre più sensibile.

Possiamo non accorgerci di essere intolleranti a qualche alimento, può avvenire d’improvviso, com’è accaduto ad Antonella. Evelina elenca gli alimenti che possono scatenare, nel giro di un’ora, una reazione allergica violenta (gola irritata, gonfiore delle labbra e quant’altro).

Corriamo, quindi, nell’angolo di studio più intimo e familiare, riservato ai ricordi ed ai manicaretti pensati da Antonella per i suoi cari che, spesso, transitano per Casa Clerici. La ricetta proposta quest’oggi, fortunatamente (il ritardo è cronico!), è veloce, ma ugualmente deliziosa: si tratta di stuzzichini di pollo.

Prendiamo degli ‘straccetti’ di petto di pollo, spennelliamo questi son della senape ed insaporiamo cospargendo con un po’ di sale e pepe. Arrotoliamo il petto di pollo con delle fette di pancetta. Prendiamo, quindi, della pasta sfoglia già pronta, ne ricaviamo dei quadrati, con i quali avvolgeremo i bocconcini di petto di pollo. Disponiamo gli stuzzichini su una teglia ed inforniamo in forno già caldo per 15 minuti a 200°. Otteniamo dei deliziosi bocconcini da divorare prima di un pasto o dopo un primo piatto.

I

———————————————————————————————————————–

UnDueTre.com è anche su Facebook e su Twitter!

Se vuoi essere sempre informato sul mondo dello spettacolo clicca Mi piace su questa pagina e seguici su Twitter.

———————————————————————————————————————–