Nero Wolfe – Quarta puntata del 26/04/2012 – ‘Il patto dei sei’ – Anticipazioni.

Accoglienza tiepida, ascolti mediocri, non certo ai livelli di quelli ottenuti dalle fiction che, nell’ultima stagione, hanno presidiato la serata del giovedì di Raiuno (‘Don Matteo’,Che Dio ci aiuti’, ‘Il giovane Montalbano‘), ma comunque sufficienti a prevalere, seppur di misura, sulla concorrente ‘Benvenuti a tavola‘, tramessa su Canale 5. Stasera va in onda il quarto appuntamento con la saga incentrata sulle indagini dell’investigatore ‘bislaccoNero Wolfe, interpretato da uno straordinario Francesco Pannofino, ispirata alle avventure del più eccentrico tra i grandi investigatori mutuati dalla letteratura, nato dalla penna di Rex Stout. Nero Wolfe è un genio capriccioso, misantropo, misogino, egocentrico, fobico, maniacale ma capace di risolvere i misteri più intricati senza uscire (quasi) mai da casa. Per lui si muove Archie Goodwin, il suo assistente, che va, vede, ascolta, qualche volta usa le mani e spara. Poi torna indietro e riferisce. Wolfe ascolta, sprofonda nella sua poltrona, socchiude gli occhi e inizia il geniale lavorio mentale che mette in ordine gli eventi, elimina l’inessenziale e infine isola l’elemento che porterà alla soluzione del mistero e all’arresto del colpevole.

Nella puntata in onda stasera, dal titolo Il patto dei sei, un ragioniere e il suo principale contattano Wolfe: il primo accusa la fascinosa Lara Fox del furto degli stipendi di una troupe di Carosello; il secondo difende l’attrice perché la ama. Non solo Lara è scagionata da Wolfe, ma si propone come cliente: suo padre e altri quattro durante la guerra stipularono il “Patto dei Sei” con un lord inglese, Clivers, per aiutarlo a fuggire da un carcere. A lui la libertà, a loro un lauto compenso. L’uomo non onorò mai il debito: compito di Wolfe è aiutare i superstiti e i loro eredi a riscuotere la somma finché Clivers è a Roma.

Quando l’altro membro dei Sei, che si trova in città per parlare con Wolfe, viene ucciso con un colpo di pistola, Wolfe sospetta che Clivers c’entri qualcosa. Graziani, intanto, ha ritrovato gli stipendi della troupe nell’auto di Lara e intende arrestarla, ma Wolfe nasconde l’attrice in casa e così la salva. Poi con l’aiuto di Archie Goodwin organizza un serrato confronto col lord, che a sorpresa afferma di aver già pagato il debito anni prima con un altro membro dei Sei, Meduni. Il quale, però, è scomparso da tempo.

La versione di Clivers è credibile, a maggior ragione quando Archie spiega a Wolfe che l’ultimo superstite dei Sei, una guardia giurata di nome Sgroi, si è mostrato stranamente disinteressato al recupero dei soldi…